Orientamento studenti (SUA-CdS Quadro B5)

Orientamento in ingresso
La giornata di orientamento e presentazione dei corsi di laurea magistrale prevista annualmente dal Dipartimento, in cui docenti tutors presentano struttura, ambiti, modalità dei singoli corsi illustrandone anche aspetti specifici in dialogo con gli interessati, dallo scorso anno si è ampliata ed articolata in una serie di incontri di orientamento. In collaborazione con il Centro di Orientamento Formazione e Placement di Ateneo questa iniziativa intende favorire una maggiore consapevolezza nelle scelte degli studenti dell’ultimo anno delle lauree triennali e dei laureandi e neolaureati e mira alla presentazione di obiettivi specifici, percorsi formativi e sbocchi professionali dei corsi di laurea magistrale del dipartimento ma anche alla presentazione, da parte di esperti Placement, delle emergenti professioni alternative aperte ai laureati in discipline umanistiche. L’iniziativa, programmata come ogni anno per la tarda primavera, quest’anno, a seguito dell’emergenza Covid, non ha potuto aver luogo.
In base alle istanze emerse nella precedente edizione cui ha partecipato un docente del corso, il CdS implementa l'attivazione coordinata di laboratori didattici mirati all'adeguamento delle competenze in ingresso, specie nell'ambito delle discipline caratterizzanti, nonché attività di guida ed assistenza specifica in ordine alla determinazione del piano di studio, al metodo e agli strumenti di studio e di ricerca.
Il prof. Bella, specificamente a ciò delegato, a inizio anno accademico, presenta agli iscritti in dettaglio il corso, gli insegnamenti, i programmi e le attività integrative previste.
 
Orientamento e tutorato in itinere
Nell'ambito del Dipartimento tutors dedicati forniscono supporto agli studenti, sia per l'avviamento alla ricerca bibliografica e all'uso della banca dati elettronica dell'Ateneo nonché delle principali biblioteche internazionali specializzate, anche in funzione della tesi finale, sia per il superamento di eventuali carenze di base che possono ostacolare l'apprendimento.
I progressi degli studenti vengono esaminati da una commissione, con il compito specifico di promuovere attività di tutorato in itinere volte al raggiungimento di adeguate competenze e, nel caso in cui fosse necessario, al completamento del lavoro svolto con soluzioni correttive delle carenze individuali. Tale commissione opera d'intesa e in stretto collegamento con la commissione didattica del CdS e con la commissione paritetica dipartimentale per la didattica.
Fra le varie azioni intraprese in tal senso si segnala - anche per l’apprezzamento riscosso che ha indotto a programmarne l’attuazione annuale -, il seminario didattico tenuto nei primi mesi dell’a.a. dalla dottoranda dott. S. Condorelli, su Fonti, strumenti bibliografici e risorse on-line per la ricerca storico artistica
http://www.disum.unict.it/sites/default/files/files/SEMINARIO%20%20CONDO...(3).pdf
http://www.disum.unict.it/it/content/seminari-didattici-2019-2020

Commissione per l'orientamento e il tutorato in itinere:
- Referente prof.ssa Claudia Guastella
- Orientamento in ingresso Prof. Tancredi Bella
- Progressione Prof. Elvia Giudice
- Monitoraggio Prof. Tancredi Bella
- Tirocini prof.ssa Federica Santagati

La Commissione viene supportata anche dai seguenti gruppi di lavoro:
- Piani di studio prof.ssa Barbara Mancuso
- Carriere studenti prof.ssa Barbara Mancuso
-Istanze studenti: convalide abbreviazioni, passaggi, trasferimenti prof.ssa Barbara Mancuso, prof. Tancredi Bella

 
Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)
Il corso fornisce agli studenti iscritti un servizio di assistenza e supporto tramite l'Ufficio tirocini e stage, che, avvalendosi della collaborazione del docente tutor e dei contatti diretti con gli stakeholders, sceglie e promuove, tra gli stage proposti dagli enti e le aziende convenzionati con l'Ateneo, quelli più attinenti alle esigenze formative del medesimo e per converso seleziona i curricula maggiormente rispondenti alle richieste delle aziende o enti pubblici in questione.
L’ufficio preposto cura la diffusione, tramite la pubblicazione sul sito di Dipartimento, delle offerte disponibili, assiste gli studenti nella formulazione della domanda e promuove incontri tra i rappresentanti delle risorse umane delle aziende prese in considerazione e gli studenti potenzialmente interessati a presentare la propria candidatura, i quali possono così rendersi conto di quali siano le aspettative delle aziende con riferimento alla preparazione e alle competenze che gli studenti tirocinanti devono possedere per poter agevolmente inserirsi, una volta conseguito il titolo di studi, nel mondo del lavoro. Fornisce supporto nella stesura del progetto formativo e d'orientamento e della documentazione necessaria e nel raccordo fra le istanze delle aziende e le disponibilità degli studenti
I tirocini del corso si svolgono anche presso istituti scolastici, ma soprattutto, presso musei, soprintendenze e associazioni culturali e altri enti, con cui i docenti hanno generalmente, per motivi di ricerca, contatti diretti; in tal senso si menziona, tra gli altri, il tirocinio "Il restauro svelato" , in collaborazione con la Soprintendenza per i beni culturali ed ambientali di Catania che ha consentito agli studenti di partecipare ai laboratori di restauro aperto di due dipinti su tavola in chiese cittadine.
Alcuni studenti hanno inoltre aderito ai tirocini a distanza offerti, per in iniziativa dell’ateneo a seguito dell’emergenza Covid, dalla piattaforma Coursera for Campus, avendone individuati alcuni pertinenti ai loro interessi.http://www.disum.unict.it/sites/default/files/files/Avviso%20Corsi%20Cou...
Il referente per i rapporti con enti esterni e Tirocini è la prof.ssa Federica Santagati
 
Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti
Nell’ambito degli accordi istituiti dal Dipartimento con università ed enti di ricerca stranieri, gli studenti possono svolgere un periodo di formazione all’estero, anche in relazione alle ricerche per la stesura dell’elaborato finale. Alcune tesi sono state infatti condotte all’estero ed altre sono in corso.
I docenti Tutors e un ufficio del Dipartimento a ciò deputato curano la diffusione delle informazioni e la gestione delle procedure, assistendo gli studenti anche nella selezione delle destinazioni più adatte alle loro esigenze, nell'iscrizione alla sede estera e nella compilazione e modifica in itinere di un adeguato Learning Agreement. Per incentivare tali iniziative il Dipartimento ha deliberato di concedere punteggi aggiuntivi per gli esami sostenuti all’estero in sede di computazione del voto di laurea.
Il Corso generalmente prevede momenti specifici di contatto fra gli studenti e docenti di discipline storico artistiche di università straniere, che, in occasione di seminari tenuti presso il dipartimento nell’ambito degli accordi Erasmus, in incontri dedicati, illustrano agli studenti le modalità degli scambi e la configurazione degli studi storico artistici nelle loro rispettive sedi. Quest’anno, sempre a seguito dell’emergenza Covid, è stato possibile soltanto organizzare, nell’ambito di un accordo di ateneo con l’università di Shangai, il 15 e 16 gennaio, incontri e una giornata di studi sugli scambi culturali tra Europa e Cina promossi dai proff. Mancuso e Pinto. http://www.disum.unict.it/sites/default/files/documenti_sito/Programma_C...
 
Accompagnamento al lavoro
Nel Piano strategico di Ateneo 2013-2019 - Aggiornamento 2016, l’accompagnamento al mondo del lavoro degli studenti dell’Ateneo è affidato principalmente al Centro di Orientamento e Formazione dell’Ateneo (COF), che offre consulenza per l’attivazione di contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca e organizza gli Open Day Azienda, incontri con i docenti dei dipartimenti finalizzati al confronto su aspettative reciproche in tema di obiettivi formativi, sbocchi occupazionali e ambiti di ricerca per rafforzare in modo strutturale i legami fra mondo accademico e mondo del lavoro. Esso, assistendo i giovani laureati nella scelta professionale e nella ricerca attiva del lavoro, propone, attraverso una consulenza personalizzata, un sistema integrato d’informazione, orientamento e supporto a tutte le fasi di ricerca attiva del lavoro mettendo i loro curricula a disposizione delle Aziende interessate ad eventuali assunzioni. Organizza altresì diverse occasioni di confronto con enti/aziende di rilievo. L’Ateneo inoltre, insieme al Ministero dell’Istruzione, promuove ogni anno una nuova edizione del Contamination Lab Catania, uno spazio di contaminazione tra studenti e dottorandi di discipline diverse, che puntano alla promozione di nuovi modelli di apprendimento e allo sviluppo di progetti di innovazione a vocazione imprenditoriale e sociale.
Dallo scorso anno ha preso l’avvio, in collaborazione tra il Disum e il suddetto Centro di Ateneo, il Recruiting Day "Digital Humanities" (http://www.cof.unict.it/neperiagruop-digitalhumanities), specificamente mirato, anche tramite l’istituzione permanente di un ufficio dedicato del dipartimento, all’accompagnamento nel mondo del lavoro dei laureati in discipline umanistiche tramite stages formativi in azienda.
Tuttavia i risultati particolarmente significativi conseguiti dai laureati di questo corso rispetto a quelli di ateneo derivano in gran parte dal fatto che all'interno dell'offerta formativa sono previste esperienze professionalizzanti molto specifiche e mirate, quali stages e tirocini presso le Sovrintendenze – in particolare della Regione Sicilia grazie ad una convenzione generale - , soprattutto nell'ambito della catalogazione dei manufatti storico-artistici e dei giacimenti museali, nonché presso altri Enti, quali musei ecclesiastici e privati, enti di ricerca.
Nell’ambito dell’ampia articolazione di laboratori didattici previsti, qualche caso di collaborazione con enti privati, come ad esempio quello relativo alla Fondazione Brodbeck, il "Laboratorio in progettazione curatoriale: storia e pratica della curatela d’arte contemporanea" che si conclude con l’apertura di una mostra curata dalla classe, ha registrato un’ampia adesione.
Gli studenti svolgono tali attività con il supporto dei docenti tutors, i quali guidano e informano coloro che sono al termine del corso circa le modalità di accesso alle procedure abilitanti, previe ai concorsi per l'insegnamento della disciplina nella scuola, e alle Scuole di Specializzazione, il cui diploma è richiesto per le assunzioni nei ruoli del Ministero e dell'Assessorato Regionale ai BB.CC.
Si sono inoltre incrementate le collaborazioni con enti ed organizzazioni turistiche come Officine Culturali cui viene unanimemente riconosciuta una posizione eminente tra le iniziative di valorizzazione turistica nell’Isola.
Inoltre, al fine di facilitare i rapporti con il mondo del lavoro, si intende proseguire con i cicli che sono stati organizzati negli anni scorsi: dalla prof. Mancuso, a partire dell'anno accademico 2013-2014, cicli di incontri con professionisti ed esperti attivi nell'ambito della conservazione, conoscenza, divulgazione e fruizione del patrimonio storico-artistico su "Arti e mestieri. La storia dell'arte incontra il mondo del lavoro", dalla prof. Santagati, in collaborazione con Officine Culturali, su 'Le professioni della storia dell’arte’ e da altri docenti del corso, in collaborazione con la Diocesi di Acireale, un ciclo di seminari con esercitazioni operative sulla catalogazione dei beni ecclesiastici, che si intende ripetere nei prossimi anni in accordo con ad altre diocesi.
Sul piano operativo nel prosieguo della mostra, organizzata da i proff. Pinto e Mancuso presso il Museo di Castello Ursino, L’istinto della formica. Arte moderna delle collezioni benedettine dai depositi del castello e in vista di ulteriori iniziative si è incrementato il coinvolgimento di studenti, laureandi, laureati, specializzandi, dottori di ricerca e dottorandi in varie attività di collaborazione con il museo medesimo.
Particolare successo ha ottenuto, il 4 dicembre 2019, una iniziativa della prof. Federica M.C. Santagati che ha invitato ad un incontro con gli studenti, per illustrare il particolare lavoro svolto dall’Arma per la tutela e il recupero dei BB CC ed anche le modalità di reclutamento di ufficiali laureati nel settore, il maggiore Luigi Mancuso, Comandante del Nucleo Comando Carabinieri per la tutela del Patrimonio Culturale per la Sicilia.
In riferimento all’inserimento nel mondo della scuola, ai fini dell’aggiornamento sul variare delle modalità e requisiti di accesso in relazione alle discipline storico-artistiche, piuttosto che la consultazione di dirigenti scolastici e insegnanti, risulta più significativo l’accesso diretto da parte dei docenti del corso al dibattito ed agli aggiornamenti ed interventi in merito all’interno della Cunsta e dell’Anisa, associazioni specifiche di docenti di storia dell’arte rispettivamente nell’università e nella scuola. Alla luce di questi intendimenti si sono introdotti dallo scorso anno fra gli insegnamenti del Cds quelli, specificamente mirati, di Didattica della storia dell’arte e di Comunicazione formazione e didattica nell’ordinamento museale.
Iniziative pertinenti vengono tempestivamente segnalate ai laureandi, come, ad esempio, l’imminente 'ALLavoro Sicilia – Digital edition’, prevista in modalità virtuale dal 29 giugno al 23 luglio 2020, organizzata da AlmaLaurea in collaborazione con le università siciliane e dedicata a laureati e laureandi siciliani al fine di ampliare la conoscenza delle opportunità di inserimento e di carriera proposte dalle imprese e stabilire contatti diretti con le medesime.
 
Elenco enti esterni convenzionati per lo svolgimento del tirocinio visualizza il pdf