David PAPPALARDO

Dottorando
Dottorato in Scienze dell'Interpretazione - XXXVII ciclo
Tutor: Beate Anna BAUMANN

Il sottoscritto inizia il suo dottorato di ricerca in Scienze dell'Interpretazione nell'a.a. 2021-22, proveniente da una formazione di stampo linguistico nelle discipline anglofone e germanofone.

Attualmente sta lavorando ad un progetto di ricerca dal titolo Storie di migrazioni, storie di lingue. Esperienze migratorie nella costruzione di identità plurali in ambito germanofono.

Da gennaio 2022 è membro del centro di ricerca interuniversitario (Genova-Catania) POLYPHONIE. Da settembre 2022 ne è, inoltre, membro del gruppo redazionale (http://www.polyphonie.at/index.php?op=publicationplatform&sub=viewarea&area=20).

Da ottobre a dicembre 2022 partecipa al programma VIP for Graduates della Europa-Universität-Viadrina di Frankfurt (Oder), a seguito dell’assegnazione di un finanziamento erogato dalla stessa istituzione per continuare ivi temporaneamente l’attività di ricerca.

Da marzo 2023 lavora in co-tutela con la Europa-Universität Viadrina di Frankfurt (Oder) sotto la supervisione della Prof.ssa Britta Schneider.

A giugno 2023 ha partecipato alla Summer School "Telling people apart: Sorting, Grouping, Distinguishing", presso la Johannes Gutenberg-Universität di Magonza.

Da giugno 2023 è delegato del centro di ricerca POLYPHONIE al Festival für grenzüberschreitende Literatur globale° 23 di Brema. Al contempo è membro del comitato organizzativo del festival.

Nell'ambito dell' a.a. 2023/2024 è nominato tutor didattico della cattedra di Lingua e Traduzione Tedesca.

Interventi a conferenze e workshop:

11 aprile 2024: Ideologie linguistiche, questioni di mercato ed emotive nei repertori linguistici di autrici plurilingue. Convegno internazionale "Immagini, simboli, lingue delle migrazioni", Università degli Studi di Catania, Catania.

15 marzo 2024: Spracherlebnisse, Identitätskonstruktionen und Schreiben: Mehrsprachigkeit als soziale und kreative Erfahrung. Workshop (co-organizzato dal sottoscritto insieme a Ramona Pellegrino e Daniel Schmidt): Grenzüberschreitende Literatur(en) in einer polyphonen Welt: Mehrsprachigkeit als Quelle der literarischen Kreativität, Universität Bremen, Brema.

20 ottobre 2023: Esperienze linguistiche e body memory nella costruzione di repertori plurilingui. I Convegno Dottorale del Dipartimento di Scienze Umanistiche, Catania.

6 ottobre 2023: Plurilinguismo, migrazioni ed esperienze linguistiche nella costruzione di identità plurali. Convegno annuale dell'Associazione Italiana di Germanistica (AIG), Università RomaTre, Roma.

5 luglio 2023: Linguistic biographies and narrative identity constructions. Workshop "Doktorand:innenworkshop des Linguistikdepartments", Europa-Universität Viadrina Frankfurt (Oder).

5 maggio 2023: Narratives of non-belonging: movement and distancing in Slata Roschal’s 153 Formen des Nichtseins (2022). Convegno "20th German Graduate Symposium. Movement and Moment", University of Oxford, Oxford (UK).

2 maggio 2022: Lingue della vergogna e lingue dell’orgoglio: Wer wir sind di Lena Gorelik. Convegno “Retrospettive e prospettive / Rückblicke und Ausblicke / Rétrospectives et perspectives / Looking back and looking forward”, Università degli Studi di Genova, Genova.

5 novembre 2021: Traduzione consecutiva tedesco-italiano per l’intervista di Beate Baumann con l’autrice austriaca Julya Rabinowich, Convegno “Migrazioni e Appartenenze”, Monastero dei Benedettini, Catania.

Sta lavorando ad un progetto di ricerca dal titolo Storie di migrazioni, storie di lingue. Esperienze migratorie nella costruzione di identità plurali in ambito germanofono.In fase di avvio è, inoltre, una procedura di cotutela con l'università di Frankfurt (Oder) e, nello specifico, con la cattedra di migrazioni e usi linguistici della Prof. Britta Schneider.

Il progetto di ricerca prende le mosse da evidenti tendenze della realtà sociale di oggi in cui i continui e sempre più incessanti processi di globalizzazione e migrazione rendono le nostre società sempre più complesse ed eterogenee dal punto di vista linguistico e culturale. Nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di uno studio di carattere epistemologico, interdisciplinare ed empirico in merito all’influsso dell’esperienza migratoria sullle costruzioni linguistico-identitarie dell’individuo-parlante, con la realizzazione di due progetti di lavoro interconnessi fra di loro: 1) la presa in esame di testi della letteratura contemporanea in ambito germanofono, prodotti da autrici con storie di migrazioni dall’est europeo, nonché 2) le biografie linguistiche di tali scrittrici, al fine di individuare e analizzare qualitativamente sul piano letterario e biografico linguistico la relazione fra plurilinguismo e costruzioni identitarie. Il progetto intende raggiungere tali risultati ricorrendo non soltanto alla ricerca sociolinguistica sul plurilinguismo, ma anche alle teorie sul plurilinguismo letterario (Dembeck & Parr 2017), alle costruzioni identitarie e narrative identitarie nel campo della ricerca sociopsicologica (Keupp et al. 1999; Kraus 2000) e agli studi sociali e antropologici sull’ibridità linguistico-culturale dei nostri tempi (Vertovec 2007).

Pubblicazioni scientifiche:

Pappalardo, David. Sprachen der Scham und Sprachen des Stolzes: Linguizismus im autobiografischen Roman Lena Goreliks Wer wir sind (2021), in: POLYPHONIE Genova-Catania: Retrospettiva e prospettive / Rückblick und Ausblick / Rétrospective et perspectives / Looking Back and Looking Forward, Beate Baumann, Michaela Bürger-Koftis, Ramona Pellegrino (a cura di), TRANS - INTERNET JOURNAL FOR CULTURAL STUDIES, 2023. https://www.inst.at/trans/27/sprachen-der-scham-und/

Pappalardo David, "Ho imparato il tedesco per non essere sola": Julya Rabinowich tra la sua immigrazione in Austria e la storia di Madina in E in mezzo: io, in: Migrazioni e appartenenze. Identità composite e plurilinguismo, Antonietta Bivona e Cettina Rizzo (a cura di), Sesto San Giovanni (MI): Mimesis, 2022, pp. 213-230.

Pappalardo D., A plurilingual identity between fantasy and reality: Herkunft by Saša Stanišić, in: www.polyphonie.at, vol. 9, a. I, 2021, pp. 1-22.

Recensioni:

Pappalardo D., Julya Rabinowich, E in mezzo: io, trad. it. di Beate Baumann, Nardò (LE), Besa muci, 2021, pp. 264 (ed. orig. Dazwischen: Ich, München, Carl Hanser Verlag, 2016), in: “Studi comparatistici“, vol. 27, a. I, 2022, pp. 180-181.

Pappalardo D., Sguardi internazionali su identità, migrazioni e scritture, in: “Studi comparatistici”, vol. 25, a. I, 2020, pp. 149-153.

Pappalardo D., Un progetto di studi sulle migrazioni, in: “Studi comparatistici”, vol. 25, a. I, 2020, pp. 155-159.

Traduzioni:

Ahrens Gerhard, Da Lubecca alla Sicilia: il professore Adolf Holm (1830-1900) in: "Archivio storico per la Sicilia Orientale", vol. 2, 2021, pp. 5-24 (ed. orig. Gerhard Ahrens, Von Lübeck nach Sizilien: Professore Adolfo Holm (1830-1900), in: “Zeitschrift des Vereins für Lübeckische Geschichte und Altertumskunde”, vol. 87, 2022, pp. 135-154),  DOI: 10.3280/ASSO2021-002001