Orientamento studenti (SUA-CdS Quadro B5)

Orientamento in ingresso
Il corso prevede due momenti di orientamento in ingresso coordinati da un docente a ciò delegato. Il primo al termine del semestre precedente il nuovo anno accademico, volto a presentare il corso agli studenti del terzo anno dei CdS in BBCC e Lettere, il secondo, più specifico, a inizio anno accademico, volto a presentare in dettaglio il corso, gli insegnamenti, i programmi e le attività integrative previste, oltre che a illustrare le modalità di accesso al doppio titolo. Sono previste attività di tutorato per gli studenti di primo anno che forniscono:
  • a) indicazioni introduttive ai due percorsi (tradizionale e doppio titolo) e ai singoli insegnamenti;
  • b) un supporto per l'organizzazione del piano di studio;
  • c) indicazioni sul funzionamento e la fruizione della Biblioteca e dei servizi ad essa connessi (riviste on line, banche dati, repertori).
Accanto a tale produttiva iniziativa, il DISUM organizza degli incontri di orientamento rivolti agli studenti del terzo anno dei Corsi di Studio Triennale mirati ad indirizzare gli stessi a proseguire il percorso di specializzazione attraverso i Corsi di Studio Magistrale offerti dal nostro Dipartimento. In occasione di questi incontri, svolti durante le lezioni più frequentate dagli studenti dei cinque Corsi di Studio, sono stati presentati i piani di studio, gli obiettivi formativi e gli sbocchi professionali del CdS. Informazioni dettagliate sui servizi erogati sono reperibili sul sito del Dipartimento. Il presidente del Corso e i docenti tutor dedicano ampio spazio nelle ore di ricevimento a supporto informativo ed orientativo degli studenti interessati. Il CdS ha avviato una riflessione al proprio interno e in raccordo con il Gruppo di Assicurazione della Qualità di Dipartimento per individuare le forme più opportune e più efficaci al fine di allargare il bacino di provenienza degli iscritti al corso, rafforzando la dimensione internazionale dell'offerta formativa e la sua attrattività per laureati di altri Atenei, di Altri Paesi, europei ed extra-europei, di altre Istituzioni di Formazione Superiore.
Il referente per l'orientamento in ingresso è il prof. Nicola Laneri.
Orientamento e tutorato in itinere
La commissione di tutorato, appositamente istituita, monitora a livello individuale l'avanzamento e l'apprendimento dello studente nell'acquisizione delle competenze necessarie ed a livello complessivo l'efficacia del CdS nell'erogazione delle informazioni. Promuove inoltre attività di tutorato, svolte da studenti appositamente individuati, volte al raggiungimento di adeguate competenze e, nel caso in cui fosse necessario, al completamento del lavoro svolto con soluzioni correttive delle carenze individuali. La commissione opera d'intesa e in stretto collegamento con il presidente e il gruppo AQ del CdS e con la commissione paritetica dipartimentale per la didattica. Il referente per la commissione per le carriere e il monitoraggio in itinere è il prof. Marco Moriggi.

ll CdS ha altresì costituito delle commissioni atte a monitorare i test di ingresso, l'orientamento in ingresso ed in uscita e i rapporti con gli enti esterni e Tirocini .

I referenti per le altre commissioni, come specificato nei quadri A3.b, B5 sono:

  • prof. Nicola Laneri per l'orientamento in ingresso e per le procedure di ingresso;
  • prof.ssa Simona Venera Todaro per i Rapporti con enti esterni e Tirocinio;
  • prof. Marco Moriggi per l'orientamento e il monitoraggio in uscita.
Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)

Il corso di Laurea in Archeologia fornisce agli studenti iscritti, tramite l'Ufficio tirocini e stage, un valido servizio di assistenza e supporto:

  1. Promozione della stipula di Convenzioni di tirocinio con le realtà locali (aziende ed enti pubblici) che realisticamente possano fornire loro le migliori possibilità di apprendimento delle competenze necessarie allo svolgimento della professione, una volta conseguita la laurea. A tal fine l'ufficio tirocini tiene conto delle indicazioni del Presidente del Corso di Laurea e del Tutor didattico, al fine di scegliere e promuovere, tra gli stage proposti dagli enti e le aziende convenzionati con l'Ateneo, quelli soprattutto altamente 'formativi' per gli studenti di Lingue e letterature comparate).
  2. Diffusione, tramite la pubblicazione sul sito di Dipartimento, delle 'Offerte di tirocinio'.
  3. Raccolta dei curricula dei candidati alle varie offerte di tirocinio o stage.
  4. Promozione di 'incontri conoscitivi' tra i rappresentanti delle risorse umane delle aziende prese in considerazione e gli studenti potenzialmente interessati a presentare la propria candidatura, i quali possono così rendersi conto di quali siano le aspettative delle aziende con riferimento alla preparazione e alle competenze che gli studenti tirocinanti (futuri laureati) devono possedere per poter agevolmente inserirsi, una volta conseguito il titolo di studi, nel mondo del lavoro.
  5. Selezione (tramite l'indispensabile supporto del tutor didattico) dei curricula maggiormente rispondenti alle richieste delle aziende o enti pubblici in questione.
  6. Raccolta delle richieste di attivazione tirocinio/stage e verifica, tenendo conto delle indicazioni della Commissione tirocini, dell'attinenza del tirocinio richiesto, al corso di laurea al quale lo studente risulti iscritto.
  7. Invio, da parte dell'Ufficio tirocini e stage della 'richiesta d'inserimento' presentata dallo studente, presso l'azienda o l'ente, al fine di verificarne la disponibilità.
  8. Raccolta delle disponibilità delle aziende (enti) ad accogliere gli studenti per un periodo di tirocinio.
  9. Supporto nella stesura del Progetto formativo e d'orientamento.
  10. Supporto nel fornire la documentazione necessaria durante il periodo di tirocinio (registro presenze) e alla fine dello stesso (Dichiarazione delle competenze e questionario studenti).

I tirocini del Corso di Laurea Magistrale in Archeologia si sono svolti presso Musei, Parchi e musei archeologici, soprintendenze ai Beni Culturali. Inoltre il Corso di laurea ha contatti diretti con le organizzazioni più rappresentative di servizi professioni che rientrano tra gli sbocchi professionali del Corso di laurea (primo fra tutti il Polo Regionale di Catania per i siti Culturali). Fino al 2018, i contatti con il mondo del lavoro (in particolare con quello delle professioni) sono stati tenuti dai singoli Presidenti dei Corsi di Studio. Per dare sostegno a questa forma di consultazione ed essere guidati nell'individuare, selezionare, attivare tirocini più proficui per mettere a contatto gli studenti con il mondo del lavoro, i CdS, riuniti in Aree di Formazione, hanno creato nel 2019 dei Comitati di Indirizzo i quali sono stati invitati a partecipare Rappresentanti degli Enti e delle Imprese di alto profilo.

Il referente per i Rapporti con enti esterni e Tirocini è la prof. Simona Venera Todaro.

Visualizza la pagina tirocini di formazione e orientamento del DISUM
Visualizza i principali Stakeholders

Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti

Il Corso promuove la mobilità internazionale, e a tale scopo ha in essere sono stati sottoscritti accordi di mobilità Erasmus specificamente attivati da docenti del corso stesso, oltre a quelli attivati all'interno del DISUM. Il corso ha attivato inoltre n. 3 convenzioni con la Università di Varsavia (Polonia), la Università Selcuk di Konya (Turchia) e la Università Ege di Izmir (Turchia) per il conseguimento del doppio titolo da parte di studenti delle istituzioni partners e ha promosso la Initiative for Heritage Conservancy (accordo di Placement). Come assistenza nella scelta, gli studenti usufruiscono di giornate informative rivolte a tutti gli studenti dell'Ateneo di Catania, mentre per la mobilità all'interno delle convenzioni il corso organizza una giornata informativa generale e dedica apposita attività di tutorato agli studenti che abbiano scelto l'opzione internazionale. Il corso organizza giornate di informazione sulle università di destinazione, cerca di promuovere l'acquisizione di competenze linguistiche tramite moduli in lingua inglese e, a seguito della firma delle convenzioni con le università di Varsavia, Selcuk ed Ege, prevede la possibilità per gli studenti che lo desiderino, di seguire corsi di introduzione alla lingua polacca ed alla lingua turca. Il corso ha infine una pagina dedicata alla internazionalizzazione nella quale sono illustrate le modalità di frequenza dei corsi all'estero e sono pubblicizzate le iniziative relative alla internazionalizzazione. Tale attività di tutorato è rivolta anche agli incoming students delle università partner, mentre gli incoming student nell'ambito dello Erasmus usufruiscono della attività di informazione e assistenza organizzata dall'Ufficio Relazioni Internazionali

Visualizza gli accordi Erasmus per studio e tirocinio

Accompagnamento al lavoro

Il corso prepara prevalentemente per la continuazione della formazione nel livello superiore in vista della ricerca (dottorato) e della tutela (scuola di specializzazione). Al fine di consentire tuttavia anche l'ingresso nel mondo del lavoro autonomo (non esiste la qualifica di archeologo, ma esiste adesso la possibilità di collaborazione nell'ambito della archeologia preventiva, sia pure non a livello dirigenziale), il corso organizza incontri con specialisti per consulenza sulle diverse modalità di associazione (cooperative, associazioni etc.) da utilizzare per le collaborazioni con la soprintendenza, brevi introduzioni al mondo della progettazione in ambito europeo, e considera fondamentale la partecipazione a tirocini presso soprintendenza, parchi ed enti archeologici per entrare nei meccanismi della fruizione del bene culturale. Il CdS sta attivando una convenzione finalizzata all'organizzazione di seminari di avviamento alla iniziativa privata (forme di associazione, modalità di attivazione contratti, aspetti legali etc.), nonché pr di tirocini presso associazioni operanti nel settore.

Il referente per l'orientamento e il monitoraggio in uscita è il prof. Marco Moriggi.

Eventuali altre iniziative

Altre iniziative formative sono seminari, laboratori, conferenze e convegni organizzati durante l'anno accademico e ampiamente pubblicizzate nel sito del dipartimento. Queste attività integrative, valide per l'acquisizione di ore cumulabili per l'ottenimento di CFU, servono al confronto con esperti e docenti esterni e per aumentare le opportunità di professionalizzazione degli studenti. Utile anche a tal fine l'organizzazione di convegni di settore, o la pubblicizzazione di congressi o altre iniziative formative che si svolgono in sedi esterne all'Università. Lo studente che frequenta queste iniziative ne ottiene attestazione utile per l'accumulo dei CFU dedicati al tirocinio o altre attività formative.