LETTERATURE COMPARATE

Anno accademico 2022/2023 - Docente: Attilio SCUDERI

Risultati di apprendimento attesi

Concordemente con i descrittori di Dublino studenti e studentesse dovranno, alla fine del corso, acquisire:

 

1)     Conoscenza e comprensione

Il corso punta a trasmettere la conoscenza e la comprensione dei concetti avanzati del dibattito letterario più recente ed a verificare le capacità di applicare competenze critiche, scritte ed orali.

 

2)     Capacità di applicare conoscenza e comprensione

L’applicazione di conoscenza e comprensione – abilità ermeneutico-interpretative dei testi, capacità di collocazione storico-culturale degli stessi - verrà testata tramite esercitazioni orali e scritte e tramite la tesina finale che richiede la redazione di un saggio critico.

 

3)     Autonomia di giudizio

Lo studente dovrà raggiungere un’autonomia di giudizio critico elevata, qualificata e adeguata al dibattito teorico contemporaneo in ambito umanistico e critico letterario.

 

4)     Abilità comunicative

Il corso richiede un’adeguata capacità di sviluppo delle abilità comunicative orali e scritte anche in chiave pedagogico-didattica (chiarezza dei concetti, capacità di costruzione di sintesi esaustive su questioni critico-teoriche) e di ricerca scientifica

 

5)     Capacità di apprendimento

La studentessa e lo studente sono chiamati a mostrare una avanzata capacità di apprendimento nell’ambito letterario e interdisciplinare, e una maturità piena nella elaborazione e nella trasmissione dei contenuti linguistici, tematici e culturali delle opere analizzate, anche in funzione dei processi di insegnamento letterario e di ricerca 

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso si articola in 2 moduli ed è costruito come un laboratorio avanzato di lettura, analisi, scomposizione testuale ed elaborazione autonoma di testi critici (la frequenza è fortemente consigliata). Le lezioni alterneranno frontalità e dimensione laboratoriale, lavoro individuale e momenti di cooperazione in gruppo.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.

Prerequisiti richiesti

Una conoscenza elevata della lingua italiana, nella forma orale e scritta, e un consolidato interesse verso le forme espressive e narrative, in particolare letterarie e filmiche, sono presupposti importanti, sui quali il corso insiste e si concentra. A questo si aggiunge l’insieme di competenze critico-letterarie maturate dagli studenti negli anni di triennale.

Frequenza lezioni

Facoltativa

Contenuti del corso

Il primo modulo presenta una scelta di testi metodologici sulla natura della comunicazione letteraria e sulla dimensione ermeneutica e interpretativa. Il secondo modulo di concentra sul rapporto tra vecchi e giovani, dall’antico al moderno.

Testi di riferimento

Modulo A: Letteratura, evoluzione e interpretazione

Testi: E. Raimondi, Ermeneutica e commento, Sansoni, Firenze, pp. 1-68; G. Steiner, Che cosa è la letteratura comparata?» in Nessuna passione spenta. Saggi 1978- 1996, Garzanti, Milano 1996, pp. 86-103; A. Scuderi, «Occidenti letterari», in Le forme e la storia, XV, 2002, n. 1-2, pp.15-40. Un testo a scelta tra M. Austin, Useful Fictions. Evolution, Anxiety, and the Origins of Literature,Nebraska University Press, Lincoln and London, 2010, pp. 1-170; A. Casadei, Biologia della letteratura. Corpo, stile, storia, il Saggiatore, Milano, 2018, pp. 1-220.

 

Modulo B: Vecchi e giovani

Testi: Sofocle, Antigone, Feltrinelli (si raccomanda questa edizione nella traduzione di G. Greco); Shakespeare, Amleto, Feltrinelli, Milano, 2018; L. Pirandello, I vecchi e i giovani, edizione a scelta tra quelle Garzanti, Rizzoli o Mondadori. 


Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1La critica letteraria oggi - Introduzione alla letteratura Letteratura, evoluzione e interpretazione Testi: E. Raimondi, Ermeneutica e commento, Sansoni, Firenze, pp. 1-68; G. Steiner, Che cosa è la letteratura comparata?» in Nessuna passione spenta. Saggi 1978- 1996, Garzanti, Milano 1996, pp. 86-103; A. Scuderi, «Occidenti letterari», in Le forme e la storia, XV, 2002, n. 1-2, pp.15-40. Un testo a scelta tra M. Austin, Useful Fictions. Evolution, Anxiety, and the Origins of Literature,Nebraska University Press, Lincoln and London, 2010, pp. 1-170; A. Casadei, Biologia della letteratura. Corpo, stile, storia, il Saggiatore, Milano, 2018, pp. 1-220.
2Letteratura e potereSofocle, Antigone, Feltrinelli (si raccomanda questa edizione nella traduzione di G. Greco); Shakespeare, Amleto, Feltrinelli, Milano, 2018; L. Pirandello, I vecchi e i giovani, edizione a scelta tra quelle Garzanti, Rizzoli o Mondadori. 

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova scritta: una settimana prima della sessione d’esame scelta, la candidata/o deve inviare al docente un saggio critico sul tema, pertinente il secondo modulo, che verrà assegnato nel corso delle lezioni. Il saggio, obbligatorio, intende verificare la capacità di scrittura ed elaborazione critica avanzata dei candidati.

Prova orale: verte sulla restante parte della materia e consta di un numero variabile di domande tese a saggiare la conoscenza del dibattito teorico letterario e la padronanza critica e culturale nella lettura qualitativa e nel potenziale insegnamento della letteratura.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell'apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ENGLISH VERSION