GESCHICHTE DER DEUTSCHEN SPRACHE

Anno accademico 2022/2023 - Docente: RENATA GIUSEPPA GAMBINO

Risultati di apprendimento attesi

Concordemente con i descrittori di Dublino studenti e studentesse dovranno, alla fine del corso, acquisire:

 

 

1)     Conoscenza e comprensione

Il corso si propone di sviluppare e perfezionare le competenze e conoscenze dei discenti nell’ambito della lingua tedesca d’uso e letterario, attraverso il confronto con particolari usi e registri linguistici, e le loro variazioni d’uso attraverso la storia della lingua tedesca.

 

2)     Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il corso mira a sviluppare competenze critiche rispetto all’uso di particolari figure retoriche e alla produzione di neologismi e linguaggi settoriali nel tedesco letterario e contemporaneo e a perfezionare la prassi della scrittura accademica.

 

3)    Autonomia di giudizio

Il corso prevede l’organizzazione di lavori di gruppo su temi concordati con la docente riguardanti figure del mito e del folklore nordici. I lavori presentati in aula nel corso delle lezioni daranno poi luogo ad un elaborato scritto teso a misurare l’autonomia di giudizio, il livello linguistico e la capacità di ricerca.

 

4)     Abilità comunicative

Il lavoro di gruppo sarà presentato nel corso delle lezioni. Tale presentazione sarà considerata come prova in itinere e sarà valutata al fine della valutazione all’esame finale. Sia durante la prova in itinere che durante la prova orale dell’esame finale sarà valutata anche l’abilità comunicativa.

 

5)     Capacità di apprendimento

Il corso intende fornire un accrescimento delle competenze linguistiche e u perfezionamento degli strumenti e delle metodologie fondamentali della ricerca d’ambito storico- linguistico e letterario, favorendo così una riflessione comune sulla capacità di apprendimento e su possibili strategie di studio e ricerca.

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso prevede sia delle lezioni frontali in presenza tenute dalla docente che l’applicazione di una didattica e ricerca collaborativa che terrà conto anche di utili risorse digitali. Saranno quindi organizzati dei moduli di approfondimento su figure mitiche e del folklore dei paesi di lingua tedesca da presentare nel corso delle lezioni e da cui poi sarà sviluppato un elaborato finale in lingua tedesca. Le lezioni della docente si accompagneranno alle esercitazioni dell’esperta madrelingua. Il corso inizierà durante il primo semestre ma avrà durata annuale. Tutte le lezioni ed esercitazioni saranno svolte in lingua tedesca e con materiali in lingua tedesca.

Prerequisiti richiesti

Il corso sarà tenuto interamente in lingua tedesca e presuppone che i discenti siano in grado di seguire attivamente le lezioni e quindi abbiano raggiunto almeno un livello B2 di tedesco.

Coloro che intendessero inserirlo nel proprio piano di studi pur non avendo tali conoscenze di base della lingua tedesca sono benvenuti ma pregati di contattare il docente durante le prime lezioni del corso per concordare le letture adatte alle esigenze e conoscenze linguistiche personali.

Contenuti del corso

Modulo A.

Il corso seguirà diacronicamente il processo di standardizzazione della lingua tedesca dal Seicento ad oggi. Saranno presi in considerazione non soltanto gli aspetti sintattici, grammaticali e morfologici della lingua tedesca e le loro variazioni nel corso della storia, ma anche i diversi registri della lingua d’uso e della scrittura accademica, accompagnando lo studio delle peculiarità linguistiche a una riflessione sulla pratica della traduzione.

Modulo B.

Nel corso delle lezioni saranno proposte alcune letture, esercitazioni di scrittura accademica, traduzione di testi di varie epoche riguardanti delle celebri figure del mito e della tradizione popolare tedesca al fine di favorire lo sviluppo dei progetti individuali e/o di gruppo (presentazione orale e tesina scritta) che contribuiranno alla valutazione finale. La fase di progettazione e di ricerca relativa al lavoro individuale sarà guidata e seguita dalla docente durante il periodo delle lezioni e dall’esperta linguistica durante le ore di lettorato.

Testi di riferimento

Modulo A 

La storia della lingua tedesca 

1)    Karl-Heinz Göttert, Deutsch: Biographie einer Sprache, Ullstein, Berlin, 2010, pp. 400.

 

Modulo B Letture in lingua originale:

 

1)    Herfried Münkler, Die Deutschen und Ihre Mythen, Rowohlt Taschenbuch, Hamburg, 2010, Cap. 1., pp. 80 ca.

 

2)    Friedrich De la Motte Fouqué, Undine, Reclam, Leipzig, 1998, pp. 102.

 

Sarà inoltre disponibile una raccolta di testi in lingua tedesca da scaricare dal sito del portale STUDIUM o su TEAMS sulla base dei quali saranno ipotizzati dei lavori individuali o di gruppo.

Si consiglia inoltre la consultazione del seguente testo per la redazione della tesina finale:

 

- H.Gruber, B. Huemer, M. Rheindorf, Wissenschaftliches Schreiben: Ein Praxisbuch für Studierende der Geistes- und Sozialwissenschaften, UTB, 2009, pp. 240.

 

PER LE ESERCITAZIONI:

È previsto un testo di esercitazioni con l’esperto/a madrelingua indicato dopo il superamento del test iniziale in base al gruppo di inserimento.

       

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).


VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

Saranno previste delle esercitazioni di lingua durante il corso delle lezioni sia in forma orale che scritta. Il risultato di tali esercitazioni sarà tenuto in considerazione nella formulazione della valutazione finale ed esonera gli studenti dalla partecipazione al test nelle date previste dal calendario ufficiale.

L’esame finale prevede una prova orale e una prova scritta.

La prova orale riguarderà un lavoro di ricerca individuale concordato con la docente durante il corso delle lezioni, da presentare in lingua tedesca (corredata da slides o handout).

La prova scritta prevede la produzione di un breve saggio su argomento concordato da consegnare alla fine del corso. Saranno valutate la proprietà di linguaggio, la correttezza linguistica e formale, l’organizzazione del materiale e la capacità di esporre in maniera chiara e convincente la propria tesi e le argomentazioni.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal/la candidato/a. Saranno inoltre valutate anche la forma e l’apparato critico della relazione finale.

Per i non frequentanti è previsto un test che valuti la competenza linguistica raggiunta nelle quattro abilità di base (produzione scritta, comprensione testuale, produzione orale, ascolto). Il test sarà somministrato nelle date previste dal calendario ufficiale pubblicato sul sito del DISUM.

Esempi di domande e/o esercizi frequenti

Per frequentanti :

La presentazione orale e quella scritta verteranno su di un argomento specifico concordato con la docente. Saranno valutati: competenza linguistica, organizzazione dei materiali, proprietà lessicale e registro linguistico. Un ulteriore punto sarà attribuito alla qualità e originalità della ricerca.

 

Per non frequentanti:

Sarà somministrato un test di verifica delle 4 abilità linguistiche fondamentali secondo il Quadro di riferimento europeo per il livello C1.

Per il colloquio orale domande frequenti saranno:

Die wichtigsten Etappen der Standardiesierung der Deutschen Sprache.

Luthers Sendbrief vom dolmetschen.

Die Fruchtbringenden Gesellschaften

Fremdwörter und Lehnwörter.

Rechtschreibung im 18. Und 19. Jahrhundert.

Die neue Rechtschreibung

Sprachvarietäten des Deutschen

Wortfamilie, Wortstamm, Morphologie der Deutschen Sprache.


ENGLISH VERSION