DIDATTICA DELL'ITALIANO PER STRANIERI

Anno accademico 2020/2021 - 2° anno - Curriculum LINGUISTICO
Docente: Rosaria SARDO
Crediti: 6
SSD: L-LIN/02 - DIDATTICA DELLE LINGUE MODERNE
Modalità di erogazione: Tradizionale
Organizzazione didattica: 150 ore d'impegno totale, 114 di studio individuale, 36 di lezione frontale
Semestre:
APRI IN FORMATO PDF   ENGLISH VERSION

Obiettivi formativi

Obiettivo del corso è fornire agli studenti gli strumenti teorici e metodologici per:

- riflettere sulle tipologie linguistiche, sulle dinamiche delle lingue in contatto e sulle interlingue;

- riflettere sui processi di acquisizione linguistica in generale e su quelli specifici dell’italiano come L2;

- analizzare il repertorio dell’Italiano contemporaneo nelle sue strutture grammaticali e nelle sue varietà;

- sviluppare una competenza metalinguistica e glottodidattica in relazione all’italiano;

- sviluppare modalità efficaci di valutazione e di correzione degli “errori” in italiano L2;

- conoscere il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue e i sistemi di certificazione delle competenze linguistiche in italiano (CILS - Certificazione di Italiano come Lingua Straniera, Università per Stranieri di Siena; CELI - Certificato di conoscenza della lingua italiana, Università di Perugia; IT - Certificazione di Italiano, Università di Roma Tre; PLIDA - Progetto Lingua Italiana, Società Dante Alighieri; CLIQ - Certificazione Lingua Italiana di Qualità).

Il Corso offre la possibilità di consolidare le abilità necessarie per pianificare itinerari didattici per l’italiano lingua seconda/lingua straniera.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali.


Prerequisiti richiesti

Ottima conoscenza della lingua italiana. Fondamenti di linguistica generale, sociolinguistica e linguistica italiana.


Frequenza lezioni

Facoltativa.


Contenuti del corso

Tipologia linguistica e organizzazione strutturale delle lingue storico- naturali in prospettiva glottodidattica. Culture alfabetiche e non alfabetiche.

Il tipo linguistico italiano;

Dimensioni variazionali dell’italiano contemporaneo: norma e usi dell’italiano contemporaneo;

Fonologia, morfologia flessiva, morfologia lessicale, sintassi dell’italiano contemporaneo;

Principi di linguistica acquisizionale e teorie glottodidattiche;

Italiano lingua / seconda lingua straniera: contesti di apprendimento e profili degli apprendenti.

Media e didattica delle lingue;

Progettazione e programmazione didattica. QCER e sillabo di italiano L2;

La valutazione e la certificazione delle competenze linguistiche.


Testi di riferimento

· Diadori, P. (2015), Insegnare italiano a stranieri, Firenze, le Monnier (pp. 2-373)

· Minuz, F. (2017), Italiano L2 e alfabetizzazione in età adulta, Roma, Carocci (pp. 13-170)

· Lorenzetti, L. (2006), L’italiano contemporaneo, Roma, Carocci (pp. 8-119)

· Crippa, Francesco (2014) Considerazioni sull'acquisizione dei tempi verbali dell'italiano da parte di apprendenti sinofoni, in: «Italiano LinguaDue» n. 1, 2014, pp 148-162

https://doi.org/10.13130/2037-3597/4231

· Mammucari Ilaria – Nuzzo Elena, Acquisizione e uso dell’articolo italiano da parte di sinofoni: uno studio di caso sull’espressione della definitezza «Italiano LinguaDue» n. 2. 2019, pp. 106-120 https://doi.org/10.13130/2037-3597/12765

· Schmid Stephan (2004) Dallo spagnolo all’italiano: elementi di analisi contrastiva nella prospettiva dell’acquisizione, in C. Ghezzi, F. Guerini, P. Molinelli, (Atti del Convegno “Italiano e lingue immigrate a confronto: riflessioni per la pratica didattica, Bergamo, 23- 25 giugno 2003), pp. 197-219 http://www.zora.uzh.ch/id/eprint/112601/1/2004b_Schmid.pdf

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Fondamenti di glottodidattica. Approcci e metodi per l'insegnamento della L2Diadori 
2Variabili nell'insegnamento di L2. Contesti di apprendimento e profili di apprendentiDiadori 
3Principi di linguistica acquisizionaleDiadori 
4Ruolo del docente, dinamiche del gruppo classe, spazi e tecnologie in classeDiadori 
5Insegnare italiano L2 a bambini e adolescentiDiadori 
6Insegnare italiano a studenti Erasmus e ad adultiDiadori 
7Insegnare italiano in contesti migratoriDiadori e Minuz 
8Didattica dell'italiano e processi di alfabetizzazione: tecniche e strategie didatticheMinuz 
9Selezione dei materiali didattici e didattica ludicaDiadori 
10Tipologie linguistiche, lingue in contatto e fenomeni di congruenza, corrispondenza e differenzaSchmid e dispense su Studium 
11Gli apprendenti ispanofoni e l'italiano contemporaneoSchmid e dispense su Studium 
12Il tipo linguistico italiano e l'italiano contemporaneo: varietà del repertorio, modi e tempi dell'acquisizioneLorenzetti 
13Strutture fonologiche morfologiche, sintattiche e lessicali dell'italiano contemporaneoLorenzetti 
14Gli apprendenti sinofoni tra integrazione e Foundation YearMammucari-Nuzzo, Crippa e materiali su Studium 
15Processi di acquisizione dlle strutture morfologiche da parte di apprendenti sinofoniMammucari-Nuzzo e Crippa 
16Acquisizione del sistema verbale dell'italianoCrippa 
17Il Quadro Comune europeo di riferimento per le lingue del 2001, Guida attuazione curricoli 2016 e 2018 https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/8261. 
18Verifiche, valutazione, certificazioniDiadori 

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova orale.

Prova pratica.

Gli studenti che avranno seguito le lezioni e i seminari potranno realizzare delle unità di apprendimento per i vari livelli del QCER e per i vari profili indicati dagli Enti certificatori (bambini, adolescenti, studenti universitari, adulti, immigrati, apprendenti di origine italiana).

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

  • Delineare in chiave storica i principali approcci e metodi per l'insegnamento della L2
  • Quali variabili sociolinguistiche e psicolinguistiche vanno prese in considerazione per l'insegnamento di L2?
  • Mettere in relazione i processi di acquisizione linguistica e i contesti di apprendimento.
  • Indicare le principali teorie di linguistica acquisizionale
  • Mettere in relazione il ruolo del docente e le dinamiche di gruppo con spazi e tecnologie in classe
  • Quali tecniche didattiche per insegnare italiano L2 a bambini e adolescenti?
  • Specificità dell’insegnamento dell’italiano a studenti Erasmus e ad adulti
  • Come insegnare italiano in contesti migratori: tecniche e risorse disponibili
  • Indicare i punti critici della relazione tra didattica dell'italiano e processi di alfabetizzazione
  • Criteri di selezione dei materiali didattici e ipotesi di didattica ludica
  • Indicare la relazione tra tipologie linguistiche, lingue in contatto e fenomeni di congruenza, corrispondenza e differenza
  • Quali sono le principali caratteristiche degli apprendenti ispanofoni nei processi di apprendimento dell'italiano contemporaneo
  • Indicare le peculiarità del tipo linguistico italiano
  • Indicare le caratteristiche dell'italiano contemporaneo in relazione a modi e tempi dell'acquisizione
  • Presentazione delle strutture fonologiche morfologiche, sintattiche e lessicali dell'italiano contemporaneo in relazione ai livelli del Quadro Comune europeo di riferimento
  • Caratteristiche dei processi di acquisizione dell’italiano da parte degli apprendenti sinofoni
  • Fasi e processi di apprendimento del sistema verbale dell'italiano
  • Il Quadro Comune europeo di riferimento per le lingue del 2001, la Guida all’attuazione dei curricoli 2016 e il Companion del QCER del 2018
  • Problemi relativi alle verifiche e alla valutazione delle competenze linguistiche
  • La valutazione delle competenze e le certificazioni