Follow us
Search

CHAIN 2024: Itinerari e Patrimonio Culturale

Il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania ospita dal 27 al 29 febbraio 2024 la conferenza internazionale CHAIN 2024 - Cultural Heritage Routes, Safeguarding, Participation, Sustainable Development, organizzata dai dottorandi e dalle dottorande, dai docenti e dalle docenti in Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale  attraverso la rete sviluppata dal 2020 di CHAIN (Cultural Heritage Academic Interdisciplinary Network).

L’esperienza positiva maturata nel corso degli anni ha incoraggiato i giovani ricercatori aderenti al network a confrontarsi con una nuova tematica di ricerca incentrata sugli itinerari del patrimonio culturale, intesi non solo in senso geografico, ma anche simbolico, ossia come traiettorie di intersezione e di scambio tra ‘percorsi’ vòlti alla salvaguardia, alla valorizzazione e allo sviluppo sostenibile del patrimonio culturale materiale e immateriale.

Le tre giornate (https://bit.ly/chain2024programme) saranno articolate in sessioni di studio, ognuna delle quali introdotta da una keynote lecture. Saranno presenti studiosi e studiose, professionisti, progetti e associazioni provenienti da dodici paesi: dagli Stati Uniti alle Filippine, dal Regno Unito e da tutta Europa.

L’evento si svolgerà in modalità mista: in presenza presso l’Aula ‘Vincenzo La Rosa’ - Palazzo Ingrassia del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania e online su MS Teams.

Per partecipare online è necessario registrarsi gratuitamente (per ricevere i link) al sito: https://bit.ly/Chain2024TeamsRegistration.

Alla fine del convegno sarà possibile richiedere un attestato di partecipazione.

L’evento è realizzato con il patrocinio di ICCROMDiCultHer, Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura, Federculture e FAI Catania e in partnership con l’ESACH (European Students’ Association for Cultural Heritage) e Archeo Unict.

CHAIN 2024 è realizzato grazie anche al sostegno degli sponsor del territorio catanese insieme ad altri: San Pellegrino (Nestlé), Tomarchio, Alcantara, Azienda agricola Musa, Oleificio Russo.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

È possibile scaricare il programma in allegato