Daniele MALFITANA

Docente a contratto di METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA [L-ANT/10]
Ufficio: Istituto per i beni archeologici e monumentali, CNR, Palazzo Ingrassia, via Biblioteca 4, Catania, piano terra, Direzione
Email: daniele.malfitana@cnr.it
Telefono: 095 311981 int. 214
Mobile: 348 7902494
Fax: 095-311981 int. 228
Sito web: archeologiaeculturamateriale.wordpress.com
www.facebook.com/daniele.malfitana
@DMalfitana
dmalfitana
Orario di ricevimento: Mercoledì dalle 17:00 alle 00:00 Subito dopo la lezione o, in alternativa, concordare per mail: daniele.malfitana@cnr.it



Laureato in Lettere classiche (ind. archeologico), specialista in Archeologia greca e romana e dottore di ricerca in Archeologia e storia dell’arte greca e romana. Dal 2001 è Ricercatore presso il C.N.R., Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, Catania. Dal 2011 al 2019 è stato  Direttore dell'IBAM. Insegna dal 2008 "Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico" presso il corso di laurea magistrale in Archeologia dell’Università di Catania. E’ stato Visiting professor presso l’Institute of Archaeology dell’Università di Oxford e Membro ordinario del Progetto internazionale “Roman Craft and Trade”, presso l’Università Cattolica di Leuven (Belgio). Dal 2001 in poi ha la responsabilità e il coordinamento di unità di ricerca internazionali ("Regionalism and Internationality in Roman Sicily"; dal 2007 “Roman Sicily Project: Ceramics and Trade”; dal 2012 Progetto internazionale di ricerca CNR e CNRS Centre Camille Jullian della MMSH di Aix en Provence) e di progetti scientifici (“PON Ricerca e Competitività 2007-2013 "Smart Cities and Communities and Social Innovation"; Progetto “SCEH – Smart Cultural and Environmental Heritage”; Progetti MIUR Diffusione scientifica: “ArcheoScienza - Laboratori e percorsi didattici di Scienze applicate all'archeologia” e “Filling the gap: una cultura scientifica per gli umanisti”). Ha organizzato convegni internazionali, Summer Schools tematiche ed è stato Direttore Scientifico di due Master post-lauream di Alta Formazione in "Didattica museale e comunicazione culturale per i Musei" e in "Archeologia del Mediterraneo in età romana", 2009-2010. Dal 2007 è membro del Comitato Scientifico Nanoscienze e Nanotecnologie e strumentazione (NAST) dell’Università di Roma Tor Vergata. Da gennaio 2010 è membro del Comitato direttivo dei Corsi di Dottorato dell'Università di Catania e Messina, dal 2013 dell’Università di Palermo. E' Responsabile per la Regione Sicilia dello Sportello APRE (Agenzia per la promozione della ricerca europea), presso l’IBAM CNR di Catania. È co-direttore scientifico di due riviste internazionali di studi dedicate allo studio della cultura materiale del mondo romano ("FACTA. A Journal of Roman Material Culture Studies" e "HEROM. Journal of Hellenistic and Roman Material Culture", Leuven University Press, Belgio). È stato nominato dal Presidente del CNR, membro del Comitato paritetico misto CNR - Regione Sicilia e Consigliere di Amministrazione del Consorzio “Cultura & Innovazione S.c.a.r.l.” - Regione Calabria. È autore di due monografie, curatore di atti di congressi internazionali e di articoli pubblicati su riviste internazionali. Vincitore del Premio Internazionale Guido Dorso 2013 per la sezione "ricerca". Ha conseguito l'abilitazione scientifica a professore ordinario di Archeologia. Da giugno 2019 è Presidente del Comitato Tecnico Scientifico per l’Archeologia del MiBACT e Componente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali e Paesaggistici.

L'attività di ricerca condotta riguarda il vasto ed interessante campo della "Cultura materiale e società: processi di conoscenza, analisi ed interpretazione". Questa linea di ricerca include le indagini rivolte al tema della lettura di manufatti, immagini, contesti e di tutto quello che oggi e possibile racchiudere sotto l'ampia definizione di "cultura materiale". L'evoluzione della ricerca ci dice oggi che non e più possibile guardare il manufatto archeologico come una singola speciale entità avulsa da ogni realtà o ancora più da ogni contesto di ritrovamento, ma piuttosto ci invita sempre più a portare il singolo documento (coccio, pittura, scultura, etc.) fuori dal proprio isolamento per legarlo ad altre parallele testimonianze capaci di collegare tutto all'interno di un sistema complessivo che e poi lo svolgersi stesso del fenomeno storico. parole queste che servono a ribadire quanto determinante sia il ruolo che lo studio della cultura materiale nel suo complesso e nella sua accezione più ampia può avere per la conoscenza della politica, della religione, della società, dell'economia del mondo antico. Archeologia della produzione, archeologia dei consumi, archeologia cognitiva rappresentano, dunque, una griglia di networks di saperi attorno a cui e articolata l'attività di ricerca.

Per tutte le attività di ricerca condotte si veda il sito https://archeologiaeculturamateriale.wordpress.com

 

06/07/2020
Appello del 7 luglio e prolungamento al 21 luglio

Si avvisano gli studenti che l'esame del 7 luglio si svolgerà in maniera telematica sulla piattaforma Teams. Inoltre, per venire incontro agli studenti che ne hanno fatto richiesta, è stato concesso un prolungamento al 21 luglio con esami in presenza. Si è in attesa di conoscere da parte degli Uffici l'aula dove si svolgerà l'esame del 21 luglio.  

24/05/2020
Seminario conclusivo Lezioni Metodologia, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico

Si avvisano gli studenti del corso che mercoledì 27 maggio, ore 10.00 in occasione della chiusura delle lezioni, si terrà il seminario conclusivo del prof. Giuliano Volpe, ordinario di Metodologia della ricerca archeologica presso l’Università di Bari e Presidente emerito del Consiglio Superiore die Beni Culturali e Paesaggistici del MiBACT - sempre su Piattaforma TEAMS 

Per contatti: daniele.malfitana@cnr.it

28/04/2020
Corso di metodologia, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico - seminari e lezioni

Si avvisano gli studenti del corso che nell’ottica di accrescere il loro bagaglio di conoscenze dando la possibilità di avere in aula, sia pur virtualmente, specialisti internazionali del settore che illustrino le proprie esperienze di studio e ricerca, sono stati programmati, nel regolare orario didattico (mercoledì, ore 9-12), i seguenti interventi che si svolgeranno secondo il calendario sotto indicato e sempre sulla piattaforma MS Teams all’indirizzo già noto agli allievi del corso. 

Mercoledì 6 maggio

Ore 11-12: prof.ssa Silvia Pallecchi (prof. associato di Metodologia

LEGGI TUTTO

16/03/2020
corso Metodologia, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico

Si avvisano gli studenti interessati che le lezioni del corso di “Metodologia, cultura materiale  e produzioni artigianali nel mondo classico” avranno inizio Mercoledì 18 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 12 e si terranno in modalità telematica. Il codice della disciplina è: l6zxmn9. La piattaforma Microsof Teams è già attivata con l’inserimento dei nominativi di tutti gli studenti. In caso di contatto: daniele.malfitana@cnr.it. 

25/02/2019
Inizio lezioni Metodologie per lo studio della cultura materiale nel mondo classico

Si avvisano gli studenti che le lezioni del corso di Metodologie per lo studio della cultura materiale nel mondo classico avranno inizio mercoledì 13 marzo alle ore 14.00. Tutti gli studenti sono invitati alla presentazione degli Atti del workshop internazionale "Archeologia: quo vadis?" che si terrà venerdì 1 marzo ore 11.00 presso il Refettorio piccolo della Biblioteca A. e Ursino Recupero nel Monastero dei Benedettini. I temi discussi rientrano nell'ambito di tematiche che saranno affrontate nel corso del ciclo di lezioni.  

26/02/2017
Avviso Inizio lezioni

Si comunica che le lezioni del corso di "Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico", CdL magistrale in Archeologia, inizieranno giorno 15 marzo alle ore 14.00 presso la Sala riunioni di Palazzo Ingrassia.

17/07/2016
Appello Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico - 21 luglio ore 12

Si comunica che gli esami del corso di "Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico" previsti per giorno 18 luglio 2016 sono stati posticipati al 21 luglio 2016 ore 12.00.

 

 

18/06/2016
Rinvio appello del 20/06/2016 al 21/06/2016 - Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo

Si avvisano gli studenti che l'appello del 20/06/2016 del corso di "Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico" è stato rinviato al 21/06/2016. 

DataStudenteArgomento della tesi
25/05/2020O99 - MARIA LINA RIBISIEsperienze di archeologia pubblica in Sicilia: metodi e innovazioni
08/04/20201000 - SEFORA SANFILIPPOStudio di materiali ellenistici e romani da Centuripe.
23/07/2019Y52/000092Studio materiali dalle terme achilliane.
08/01/2019MARIA CHIARA TOMARCHIOStudio materiali da scavi S. Venera al pozzo
11/10/2016O99/000058Archeologia degli insediamenti costieri a sud di Siracusa
08/11/2013O99/000052Lucerne da contesti siracusani

Dott. Antonino Mazzaglia - Ricercatore in Archeologia Classica presso IBAM CNR, Catania. Archeologo classico, esperto di Sistemi Informativi Territoriali e in tecnologie applicate ai Beni culturali. Assegnista di ricercaSenior presso l’Istituto di Scienze per il Patrimonio Culturale del CNR (Catania) è il coordinatore scientifico delle attività di ricerca condotte dall’Istituto nell’ambito del Pompeii Sustainable Preservation Project. I suoi interessi di ricerca spaziano da studi sulla cultura materiale di età ellenistica e romana ai processi di creazione storica dei paesaggi antichi, nell’ambito dei quali particolare attenzione ha sempre posto nel dialogo fra ricerca archeologica e tecnologie. È responsabile scientifico delle ricerche sul campo negli scavi di S. Venera al Pozzo (statio Acium), della struttura dati e della piattaforma GIS del progetto “OpenCiTy”. Dal 2019 è coordinatore scientifico del Laboratorio archeologico congiunto internazionale “Archeofish lab” condotto d’intesa con l’Università di Cadice.