Orientamento studenti (SUA-CdS Quadro B5)

Orientamento in ingresso

Al Gruppo di Gestione AQ del CdS è affidato il monitoraggio costante dell’andamento del CdS, attraverso il controllo della distribuzione degli insegnamenti nei due semestri e la compilazione delle relative schede di valutazione. Il gruppo AQ si occupa di analizzare i rapporti OPIS al fine di migliorare eventuali criticità individuate e segnalate dagli studenti con cui mantiene un costante contatto. Promuove altresì un coordinamento all’interno di gruppi disciplinari del CdS in modo da garantire il buon andamento del corso e un utile scambio di buone pratiche tra docenti. Per l’orientamento in ingresso la Presidente del CdS ha istituito una commissione di lavoro insieme alla Vicepresidente e ai rappresentanti degli studenti. La commissione ha lavorato in prosecuzione dell'azione di incentivazione alle immatricolazioni rivolte soprattutto agli studenti provenienti dai corsi di laurea triennale del Dipartimento (L20 Scienze e lingue per la comunicazione, L10 Lettere e L1 Beni culturali): a parte l’ormai consueto Open Day sono state organizzate periodicamente lezioni aperte e sessioni laboratoriali vòlte a comunicare le reali occasioni di crescita formativa offerte dal CdS e la possibilità di acquisire competenze di ordine pratico in riferimento alle discipline coinvolte. Inoltre, è stata attivata una specifica pagina Facebook del CdS per dare una maggiore visibilità all’offerta formativa del corso di laurea e alle tante iniziative culturali legate a esso. Negli anni la giornata di orientamento e presentazione dei corsi di laurea magistrale prevista annualmente dal Dipartimento, nella quale docenti tutors presentano struttura, ambiti, modalità dei singoli corsi illustrandone anche aspetti specifici in dialogo con gli interessati, si è ampliata ed è stata articolata in una serie di incontri di orientamento. In collaborazione con il Centro di Orientamento Formazione e Placement di Ateneo questa iniziativa ha inteso favorire una maggiore consapevolezza nelle scelte degli studenti dell’ultimo anno delle lauree triennali e dei laureandi e neolaureati e ha puntato alla presentazione di obiettivi specifici, percorsi formativi e sbocchi professionali dei corsi di laurea magistrale del Dipartimento ma anche alla presentazione, da parte di esperti di placement, delle emergenti professioni alternative aperte ai laureati in discipline umanistiche. Programmata come ogni anno per la tarda primavera, l’iniziativa lo scorso anno, a seguito dell’emergenza covid, non ha avuto luogo. In base alle istanze emerse in passato, il CdS ha implementato l'attivazione coordinata di laboratori didattici mirati all'adeguamento delle competenze in ingresso, specie nell'ambito delle discipline caratterizzanti, nonché attività di guida ed assistenza specifica in ordine alla determinazione del piano di studio, al metodo e agli strumenti di studio e di ricerca.

Dall’ottobre 2021 è prevista ad inizio anno accademico, a cura della Presidente del CdS, una presentazione ai nuovi iscritti dell’offerta formativa con approfondimenti sui programmi dei singoli insegnamenti e delle attività integrative. Va altresì sottolineato che a queste attività di orientamento messe in atto dal CdS si aggiungono quelle organizzate a livello centrale, secondo gli obiettivi fissati dal Regolamento Didattico d'Ateneo. In particolare tali attività sono coordinate dal Centro Orientamento e Formazione (COF) d'Ateneo che garantisce agli studenti un processo di orientamento continuativo: a partire dalla scuola secondaria di primo e secondo grado, prosegue per tutto il periodo di permanenza presso l'Università e si completa favorendo l'inserimento dei laureati nel mondo del lavoro. Il COF offre una serie di servizi trasversali ma anche di counseling orientativo, psicologico, di orientamento per l'attività di stage e tirocini e di carriera; fornisce agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, in cooperazione con gli Uffici Scolastici Provinciali e le altre strutture scolastiche, tutte le informazioni necessarie per il perseguimento di una consapevole scelta del percorso universitario; promuove la formazione e l'aggiornamento professionale del personale docente e non docente della scuola secondaria di primo e secondo grado e degli operatori della formazione professionale. In particolare organizza ogni anno il Salone dell’Orientamento, che rappresenta ancora oggi la più importante rassegna dell’offerta formativa dell’Ateneo. Dopo le versioni digitali degli 'Open Days - Home Edition' realizzate con successo negli ultimi due anni a causa della pandemia, per l’anno accademico 2021-22 l’iniziativa riprende in presenza con una tre giorni prevista al Cus Catania (Cittadella Universitaria) nei giorni 17 - 19 maggio 2022. Il DISUM inoltre organizza ogni anno l'Open Days dell'Area umanistica, dedicato alla presentazione dell'offerta didattica e degli sbocchi occupazionali e professionali dei diversi corsi di studio del dipartimento. Anch'esso è rivolto alle ultime classi degli istituti scolastici, al fine di fornire agli studenti le informazioni necessarie su tutti i corsi di laurea triennale e magistrale: l’iniziativa serve non solo a presentare gli specifici obiettivi, i percorsi formativi e i tradizionali sbocchi professionali del CdS, ma anche alcune testimonianze individuate da esperti di placement rilasciate da laureati in Lm65 già inseriti nel mondo del lavoro.

Pagina Facebook del CdS

Orientamento e tutorato in itinere

Il gruppo AQ del CdS monitora in maniera costante l’andamento delle carriere studenti attraverso il controllo periodico dei seguenti punti e avvalendosi dei seguenti strumenti:

  • verifica dei termini e condizioni per l’accesso al CdS;
  • controllo annuale delle schede degli insegnamenti così da favorire il coordinamento di metodologie e contenuti e un proficuo scambio di buone pratiche tra i docenti;
  • controllo periodico dei crediti ottenuti nel passaggio dal primo al secondo anno (vedi Piano strategico d’Ateneo). • monitoraggio della corrispondenza dei contenuti del corso con le esigenze del mondo del lavoro;
  • consultazione del Comitato d’Indirizzo;
  • verifica i questionari compilati dalle Parti interessate;
  • valuta e discussione delle indicazioni provenienti del CPDS del Dipartimento e la Relazione annuale del CPDS.

Anche i continui contatti con gli studenti da parte della commissione per l’orientamento e il tutorato in itinere permettono di monitorare l'andamento della qualità dei corsi in rapporto alle esigenze degli iscritti. Tale commissione opera d'intesa e in stretto collegamento con la commissione paritetica dipartimentale per la didattica:

Referenti tutorato:
Orientamento in ingresso: Rosario Castelli
Carriere e monitoraggio in itinere: Graziella Seminara
Rapporti con enti esterni e Tirocini: Maria Rizzarelli
Orientamento e monitoraggio in uscita: Davide Bennato

 

Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)

Il CdS in Lm65 prevede nel piano di studi un tirocinio formativo curriculare. Al fine di facilitare la scelta dell’Istituzione che guiderà la/lo studente nel corso di questa esperienza formativa a diretto contatto con il mondo del lavoro, il dipartimento DISUM ha predisposto un ufficio Tirocini e Stage. Tale ufficio offre indirizzo e consulenza agli studenti che intendano intraprendere un tirocinio e/o stage e si fa carico di guidarli nell’espletamento delle relative pratiche. I contatti dell’ufficio Tirocini e le istruzioni per i necessari espletamenti amministrativi si trovano alla seguente pagina: (http://www.disum.unict.it/it/content/tirocini-di-formazione-e-orientamen...) Gli studenti del corso Lm65 hanno a disposizione un vasto numero di accordi con enti e strutture territoriali atte ad accoglierli nello svolgimento del tirocinio curriculare e possono scegliere di candidarsi per le offerte di tirocinio pubblicate nella sezione 'Opportunità - stage e tirocini' del CdS, o scegliere, tra gli enti e le aziende convenzionati con l'ateneo di Catania, prendendone visione dall'Elenco delle convenzioni attive, consultabile dal sito del COF (ufficio stage di ateneo). In particolare l'Ufficio tirocini e stage, fornisce agli studenti iscritti un valido servizio di assistenza e supporto su diversi servizi:

  1. promozione della stipula di Convenzioni di tirocinio con le realtà locali (aziende ed enti pubblici) che possano fornire loro le migliori possibilità di apprendimento delle competenze necessarie allo svolgimento della professione, una volta conseguita la laurea. A tal fine l'ufficio tirocini tiene conto delle indicazioni del Presidente del Corso di Laurea e del tutor didattico, al fine di scegliere e promuovere, tra gli stage proposti dagli enti e le aziende convenzionati con l'ateneo, quelli altamente 'formativi' per gli studenti di Comunicazione della Cultura e dello spettacolo;
  2. diffusione, tramite la pubblicazione sul sito di Dipartimento, delle 'Offerte di tirocinio';
  3. raccolta dei curricula dei candidati alle varie offerte di tirocinio o stage;
  4. promozione di 'incontri conoscitivi' tra i rappresentanti delle risorse umane delle aziende prese in considerazione e gli studenti potenzialmente interessati a presentare la propria candidatura, i quali possono così rendersi conto di quali siano le aspettative delle aziende con riferimento alla preparazione e alle competenze che gli studenti tirocinanti (futuri laureati) devono possedere per poter agevolmente inserirsi, una volta conseguito il titolo di studi, nel mondo del lavoro;
  5. selezione (tramite l'indispensabile supporto del tutor didattico) dei curricula maggiormente rispondenti alle richieste delle aziende o enti pubblici in questione;
  6. raccolta delle richieste di attivazione tirocinio/stage e verifica, tenendo conto delle indicazioni della Commissione tirocini, dell'attinenza del tirocinio richiesto, al corso di laurea al quale lo studente risulti iscritto;
  7. invio, da parte dell'Ufficio tirocini e stage, della 'richiesta di inserimento' presentata dallo studente, presso l'azienda o l'ente, al fine di verificarne la disponibilità.
  8. raccolta delle disponibilità delle aziende (enti) ad accogliere gli studenti per un periodo di tirocinio.
  9. supporto nella stesura del Progetto formativo e d'orientamento.
  10. supporto nel fornire la documentazione necessaria durante il periodo di tirocinio (registro presenze) e alla fine dello stesso (Dichiarazione delle competenze e questionario studenti).

 

Il CdS in Comunicazione della Cultura e dello spettacolo offre tirocini e stage da svolgere presso agenzie di comunicazione, redazioni giornalistiche (tradizionali e multimediali), musei, associazioni culturali che si occupano della valorizzazione del territorio, agenzie di organizzazione di eventi culturali, case editrici, case di produzione discografica, enti ed organizzazioni di ricerca che operano nel campo della comunicazione culturale e dello spettacolo, ed enti che si occupano di internazionalizzazione (è stata avviata la trattativa per convenzioni con diverse emittenti televisive, anche internazionali). Nel 2020, dopo un primo periodo in cui sono stati regolarmente avviati tirocini in presenza con aziende convenzionate, la pandemia ha purtroppo ostacolato la continuazione dei tirocini già avviati (si pensi ad esempio alle strutture ricettive, teatri e musei, e, più in generale, a tutte le strutture rimaste chiuse per lunghi periodi). Per far fronte alle limitazioni imposte dalla pandemia, l’ateneo di Catania ha quindi previsto la possibilità di trasformare i tirocini in presenza in tirocini svolti in modalità da remoto, laddove ciò fosse possibile (ad esempio presso aziende o istituzioni che forniscono servizi all’utenza da remoto). Durante il periodo di lockdown, ha inoltre aderito alla piattaforma COURSERA for Campus, una delle più grandi piattaforme al mondo per l’alta formazione online: si tratta di un progetto dedicato agli atenei per ridurre al minimo l'impatto dell'epidemia da coronavirus attraverso una piattaforma per l'erogazione online di corsi di formazione di alta qualità finalizzati all’aggiornamento professionale e aziendale e riconosciuti come attività di tirocinio curriculare, ovvero come crediti per ulteriori attività formative.

Visualizza i principali Stakeholders

Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti

Il CdS incoraggia la mobilità internazionale degli studenti nell'ambito dei programmi Erasmus (Erasmus Studio ed Erasmus Mundus) e Beyond Frontiers. Gli studenti possono dedicare il loro periodo di mobilità sia agli esami di profitto sia alla redazione della tesi di laurea. La mobilità internazionale si concentra sul programma Erasmus Studio. A tale scopo, gli studenti del CdS in Comunicazione della cultura e dello spettacolo possono fruire dei servizi e delle attività messe a disposizione dal DISUM nel quale il CdS è incardinato. Tali servizi comprendono un’ampia rete di accordi internazionali. Gli studenti vengono assistiti a riguardo dall’Ufficio Erasmus del DISUM (https://www.disum.unict.it/it/content/erasmus-agreements), composto da quattro docenti e da due unità di personale amministrativo (http://www.disum.unict.it/it/content/internazionale). L'ufficio offre assistenza agli studenti Erasmus nella selezione delle destinazioni più adatte alle loro esigenze, nell'iscrizione alla sede estera e nella compilazione e modifica in itinere del Learning Agreement. Al fine di incentivare i soggiorni all’estero, il Consiglio di Dipartimento ha stabilito di attribuire punteggi aggiuntivi agli studenti che conseguono il titolo in regola e avendo intrapreso un periodo di studio ERASMUS.

Visualizza gli accordi Erasmus per studio e tirocinio

Accompagnamento al lavoro

Stage e i tirocini puntano a preparare lo studente al raggiungimento di capacità critiche e operative funzionali all’ingresso nel mondo del lavoro. I periodici incontri e le consultazioni con i membri del Comitato d’Indirizzo, le rilevazioni effettuate con le Parti Interessate, la verifica tramite i tutor del CdS delle esigenze rilevate dagli studenti, sono finalizzati al monitoraggio del mutare delle esigenze del mondo del lavoro. La ricaduta di tali monitoraggi contribuisce a riorientare tanto l’offerta formativa tramite seminari, corsi e laboratori specifici (vedi AAF –http://www.disum.unict.it/content/altreattivit% C3%A0-formative-aaf), le attività di tutoraggio e l'organizzazione degli stage e dei tirocini. In tal senso è stato utile il confronto con il Comitato d’Indirizzo, che ha contribuito a mettere in rilievo alcuni punti di forza del CdS e ha fornito anche preziosi suggerimenti.

In accordo col Piano strategico di Ateneo 2019-2021, la missione di orientare gli studenti verso esperienze professionalizzanti è affidata al Centro di Orientamento e Formazione (COF) di UniCt. L'ufficio offre consulenza per l'attivazione di contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca e organizza gli Open Day Azienda, incontri con i docenti dei dipartimenti finalizzati al confronto su aspettative reciproche in tema di obiettivi formativi, sbocchi occupazionali e ambiti di ricerca per rafforzare in modo strutturale i legami fra mondo accademico e mondo del lavoro. Il Centro di Orientamento e Formazione dell’Ateneo offre una serie di servizi di orientamento al lavoro per accompagnare i giovani laureati nel cammino professionale, supportandoli nella scelta professionale e nella ricerca attiva del lavoro. I servizi dell’Ufficio Placement d'Ateneo sono rivolti a tutti gli studenti e laureati dell'Ateneo che abbiano effettuato la registrazione al servizio di placement 'Il tuo curriculum' e l'inserimento dei propri dati all'interno del Database del COF. Oltre alla gestione del match domanda/offerta di lavoro e stage/tirocinio, propone, attraverso una consulenza personalizzata, un sistema integrato d’informazione, orientamento e supporto a tutte le fasi di ricerca attiva del lavoro e mette a disposizione il curriculum dei laureati alle Aziende interessate ad eventuali assunzioni (art. 48 L. 183/2010).

Visualizza il Centro Formazione e Orientamento dell’Ateneo di Catania 

Il Centro di Orientamento e Formazione organizza anche ogni anno diverse occasioni di confronto con enti/aziende di rilievo nonché una serie di iniziative di Placement. Il DISUM ha inoltre predisposto per i laureati due link, visibili sulla pagina di ogni corso di laurea, alla voce “Opportunità stage e tirocini” di servizi offerti (per il tramite del COF Centro Orientamento formazione e Placement) ai post-lauream; il primo http://www.cof.unict.it/content/laureati consente ai laureati di iscriversi al servizio placement e quindi inserire e aggiornare periodicamente il proprio curriculum vitae, che sarà così visibile ai responsabili delle risorse umane delle aziende interessate; il secondo http://www.cof.unict.it/ consente ai laureati di visualizzare tutte le offerte di stage in scadenza, in tempo reale (la durata prevista per lo stage post lauream è da 3 a 6 mesi. È previsto un rimborso spese). Il CdS fa anche riferimento anche alle azioni in favore dei giovani NEET con il programma FIXO YEI proposto da Italia Lavoro per favorire una più rapida ed efficace transizione dei laureati e delle laureate dall'università al mondo del lavoro. Il progetto si rivolge a laureati che non lavorano e non studiano, di età inferiore ai 30 anni, iscritti a Garanzia Giovani. Attraverso il Placement eroga servizi di orientamento specialistico, individuale e di gruppo, per l'analisi delle proprie competenze e la stesura di un progetto professionale, e misure di sostegno all'inserimento nel mondo del lavoro.
Referente per l'orientamento e il monitoraggio in uscita: prof. Davide Bennato
Referente amministrativo per il Placement: dott.ssa Lucia Ferlito

Visualizza il sito COF&P

Eventuali altre iniziative

Il piano dell'offerta formativa del CdS in Lm65 prevede iniziative di carattere interdisciplinare (seminari, laboratori, conferenze e convegni) organizzate durante l'anno accademico e ampiamente pubblicizzate nel sito del dipartimento. Tra questi: laboratori su aspetti specifici delle arti performative (cfr. offerta laboratori primo e secondo semestre a.a. 2020-2022 e della comunicazione della durata di 18 ore suddivise in vari incontri per un totale di 3 cfu, e laboratori d’ateneo utili a sviluppare le cosiddette ‘competenze trasversali’. L'ateneo di Catania insieme al Ministero dell'Istruzione promuove inoltre ogni anno una nuova edizione del Contamination Lab Catania, uno spazio di contaminazione tra studenti e dottorandi di discipline diverse, che punta alla promozione di nuovi modelli di apprendimento e allo sviluppo di progetti di innovazione a vocazione imprenditoriale e sociale (start-up). I percorsi di apprendimento extracurricolari (di durata semestrale o annuale) offerti dal Contamination Lab sono sviluppati con modelli didattici innovativi e sperimentali. La partecipazione a tali attività è documentata attraverso attestazioni utili per l'acquisizione dei CFU previsti per Altre Attività Formative (AAF). Il servizio di assistenza e supporto alla scelta di tali laboratori e seminari didattici è svolto dall'ufficio AAF (dott.ssa Daniela Cannavò) e coordinato dalle delegate del DISUM (prof.sse Rossana Barcellona e Maria Sorbello).

Il CINAP (Centro per l'Integrazione Attiva e Partecipata) dell'ateneo di Catania garantisce a studenti con disabilità i servizi gratuiti di Placement/Collocamento Mirato e Consulenza Sociale. L'intento è quello di diffondere conoscenze, sviluppare azioni positive ed integrate per l'inserimento lavorativo delle persone con disabilità, favorendo nuove modalità di avviamento professionale, sia sul versante della domanda che su quello dell'offerta lavorativa. Gli operatori del CINAP in accordo con il referente del DISUM si occupano di fornire sostegno e collaborazione a studenti con disabilità anche durante il percorso di studi, grazie al supporto operativo di studenti part-time, dedicati all'accompagnamento durante lo studio e la frequenza alle lezioni anche all'interno del Monastero dei Benedettini.

Visualizza la pagina informativa dedicata alle AAF