Presentazione del corso

Il Corso di studio magistrale in Scienze Filosofiche è di durata biennale e, dopo un primo anno comune, offre la possibilità di un doppio curriculum, perché lo studente può scegliere di seguire un percorso formativo di tipo storico-filosofico oppure un percorso di tipo filosofico-scientifico. Il corso si propone di fornire un'approfondita formazione filosofica nelle aree disciplinari storica, teoretica, morale, logica, epistemologica, estetica, linguistica, politica. Esso offre anche una conoscenza specialistica del ruolo dei mezzi di comunicazione di massa e una buona preparazione nell'ambito delle discipline pedagogiche e psicologiche. In tutti questi ambiti, il corso di studio fornisce una preparazione avanzata di tipo sia teorico sia storico-filosofico, formando capacità che consentano sia di insegnare filosofia con competenza, sia di inserirsi nella ricerca filosofica, oppure di applicare le abilità acquisite nei settori professionali in cui esse possono essere messe a frutto, ad esempio le istituzioni culturali, il mondo dell'informazione e della comunicazione, il counseling filosofico, le risorse umane, l'editoria, il giornalismo (vd. A2.a). La didattica viene erogata secondo modelli differenziati, che prevedono, oltre alla modalità classica della lezione frontale, anche la redazione e la discussione di testi scritti, forme seminariali organizzate con la partecipazione degli studenti al fine di incentivare il senso critico e l'interazione con i docenti, didattica di tipo laboratoriale in cui il dibattito tra docenti di discipline e settori diversi promuova il dibattito con gli studenti. Inoltre, allo scopo di favorire una organizzazione ottimale di tutta la didattica dell'area filosofica, il CdS LM78 è dotato, insieme al Cd L5, di una Commissione per il Coordinamento dei Programmi che lavora in una prospettiva unitaria su entrambi i Corsi. È prevista una prova finale, nella stesura della quale il laureando impara a redigere un primo prodotto scientifico secondo i metodi e i criteri di volta in volta più attinenti alla disciplina nell'ambito della quale si è scelto di elaborare la tesi (vd. A5.a). Il soggiorno all'estero presso altre Università, attraverso il programma Erasmus+ e altri programmi di mobilità internazionale, è parte integrante delle opportunità offerte dal Corso di studi.
Il Corso prevede anche tirocini e laboratori che hanno lo scopo di mettere in contatto lo studente con il mondo del lavoro (vd. B5). Esso è strutturato all'interno del Dipartimento di Scienze Umanistiche (DISUM), un Dipartimento nel quale sono presenti 5 corsi di laurea triennali e 8 corsi di laurea magistrale che spaziano dalla Filosofia ai Beni Culturali, dalle Lingue Straniere alla Comunicazione, dalle Lettere, antiche e moderne, all'Archeologia. Le discipline professate in questi corsi, soprattutto le lingue straniere, costituiscono una risorsa della quale lo studente in Scienze filosofiche può approfittare per completare e personalizzare il suo percorso di studi.

Il corso prevede un primo anno comune e un secondo anno differenziato in due curricula:
- Storia del pensiero filosofico e scientifico
- Filosofia e Scienze