Seguici su
Cerca

LETTERATURA CRISTIANA ANTICA

Anno accademico 2021/2022 - 2° anno - Curriculum Classico
Docente: Maria Rosaria PETRINGA
Crediti: 9
SSD: L-FIL-LET/06 - LETTERATURA CRISTIANA ANTICA
Organizzazione didattica: 225 ore d'impegno totale, 171 di studio individuale, 54 di lezione frontale
Semestre:
ENGLISH VERSION

Obiettivi formativi

Il corso mira a far acquisire agli studenti la conoscenza delle linee fondamentali della letteratura cristiana antica e della storia delle traduzioni antiche della Bibbia. Il corso intende inoltre fornire agli studenti adeguate metodologie filologiche da applicare ai testi analizzati.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso prevede lezioni frontali, che saranno integrate da esercitazioni pratiche multimediali per l’applicazione delle principali risorse informatiche allo studio dei testi letterari cristiani.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Conoscenze di base della lingua greca e latina (curriculum classico), della lingua latina (curriculum moderno).


Frequenza lezioni

Facoltativa


Contenuti del corso

Il corso si basa sullo studio, condotto con le metodologie della ricerca filologica e critico-letteraria, delle opere antiche di argomento cristiano ed è volto anche a indagare la ricezione di temi e testi dell’antica letteratura cristiana nella tradizione successiva. Particolare attenzione è riservata alle traduzioni antiche e moderne della Bibbia; alle forme e ai generi letterari; agli approfondimenti sui poeti cristiani dei secoli IV-VI; alla comprensione delle questioni relative alla tradizione e all’edizione di testi cristiani; al rapporto fra retorica classica e cultura biblica; alla terminologia esegetica; all’analisi del linguaggio simbolico; alla pratica ermeneutica basata sulle tecniche intertestuali.


Testi di riferimento

A) Fondamenti di Letteratura cristiana antica (5 CFU)

Testi:

- C. Moreschini – E. Norelli, Manuale di letteratura cristiana antica greca e latina, Morcelliana, Brescia 2006, pp. 15-501.

- M. R. Petringa, La Bibbia e le sue versioni antiche e moderne, pp. 1-19

(la dispensa sarà presentata attraverso diapositive nel corso delle lezioni e fornita in formato pdf agli studenti).

 

B) Approfondimenti (3 CFU)

Lettura, traduzione e commento filologico, linguistico e letterario di passi scelti di poeti cristiani dei secoli IV-VI. I testi saranno forniti dalla docente nel corso delle lezioni.

Testi:

- A. V. Nazzaro, Parafrasi biblica e agiografica, s. v., in A. Di Berardino (ed.), Nuovo dizionario patristico e di antichità cristiane, 3, Genova-Milano, Marietti, 2008, 3909-3916.

- M. R. Petringa, Il poema dell’Heptateuchos. Itinera philologica tra tardoantico e alto medioevo, (Biblioteca di Commentaria Classica, I), Catania, Litterae Press, 2016, pp. 19-82.

 

Letture critiche (almeno 4 a scelta dello studente tra le seguenti):

- A. V. Nazzaro, Sui Versus ad fratrem corripiendum di papa Damaso, «Koinonia» 1, 1977, pp. 195-203.

- M. R. Petringa, Il De mortibus boum di Endelechio, in «La veterinaria antica e medievale. Testi greci, latini, arabi e romanzi», Atti del II Convegno internazionale (Università di Catania, 3-5 ottobre 2007), a cura di V. Ortoleva e M. R. Petringa, Lugano, Lumières Internationales, 2009, pp. 243-258.

- A.V. Nazzaro, Praefatio ed epilogus degli Evangeliorum libri IV di Giovenco, in «Carminis incentor Christus», a cura di A.V. Nazzaro e R. Scognamiglio (Analecta Nicolaiana, 13), Bari 2012, pp. 11-35.

- M. R. Petringa, Le attestazioni del verbo clepto nel latino tardo e medievale, in «Latin Vulgaire Latin Tardif X», Actes du Xe colloque international sur le latin vulgaire et tardif (Bergamo, 5-9 septembre 2012), Édités par P. Molinelli, P. Cuzzolin et C. Fedriani, II (Sémantique, Lexique, Textes et Contextes), Bergamo, University Press, 2014, pp. 615-626.

- M. R. Petringa, Il paradiso terrestre nella riscrittura del poeta dell’Heptateuchos (gen. 64-133): analisi del lessico delle emozioni, in «Spazi e tempi delle emozioni: dai primi secoli all’età bizantina», Atti delle VI Giornate di studio di Letteratura cristiana antica (Università di Catania, 9-11 novembre 2017), Acireale-Roma, Bonanno editore, 2018, pp. 185-207.

- M. R. Petringa, Un problema testuale in Endelechio, «Commentaria Classica» 7, 2020 (Studi di filologia greca e latina In memoria di Antonio Vincenzo Nazzaro), 81-85.

 

C) Risorse informatizzate per lo studio degli autori cristiani antichi (1 CFU)

Presentazione multimediale delle principali risorse informatiche per lo studio dei testi letterari cristiani antichi.

Testi: almeno 30 pagine a scelta dai seguenti articoli (i testi saranno forniti dalla docente nel corso delle lezioni):

- M. Onorato, Sitografia ragionata di lingua e letteratura latina:

I parte in «Bollettino di Studi Latini» 39, 2009, pp. 195-213;

II parte in «Bollettino di Studi Latini» 40, 2010, pp. 98-168 (spec. pp. 160-168);

III parte in «Bollettino di Studi Latini» 40, 2010, pp. 598-644 (spec. pp. 606-608, pp. 612-613).

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova di fine corso: Prova orale.

Prova in itinere: Questionario scritto a risposta aperta sugli argomenti dei moduli A e B trattati a lezione per appurare l’assimilazione dei contenuti, dei metodi e degli strumenti del corso.

Criteri di valutazione: in trentesimi.

 

Conoscenze e competenze necessarie per il superamento dell’esame:

- Conoscenza adeguata delle linee fondamentali del panorama storico-letterario in cui si inquadrano gli autori cristiani antichi in programma.

- Capacità di eseguire la lettura, la traduzione e il commento dei testi a scelta tra quelli in programma.

- Corretta esposizione dei problemi di critica testuale.

- Buona conoscenza degli strumenti informatici di base per lo studio degli autori cristiani.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

Modulo A: principali traduzioni in lingua greca e latina della Bibbia; problematiche e argomenti settoriali di Letteratura cristiana antica, con particolare riferimento ai generi letterari e alla contestualizzazione storica degli autori e delle opere. Modulo B: lettura e traduzione di brani spiegati a lezione con discussione dei problemi interpretativi, linguistici e di critica del testo in essi presenti. Modulo C: principali risorse digitali per un approccio informatizzato allo studio dei testi cristiani antichi.