Elisa FRANCESCONI

Ricercatrice di STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA [L-ART/03]

Elisa Francesconi è Ricercatrice in Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Catania (RTDB). 

Dopo la laurea in Storia dell’arte presso l’Università degli Studi Roma Tre (2005), si è specializzata presso la Scuola di Specializzazione in beni storico artistici dell’Università di Udine (2009). Ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia e conservazione dell’oggetto d’arte e d’architettura presso l’Università degli Studi Roma Tre (2012); nello stesso ateneo è stata assegnista di ricerca con il progetto Archivi fotografici e arte contemporanea (2015-2020) e ha preso parte al PRIN guidato dalla Scuola Normale Superiore di Pisa dal titolo Le mostre d’arte moderna nelle gallerie private in Italia: i due decenni cruciali (1960-1980). E’ stata borsista post-doc presso Les Archives de la critique d’art/Université Rennes 2 (2013-2014).

Ha insegnato Storia dell’arte contemporanea all’Università di Firenze (2018-2021) e ha svolto attività didattica per il Laboratorio di Storia dell’arte dell’Università Roma Tre (2021-2022); nella stessa università ha insegnato presso il Master biennale di II livello Esperti nelle attività di valutazione e di tutela del patrimonio culturale e presso il Master annuale di I livello Strumenti scientifici di supporto alla conoscenza e alla tutela del patrimonio culturale, prendendo parte al gruppo di ricerca del Laboratorio del falso. Centro di studi per il contrasto alla falsificazione dei beni culturali (2018-2021).

Nel 2018 ha ottenuto l’Abilitazione scientifica alla docenza di seconda fascia.

Dal 2021 è co-fondatrice e vice-presidente dell’Archivio Mario Carbone e Elisa Magri (Roma) e collabora con la storica Associazione culturale La Salerniana, volta alla promozione dell’arte contemporanea in Sicilia.

Si occupa in particolare del sistema dell’arte e della critica dal secondo dopoguerra agli anni Sessanta, con particolare attenzione ai linguaggi delle neoavanguardie, agli scambi Italia-America e alla storia delle gallerie d’arte private. Un altro filone di ricerca verte sul cinema d’artista e sulla fotografia, con particolare riferimento agli archivi fotografici d’arte contemporanea; recentemente il suo interesse si è rivolto alle questioni legate alla falsificazione dell’opera d’arte.

VISUALIZZA LE PUBBLICAZIONI
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
VISUALIZZA GLI INSEGNAMENTI DALL'A.A. 2022/2023 AD OGGI
19/05/2024
Esiti Prova in itinere di Storia dell'arte contemporanea (triennale)

In allegato i voti della prova in itinere di Storia dell'arte contemporanea. La votazione ottenuta nella prova in itinere sarà presa in considerazione nella definizione del voto finale; la prova in itinere avrà validità nelle due sessioni ordinarie d’esame successive allo svolgimento del corso. In caso di valutazione positiva, lo studente sarà esonerato in sede di esame finale da un’ulteriore discussione sulle parti di programma previste per la prova in itinere superate. Le motivazioni del voto e il commento della prova svolta saranno illustrati esclusivamente durante l’esame orale

19/05/2024
Esiti Prova in itinere di Storia dell'arte contemporanea corso avanzato

In allegato i voti della prova in itinere di Storia dell'arte contemporanea corso avanzato. La votazione ottenuta nella prova in itinere sarà presa in considerazione nella definizione del voto finale; la prova in itinere avrà validità nelle due sessioni ordinarie d’esame successive allo svolgimento del corso. In caso di valutazione positiva, lo studente sarà esonerato in sede di esame finale da un’ulteriore discussione sulle parti di programma previste per la prova in itinere superate. Le motivazioni del voto e il commento della prova svolta saranno illustrati esclusivamente durante

DataStudenteArgomento della tesi
23/03/20241000/026841La figura della donna nella pittura dell'ottocento

Guida alle tesi di laurea

Guida alle tesi di laurea - Indicazioni per la consegna della tesi/elaborato finale al docente

L’argomento della tesi va definito almeno 8 mesi prima della presunta data della laurea nel caso di tesi triennale ed almeno 10 mesi prima della presunta data della laurea nel caso di tesi magistrale.

Il laureando, individuato con il docente l’argomento da affrontare, dovrà compilare il foglio di assegnazione tesi e avviare il lavoro di ricerca stilando in primo luogo una bibliografia e in seguito una scaletta/indice in cui indicherà come intende strutturare l’elaborato e organizzare i materiali reperiti. Il lavoro sarà costantemente seguito dal docente che, a seguito delle prime consegne in forma scritta di parti del lavoro, provvederà a fornire ulteriori indicazioni bibliografiche, linee di ricerca e spunti di approfondimento. I capitoli dovranno essere inviati uno alla volta via mail il docente che li correggerà e darà indicazioni su eventuali modifiche, in modo da poter seguire lo sviluppo del lavoro. Il docente non correggerà e non accetterà tesi inviate per intero a pochi giorni dalla scadenza prevista per la consegna.

Al momento della scadenza della compilazione della domanda di laurea online, il laureando dovrà avere già consegnato al docente almeno le parti da cui emergano i risultati più significativi del lavoro.

In ogni caso la consegna della tesi/elaborato finale al docente deve avvenire almeno una settimana prima della scadenza della consegna del frontespizio e dell’abstract, che sarà formulato infatti sulla base del lavoro già svolto. Quanti non adempiranno a questa scadenza non avranno la possibilità di accedere alla seduta di laurea. Potranno eventualmente essere completate dopo la consegna del frontespizio e dell’abstract solo parti del lavoro quali premessa o introduzione, conclusione, bibliografia revisionata, didascalie, che dovranno comunque essere concluse al momento della consegna del lavoro completo almeno due settimane prima della scadenza del caricamento online del PDF.

Per le norme redazionali si veda il file allegato.

SCARICA IL FILE

Dott.ssa Ilenia Falbo