Vittorio FIORE

Professore associato di TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURA [ICAR/12]
Sezione di appartenenza: Scienze storico-artistiche e della produzione culturale
Ufficio: stanza 301, ex locali DISEUR
Email: vitfiore@gmail.com
Mobile: 3403523347
Orario di ricevimento: Martedì dalle 12:30 alle 14:00 stanza 301, ex DISEUR



Vittorio Fiore, architetto, professore associato di Tecnologia dell'Architettura presso l'Università di Catania (dal 2003), PhD in Recupero Edilizio e Ambientale (Università di Genova, V ciclo, 1993; tesi segnalata al Premio Gubbio ANCSA 1996); Specializzato in Restauro dei Monumenti (Università di Napoli Federico II, 1993);

Ricercatore presso l'Università Federico II di Napoli, dove ha svolto attività di ricerca dal 1988. Ha insegnato Manutenzione Edilizia e Urbana presso la Scuola di Specializzazione in Manutenzione e Gestione Edilizia e Urbana.

Ha insegnato Tecnologie del Recupero edilizio dal 2003 al 2018 e insegna a supplenza Scenografia dal 2008 presso la SDS Architettura, Siracusa. Ha fondato (2007) e diretto il Laboratorio di Ricerca ManUrba, (Laboratorio di ricerca per il recupero e la MANutenzione edilizia e URBAna), conducendo numerose attività, tra ricerca e didattica, sul recupero di edifici pre-industriali e su siti ad alta valenza culturale.

La sua attività di ricerca spazia dal recupero di edifici teatrali, al trasferimento tecnologico nel linguaggio scenico contemporaneo, ai processi produttivi nello spettacolo.

Studioso di teatro e scenografia, docente di Scenografia e tecnologie per la produzione teatrale (ICAR 12) presso il DISUM, insegna Forme dello spettacolo multimediale presso il Corso di Laurea in Comunicazione e Spettacolo. Coordina dal 2008, in partenariato con enti teatrali (Teatro "Tina Di Lorenzo" Noto, Viagrande Studios, Teatro "Vittorio Emanuele" Messina), tirocini universitari tra ricerca, formazione, workshop e spettacolo (Spazio Teatro: i luoghi della scena 2008-2010; PLAN_B. Raccontare il territorio con nuove tecnologie, 2011-2014 -finanziamento Regione Sicilia, 2013, progetto con cui ha ricevuto il Premio Feste Archimedee, arte & genio 2015; Prospettiva Teatro: scena_tecnologia_arte, dal 2015; dal 2014 collabora con l'Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA Siracusa).

Ha collaborato con varie riviste di settore: Hystrio, Arti dello spettacolo-Performing art, Alternatives théâtrales, Arabeschi (referee).

Ha fondato nel 2007 e diretto fino al 2018 (fa parte ancora del comitato scientifico) la collana editoriale ManUrba, LetteraVentidue Editrice Siracusa, collegata alle attività del laboratorio di ricerca ManUrba, che ha istituito nel 2007 presso la SDS Architettura, Siracusa.

Ha fondato e dirige le collane editoriali Perìactoi (2010) e Perìactoi Quaderni (2017) per LetteraVentidue Editrice, Siracusa.

Principali e recenti pubblicazioni sulle tematiche: teatro, scenografia, tecnologie per lo spettacolo e per la produzione teatrale

  • V. Fiore, Tecnologie pneumatiche: per una leggerezza nel linguaggio teatrale, in V. Latina, M. Navarra (a cura di), "Air Fundamental, Collision between Inflatable and Architecture", LetteraVentidue, Siracusa,  2018, ISBN 9788862423038.
  • V. Fiore, V. Martelliano, Le città del Teatro Greco.  Letture tra scenografia e realtà urbana, LetteraVentidue, 2018, Collana Perìactoi.
  • V. Fiore, F. Serrazanetti (a cura di), Scenografia 3.0, dossier in «Hystrio», n.4, 2017, ISSN 1121-2691.
  • V. Fiore, Tecnologie della luce site specific: drammaturgie per una nuova frontiera del teatro urbano,  in «Arti dello spettacolo-performing arts», New Frontieres: Live Performances and Digital technology, anno III, n.3, 2017,ISSN 2421-2679.
  • V. Fiore, Outsider Theatre: recuperare lo spazio scenico tra invarianti architettoniche, contaminazioni drammaturgiche e sconfinamenti , in Gravano V., Ruffini P., "Outsider. Le ragioni dell’indipendenza. Scritti, visioni e algoritmi", Editoria & Spettacolo, Roma, 2017.
  • V. Fiore, Tebe sulla scena,  in 53° Ciclo di Rappresentazioni Classiche, "Fenicie di Euripide", 2017.
  • V. Fiore, "Ruderi urbani contemporanei" tra antichi ruderi. RANE nelle scenografie al Teatro Greco di Siracusa, in 53° Ciclo di Rappresentazioni Classiche, "Rane di Aristofane", 2017.
  • A. Arnaldi, V. Fiore, P. Salvadeo, M. Spreafico, Scenografie portatili, LetteraVentidue, Siracusa, 2016.
  • V. Fiore, Elettra, Alcesti, Fedra: gli spazi scenici tra allestimenti storici e contaminazioni contemporanee,  in 52° Ciclo di Rappresentazioni Classiche, "Elettra, Sofocle. Alcesti, Euripide", 2016.
  • V. Fiore, L'universo delle donne a teatro, tra ieri e oggi: le mise en scéne di Fedra, in E.F. Castagnino Berlinghieri, K. Papatheu, "Margini di un altrove: Alcesti, Fedra, Elettra", Engramma, Venezia, 2016.
  • V. Fiore, P. Carnazzo, Vittime & Carnefici: frammenti di scene/frammenti di testo. Orestea in otto installazioni per il Centenario della Fondazione INDA, in L Ciclo di Rappresentazioni Classiche, "Orestea. Festival del Centenario Fondazione INDA", 2014.
  • V. Fiore, L. Ruzza ( a cura di), Luce artificiale e paesaggio urbano. Raccontare il territorio con nuove tecnologie, LetteraVentidue, Siracusa, 2013.
  • V. Fiore, L. Ruzza, Installazioni site specific -temporanee e virtuali- come strategie di rigenerazione urbana, in V. Fiore , F. Castagneto (a cura di),"Recupero, Valorizzazione, Manutenzione nei centri storici", LetteraVentidue, Siracusa 2013.
  • V. Fiore, F. Castagneto, Reduce, Recycle, Reuse. Arti performative per il recupero dello spazio urbano, LetteraVentidue, Siracusa, 2012.
  • V. Fiore, Schéma ductile et innovation technologique pour un lieu performatif contemporain, in Union des Théâtres de l’Europe, "Frontiéres liquides – territoires de l’art. Emergences de la scene européenne",  «Alternatives Théatrales», Hors série, 5/2012.
  • V. Fiore, Tecnologie della finzione. L'effimero e la città, LetteraVentidue, Siracusa, 2011.
  • V. Fiore, Innovazione e sperimentazione: i confini del teatro contemporaneo, in P. Ruffini, P. Gaglianò (a cura di),  "Prometeo. Focus on Art and Science in the performing art. Esperienze di forme in movimento nello spazio contemporaneo" , Editoria & Spettacolo, Roma, 2011.
  • V. Fiore, Luoghi per lo spettacolo: recupero e valorizzazione tra flessibilità e contaminazione, in «Techne», 3/2011, Firenze University Press.
  • V. Fiore, Spazio Teatro. Luoghi recuperati per la scena, LetteraVentidue, Siracusa, 2010.

Attività di ricerca

La formazione nel campo del recupero ha costituito il background che ha consentito di approfondire i temi del recupero, del riuso, della manutenzione, della diagnostica e del degrado nel campo dell'architettura. Per molti anni ha insegnato alla Scuola di Specializzazione in Manutenzione e Gestione Edilizia e Urbana e ha diretto il laboratorio di ricerca LMMR presso la Federico II di Napoli. Ha fatto parte di Commissioni UNI.

 La sua attività di ricerca attualmente spazia dal recupero di edifici teatrali, al trasferimento tecnologico nel linguaggio scenico contemporaneo, ai processi produttivi nello spettacolo. Si interessa di modificazione temporanea di luoghi non teatrali a fini performativi, con particolare attenzione alle ricadute di recupero ambientale e  sociale.

Recenti temi di ricerca:

1.Tecnologie applicate allo spazio scenico e alla performance multimediale.

2.Recenti tendenze nella scenografia contemporanea.

3. Processi della produzione teatrale e delle arti performative.

4. Recupero e riuso di edifici per lo spettacolo.

Ha partecipato ad attività di ricerca in convenzione con enti teatrali e con istituzioni legate alle attività performative (Fabbrica Europa, Unione dei Teatri d'Europa, Istituto Nazionale del Dramma Antico, Teatro Vittorio Emanuele di Noto, Viagrande Studios, Teatro di Messina).

Altre attività

Dal 2008 organizza corsi di tirocinio per studenti universitari in convenzione con enti teatrali; ha curato l'allestimento di numerose mostre documentarie su argomenti inerenti la scenografia.

 

13/03/2019
Forme dello Spettacolo Multimediale

Si avvisano gli allievi del corso che nei giorni 14 e 19 marzo non ci sarà lezione; il docente è fuori sede per motivi di ricerca.