STORIA E IMMAGINI IN ETA' MODERNA

Anno accademico 2022/2023 - Docente: Lina SCALISI

Risultati di apprendimento attesi

Fornire una adeguata conoscenza storica sull’età moderna, con particolare riguardo alle crisi culturali provocate dalle rivoluzioni. Acquisire capacità di riconoscere la complessità di ogni costruzione storiografica. Secondo i descrittori di Dublino gli studenti dovranno, alla fine del corso, acquisire

1) conoscenze e capacità di comprensione tali da rafforzare quelle raggiunte nel primo ciclo; capacità di elaborare e/o applicare idee originali, in un contesto di ricerca.

2) capacità di applicare le conoscenze e capacità di comprensione e abilità nel risolvere problemi a tematiche nuove o non familiari, inserite in contesti più ampi (o interdisciplinari) connessi al proprio settore di studio;

3) capacità di integrare le conoscenze e di formulare giudizi sulla base di informazioni non necessariamente complete;

4) capacità di comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le proprie conoscenze a interlocutori specialisti e non specialisti.

5) capacità di prosecuzione della ricerca in modo autonomo.

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Gli obiettivi del corso saranno acquisiti attraverso un percorso didattico suddiviso in due moduli.


A. La scoperta del mondo globalizzato (3 CFU)

Il primo guarderà, attraverso un percorso storico, alle inquietudini di un’epoca solo apparentemente dominata dai valori dell’armonia, ma in realtà attraversata da tensioni, nella politica e nella cultura, innescate anche dalla scoperta del Nuovo Mondo e dalle relazioni con altre forme di civiltà, per comprendere i caratteri del mondo globalizzato.

B. Le rivoluzioni in età moderna (3 CFU)

Il secondo modulo approfondirà alcuni nodi cruciali della storia moderna, con particolare riferimento alle rivoluzioni di età moderna, attraverso un percorso storico che utilizzerà le rappresentazioni delle medesime. Ne discenderà la spiegazione delle potenzialità e dei rischi insiti in tale scelta metodologica, ma anche la straordinaria forma di comunicazione espressa

dalla rottura politica e sociale su scala europea e transnazionale.




Le ragioni della storia tra passato e presente in dialogo; un mondo connesso attraverso cui leggere il presente; ragioni e stagioni della narrazione storica; il mondo ‘in contatto’: gli europei, le culture e l’allargamento degli orizzonti; le rivoluzioni come momento di ‘rottura’: la storia intrecciata delle rivoluzioni Settecentesche fino alle letture storiografiche nazionali; le rivoluzioni nel complesso universo del conflitto politico: nuove interpretazioni e la loro comprensione.

Prerequisiti richiesti

Buona conoscenza della storia moderna e contemporanea; capacità di porre domande, di partecipare alla discussione e al dibattito fra gli altri studenti

Frequenza lezioni

Si consiglia la frequenza assidua del corso al fine di partecipare attivamente alle attività di interazione con il docente e al lavoro collegiale con i colleghi

Contenuti del corso

Gli obiettivi del corso saranno acquisiti attraverso un percorso didattico suddiviso in due moduli.

A. La scoperta del mondo globalizzato (3 CFU)

Il primo guarderà, attraverso un percorso storico, alle inquietudini di un’epoca solo apparentemente dominata dai valori dell’armonia, ma in realtà attraversata da tensioni, nella politica e nella cultura, innescate anche dalla scoperta del Nuovo Mondo e dalle relazioni con altre forme di civiltà, per comprendere i caratteri del mondo globalizzato.

B. Le rivoluzioni in età moderna (3 CFU)

Il secondo modulo approfondirà alcuni nodi cruciali della storia moderna, con particolare riferimento alle rivoluzioni di età moderna, attraverso un percorso storico che utilizzerà le rappresentazioni delle medesime. Ne discenderà la spiegazione delle potenzialità e dei rischi insiti in tale scelta metodologica, ma anche la straordinaria forma di comunicazione espressa dalla rottura politica e sociale su scala europea e transnazionale.

Testi di riferimento

Modulo A. La scoperta del mondo globalizzato.


S. Gruzinsky, Abbiamo ancora bisogno della storia? il senso del passato nel mondo globalizzato, Cortina Raffaello Editore, Milano, 2016, pp. 151.


Modulo B. Le rivoluzioni in età moderna


A. De Francesco, Una storia globale delle storie rivoluzionarie. Cortina Raffaello Editore, Milano, 2022, pp. 272.

F. Benigno, Rivoluzioni. Tra storia e storiografia, Officina libraria, Roma, 2021, pp. 256.


Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale. Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


AutoreTitoloEditoreAnnoISBN
S. GruzinskyAbbiamo ancora bisogno della storia? il senso del passatonel mondo globalizzato,Cortina Raffaello Editore, Milano2016
A. De FrancescoUna storia globale delle storie rivoluzionarieCortina Raffaello Editore, Milano2022
F. BenignoRivoluzioni. Tra storia e storiografiaOfficina libraria. Roma2021

Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1A. La scoperta del mondo globalizzato (3 CFU)Il primo guarderà, attraverso un percorso storico, alle inquietudini diun’epoca solo apparentemente dominata dai valori dell’armonia, ma inrealtà attraversata da tensioni, nella politica e nella cultura, innescateanche dalla scoperta del Nuovo Mondo e dalle relazioni con altre forme diciviltà, per comprendere i caratteri del mondo globalizzato.S. Gruzinsky, Abbiamo ancora bisogno della storia ? il senso del passatonel mondo globalizzato, Cortina Raffaello Editore, Milano, 2016, pp. 151.
2B. Le rivoluzioni in età moderna (3 CFU)Il secondo modulo approfondirà alcuni nodi cruciali della storia moderna, con particolare riferimento alle rivoluzioni di età moderna, attraverso un percorso storico che utilizzerà le rappresentazioni delle medesime. Ne discenderà la spiegazione delle potenzialità e dei rischi insiti in tale scelta metodologica, ma anche la straordinaria forma di comunicazione espressadalla rottura politica e sociale su scala europea e transnazionale.A.De Francesco, Una storia globale delle storie rivoluzionarie. CortinaRaffaello Editore, Milano, 2022, pp. 272.F. Benigno, Rivoluzioni. Tra storia e storiografia, Officina libraria, Roma,2021, pp. 256.

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

Si svolgerà una prova orale volta ad accertare le conoscenze acquisite e la capacità di rielaborale a partire dai materiali forniti a lezione e dalla lettura dei testi e dei documenti idividuati durante il corso.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato

Esempi di domande e/o esercizi frequenti

La storia oggi, prospettive di analisi; Caratteri fondanti della World History; le reti culturali transnazionali; un mondo ‘in contatto’; le rivoluzioni tra rotture e risanamenti; analisi e rappresentazioni delle rivoluzioni europee e transnazionali: il loro essere punto di osservazione.



ENGLISH VERSION