LETTERATURA E CINEMA

Anno accademico 2022/2023 - Docente: Rosario CASTELLI

Risultati di apprendimento attesi

Acquisire la conoscenza dello sviluppo storico delle relazioni tra letteratura e cinema, dalle origini ad oggi. Approfondire le problematiche poste dalla diversa natura dei due mezzi e comprendere i meccanismi di ordine semiotico ed estetico che stanno alla base di ogni transcodificazione letteraria. Affrontare, sotto il profilo critico-valutativo, il problema della ricezione e del giudizio sugli esiti delle trasposizioni cinematografiche di testi letterari.

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali; visione e commento di sequenze tratte dalla storia del cinema e della televisione; esercitazioni di scrittura.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.

Prerequisiti richiesti

Conoscenza dello sviluppo storico della letteratura italiana e della ricezione critica di autori e testi del canone. Conoscenza della terminologia specifica del linguaggio cinematografico e dello sviluppo storico del cinema.

Frequenza lezioni

Facoltativa

Contenuti del corso

Il corso prenderà in esame aspetti della narrazione letteraria e cinematografica, con riferimento alla teoria e alla prassi delle scritture per lo schermo. Sarà condotta un’analisi storico-critica di opere letterarie e film ricavati da esse. Si forniranno elementi utili per definire le peculiarità della critica cinematografica.

Il corso sarà suddiviso nei seguenti tre moduli:

  1. Il romanzo audiovisivo: la narrazione in letteratura e nel cinema.
  2. Il visibile parlare: sceneggiatura e intersezioni tra letteratura e cinema.
  3. La critica cinematografica: recensione e saggio accademico.

Testi di riferimento

A. Il romanzo audiovisivo: la narrazione in letteratura e nel cinema (2 CFU)

Testi:

- A. Bernardelli, Che cos’è la narrazione, Roma, Carocci, 2019, pp. 7-135.

- G. M. Anselmi, L’approdo della letteratura. Percorsi della narrazione da Dante a Game of Thrones, Roma, Carocci, 2018, pp. 7-148.

B. Il visibile parlare: sceneggiatura e intersezioni tra letteratura e cinema (2 CFU)

Testo:

- L. Aimeri, Manuale di sceneggiatura cinematografica. Teoria e pratica, Torino, UTET Università, 2007, pp. 312.

C. La critica cinematografica: recensione e saggio accademic (2 CFU)

Testi:

- A. Pezzotta, La critica cinematografica, Roma, Carocci, 2018, pp. 9-131.

- L’interpretazione dei film. Undici capolavori della storia del cinema, a cura di P. Bertetto, Venezia, Marsilio (in particolare i saggi di: Vito Zagarrio, Giulia Carluccio, Paolo Bertetto, Giorgio Tinazzi, Sandro Bernardi), pp. 150.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova in itinere, scritta, su argomenti approfonditi durante le lezioni. Il superamento della prova darà diritto a non portare all’esame orale i rispettivi argomenti.

Prova orale finale.

È obbligatoria la prenotazione sul portale studenti.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell'apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ENGLISH VERSION