Carmelo Ugo CRIMI

Professore ordinario di CIVILTA' BIZANTINA [L-FIL-LET/07]
Sezione di appartenenza: Archeologia e scienze dell'antichità
Ufficio: studio n. 257, secondo piano, Monastero dei Benedettini
Email: ccrimi@unict.it
Telefono: 0957102218
Sito web: unict.academia.edu/CarmeloCrimi
Orario di ricevimento: Lunedì dalle 10:00 alle 12:00 studio n. 257 (mesi di Settembre e Ottobre: su appuntamento fissato via mail) | Mercoledì dalle 10:00 alle 12:00 studio n. 257 (mesi di Settembre e Ottobre: su appuntamento fissato via mail)



Carmelo Crimi (Lentini, 6 marzo 1949) – Laurea in Lettere Classiche (Università di Catania, 18.10.1971) con voti 110/110 e lode – è professore ordinario nel Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, nel settore di “Civiltà bizantina” (L-FIL-LET/07). Vi insegna Storia bizantina e Filologia bizantina. È membro ordinario dell’Associazione Italiana di Studi Bizantini, dell’Associazione di Studi Tardoantichi e dell’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici. 
Allievo del grecista Quintino Cataudella e del bizantinista Rosario Anastasi, nel corso della carriera accademica ha studiato soprattutto la poesia greca tardoantica e quella bizantina, pubblicando contributi che spaziano dalle edizioni critiche ai saggi storico-letterari, alle note filologiche e storiche, alle recensioni. Tra i suoi interessi anche l’agiografia tardoantica e bizantina, con lavori, tra l’altro, su S. Agata, S. Barbara, S. Atanasio di Metone.
Nelle sue ricerche costantemente privilegia, sull’esempio dei suoi Maestri, l’approccio storico-filologico agli autori del passato e dà rilievo ai processi di trasmissione delle loro opere. In questa prospettiva, ha fornito numerosi contributi alla storia del testo di Gregorio Nazianzeno e alla sua diffusione nel mondo bizantino e nell’Umanesimo. In particolare, ha presentato in prestigiosi ambiti scientifici – come i Congressi della Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino (SISMEL) – alcuni saggi specificamente dedicati a queste tematiche.
Sono sue le edizioni critiche dell’anacreontea "Per la restaurazione delle venerande e sacre immagini" di Michele Sincello (Accademia Nazionale dei Lincei, Roma 1990) e dell'importante carme I,2,10 de virtute di Gregorio Nazianzeno (Pisa 1995, nella collana ‘Poeti cristiani’: il volume comprende anche l’editio princeps della versione latina dell’umanista Antonio Tudertino).
Ha curato,insieme a R. Palla, M.G. Moroni e A. Dessì, il volume "Gregorio di Nazianzo in Occidente", I, Pisa 2010, in cui per la prima volta vengono analiticamente esaminate e messe in relazione tutte le edizioni e le traduzioni a stampa del Nazianzeno prodotte nel lasso di tempo che va dal 1500 al 1549.
Ha pubblicato ("Rivista di Studi Bizantini e Neoellenici n.s. 52, 2015, pp. 33-91) l'edizione critica dei "Versi per la domenica di Pasqua" di Arsenio.

Anno accademico  

18/02/2019
Materiali di Filologia bizantina (prof. C. Crimi) a.a. 2018-2019

In previsione dell'inizio delle lezioni, avverto le studentesse e gli studenti interessati al corso di Filologia bizantina tenuto, per l'anno accademico 2018-19 (secondo semestre), dal prof. Carmelo Crimi (corso di laurea magistrale in Filologia Classica) che alcuni materiali, liberamente scaricabili, sono

LEGGI TUTTO
18/02/2019
Materiali di Storia bizantina (prof. C. Crimi) a.a. 2018-2019

In previsione dell'inizio delle lezioni, avverto le studentesse e gli studenti interessati al corso di Storia bizantina tenuto, per l'anno accademico 2018-19 (secondo semestre), dal prof. Carmelo Crimi (corsi di laurea in Lettere e Beni Culturali) che alcuni materiali, liberamente scaricabili, sono

LEGGI TUTTO
DataStudenteArgomento della tesi
10/10/2018682/000930Giorgio Maniace in Sicilia
28/02/2018Y55/000155La rinascenza Bizantina del IX secolo
27/09/2017Y55/000102L'imperatrice Zoe
05/12/2016P00/000111Agiografia in età iconoclasta: la Vita di S. Filareto
30/07/2014646/002509L'iconoclasmo e la tradizione agiografica su Leone di Catania
02/04/2009A85/000032W. Pirckheimer traduttore di Gregorio di Nazianzo: l'Orazione 5