Italo PANELLA

Dottorando - XXXVI Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale - Tutor: Barbara MANCUSO


Italo Panella si è laureato presso l’Università degli Studi di Catania in Storia dell'Arte e Beni Culturali con tesi in Storia dell’arte medievale (relat. Prof.ssa Claudia Guastella); ha conseguito il diploma di Specializzazione biennale in Beni storico artistici presso la Scuola di Specializzazione in Beni storico artistici, Università degli Studi di Macerata con tesi di Specializzazione in Museologia (relat. Prof. Patrizia Dragoni).

È stato docente incaricato del Seminario didattico “Patrimonio storico-artistico: comunicazione e catalogazione”, Università degli Studi di Catania, 2019; cultore della materia”, disciplina “Didattica per il Museo”, Accademia di Belle Arti di Catania, dal 2017 al 2020; attualmente è cultore della materia “Storia delle arti minori” presso l’Università Suor Orsola Benincasa.

Ha curato la Mostra itinerante La Violenza sui Minori: sguardi parlanti, (15 novembre- 20 dicembre 2019), Università degli Studi di Catania, Consiglio Nazionale delle Ricerche;  l’esposizione temporanea Il presepe del Novecento a Caltagirone (20 novembre 2019- 6 gennaio 2020), Museo Diocesano di Catania e partecipato alla progettazione e curatela dei testi dei pannelli didattici della mostra temporanea I vasi degli speziali – Maioliche siciliane dal XV al XIX secolo, (28 settembre 2019- 6 gennaio 2020), Museo Diocesano di Catania.

Ha contribuito all’organizzazione di diverse conferenze nel proprio ambito di ricerca.

Progetto di ricerca del dottorato

La famiglia Beneventano di Lentini. Musealizzazione e mediazione culturale di un patrimonio inedito

La ricerca ha come tema il patrimonio artistico posseduto dalla famiglia Beneventano di Lentini che rappresenta un ramo della casata romana degli Orsini; l’argomento sarà declinato secondo vari aspetti: storia della famiglia, collezioni d’arte, stato sociale, economico. Saranno oggetto di questa ricerca i patrimoni dei palazzi dei Beneventano documentati a Catania e a Lentini. Obiettivo dello studio è ricostruire, attraverso la ricerca e l’analisi incrociata di fonti documentarie, fatti avvenuti tra Otto e Novecento, e in particolare quelli che condussero alla realizzazione, acquisizione e dispersione degli oggetti d’arte.


Altre attività durante il dottorato

Cultore della materia Storia delle arti minori presso Università Suor Orsola Benincasa.