Seguici su
Cerca

STORIA BIZANTINA

Anno accademico 2020/2021 - 2° anno - Curriculum Classico
Docente: Gioacchino STRANO
Crediti: 9
SSD: L-FIL-LET/07 - CIVILTA' BIZANTINA
Modalità di erogazione: Tradizionale
Organizzazione didattica: 225 ore d'impegno totale, 171 di studio individuale, 54 di lezione frontale
Semestre:
ENGLISH VERSION

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire un quadro diacronico della storia dell'Impero romano d'Oriente, comunemente detto impero bizantino, dalla fondazione di Costantinopoli / Nuova Roma (IV sec.) fino alla caduta della Città in mano ai Turchi, nel 1453.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Nessuno.


Frequenza lezioni

Facoltativa.


Contenuti del corso

Parte A) Profilo di storia bizantina (6 CFU).

Parte B) L'Italia bizantina (3 CFU).


Testi di riferimento

La parte generale del programma (Parte A) prevede lo studio dei seguenti testi:

G. Ravegnani, Introduzione alla storia bizantina, Bologna, Il Mulino 2006, pp. 1-203.

J. Harris, Costantinopoli, Bologna, Il Mulino 2015, pp. 1-278.

Av. Cameron, I Bizantini, trad. it., Bologna, Il Mulino, 2008, pp. 1-323.

 

La parte sull’Italia bizantina (Parte B) prevede lo studio del seguente testo:

F. Burgarella, “Bisanzio in Sicilia e nell’Italia Meridionale: i riflessi politici”, in Il Mezzogiorno dai Bizantini a Federico II, Torino 1983 (Storia d’Italia diretta da G. Galasso, vol. III), pp. 129-248.

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1I caratteri generali dell'Impero bizantinoRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 7-16 
2L'impero bizantino in età tardoanticaRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 17-36 
3L'età di GiustinianoRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 37-49 
4I successori di GiustinianoRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 50-58 
5Eraclio e l'ordinamento tematicoRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 59-66 
6L'invasione arabaRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 66-70 
7L'iconoclasmoRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 77-90 
8La dinastia macedone e la rinascita culturale a BisanzioRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 91-116 
9Bisanzio nell'XI secolo, fra Oriente e OccidenteRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 117-127 
10La dinastia comnenaRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 129-149 
11Bisanzio e i CrociatiRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 134ss. 
12Bisanzio e i TurchiRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 125ss. 
13La IV CrociataRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 153-156 
14L'impero latino d'OrienteRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 157-161 
15La dinastia dei PaleologiRavegnani, Introduzione alla storia bizantina, pp. 165-186. 
16COstantinopoli fondazione di una CapitaleHarris, Costantinopoli, pp. 7-64 
17Gli edifici di CostantinopoliHarris, Costantinopoli, pp. 65-110 
18Costantinopoli: grandezza e crolloHarris, Costantinopoli, pp. 111-204 
19Ancora sui caratteri dell'impero bizantino: l'identità di BisanzioCameron, I Bizantini, pp. 7-152 
20Istruzione e cultura a BisanzioCameron, I Bizantini, pp. 153-262 
21Bisanzio in Sicilia e in Italia MeridionaleBurgarella, Bisanzio in Sicilia e nell'Italia meridionale 

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Vi sarà una prova in itinere con modalità stabilite dal docente.

La prova di fine corso consiste in un colloquio orale che si svolgerà - su prenotazione dell'esame da parte degli studenti interessati - in una delle date degli appelli previsti dal calendario esami.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.