Claudia PANTELLARO

Dottorando - XXXIII Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale - Tutor: Daniele MALFITANA


Claudia Pantellaro (Catania, 1987) è archeologa, laureata e specializzata in Archeologia Classica, e dottoressa di ricerca in Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale (XXXIII ciclo) presso l'Università di Catania, esperta nello studio della cultura materiale e delle produzioni artigianali nel mondo classico. Si è occupata di produzioni ceramiche locali ed importate dal territorio siracusano, nonché dello studio e della ricostruzione virtuale di alcuni contesti monumentali romani di Catania (anfiteatro, teatro e odeon). Dal 2014 al 2018 ha ricevuto incarichi di collaborazione con l’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali (oggi Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale) del CNR e ha preso parte a diversi progetti di scavo, studio, ricerca, didattica e divulgazione scientifica nell’ambito di progetti regionali e nazionali. Infine, dal 2020 conduce attività di sorveglianza archeologica nel territorio siracusano.

Progetto di ricerca del dottorato

Imagines artis et antiquae fabulae. Il lavoro artigianale nelle immagini dell’arte romana: Repertori figurativi, tecniche e ideologie

Il progetto mira alla raccolta, allo studio e all’interpretazione dell’iconografia artigianale nel mondo romano imperiale, in riferimento alle principali classi artigianali: ceramica, vetro, cuoio, legno e metalli. Il periodo cronologico preso in esame copre gli anni che vanno dalla costituzione del potere imperiale alle soglie della tarda-antichità il quale, di fatto corrisponde all’acme di tale produzione artistica. L’obiettivo è quello di realizzare una sintesi di largo respiro, un corpus che riunisce e ordina, per categorie, tutte le rappresentazioni artistiche relative alle attività manifatturiere della società romana, allo scopo di studiarne i caratteri formali e stilistici e, soprattutto, individuarne gli elementi che conferiscono a tali rappresentazioni significati e funzioni diverse. Non si tratta di leggere semplicisticamente in tali raffigurazioni illustrazioni puntuali di tecniche antiche, ma di declinare processi, saperi, ruoli e relazioni di produzione tra le diverse categorie di persone sociali. Pertanto l’indagine sarà articolata su molteplici approcci di ricerca – storico, filologico, archeologico – e orientata allo studio integrato dei manufatti, dei comportamenti o procedimenti tecnici e dei significati, giungendo a riconoscere anche quegli aspetti non materiali, relativi, ad esempio, a scelte e saperi collettivi e individuali, alle relazioni politiche e sociali all’interno dei gruppi coinvolti nella produzione e a quelle che si instaurarono (e si modificarono nel tempo) tra gli artigiani e la classe dirigente.


Altre attività durante il dottorato

  • Giugno-Settembre 2018 - Collaborazione scientifica e responsabile di saggio nell’ambito della campagna di scavo archeologico nell’area di Santa Venera al Pozzo (Aci Catena - CT) promossa dall’ISPC-CNR.
  • Marzo-Luglio 2019 – attività di formazione dottorale all’estero presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene.
  • Relatrice in occasione della Giornata di Studi Interdisciplinari In/visibile: rappresentazioni, discorsi, pratiche, dispositivi (Palermo, 22/10/2019) con un intervento dal titolo Immagini degli «invisibili»: artigiani e lavoro nell’iconografia del mondo romano imperiale. Repertori, caratteristiche e sociologia di un linguaggio.

Lista delle pubblicazioni

  • V. Vignieri, C. Pantellaro, F. Pillitteri, Archeologia, quale lavoro dopo l’università? Un’analisi multidisciplinare del rapporto tra ricerca, formazione, professione e opportunità imprenditoriali, in ARCHEOLOGIA, QUO VADIS? Riflessioni metodologiche sul futuro di una disciplina. Atti del Workshop Internazionale Catania, 18-19 Gennaio 2018, a cura di Daniele Malfitana, Catania 2018.
  • D. Malfitana, A. Mazzaglia, L. Arena, S. Iachello, M. Indelicato, G. Meli, C. Pantellaro, M.L. Scrofani, Ricerca, didattica, public engagement. Idee e sfide per il patrimonio culturale in Sicilia. Il ruolo e il contributo da un istituto di ricerca del CNR, in ARCHEOLOGIA, QUO VADIS? Riflessioni metodologiche sul futuro di una disciplina. Atti del Workshop Internazionale Catania, 18-19 Gennaio 2018, a cura di Daniele Malfitana, Catania 2018.
  • D. Malfitana, L. Arena, L. Cutroni, C. Pantellaro, G. Meli, S. Iachello, Il Catania Living Lab di Cultura e Tecnologia. Quando la ricerca scientifica incontra il grande pubblico, in S. Pallecchi (a cura di), RACCONTARE L'ARCHEOLOGIA. Strategie e tecniche per la comunicazione dei risultati delle ricerche archeologiche, Firenze 2017, pp. 129-136.