Enrico FELICI

Professore associato di TOPOGRAFIA ANTICA [L-ANT/09]
Sezione di appartenenza: Archeologia e scienze dell'antichità
Ufficio: Palazzo Ingrassia
Email: efelici@unict.it enrico.felici1@tin.it
Sito web: unict.academia.edu/enricofelici
Orario di ricevimento: vd. Avviso del 22 giugno 2020



Prof. Enrico Felici

 

Dal 1/11/2005, P. A. SSD Topografia antica (L-ANT/09). Università degli Studi di Catania, Dipartimento di Scienze Umanistiche – DISUM.

Palazzo Ingrassia - via Biblioteca 4,  95124 Catania, Italia

 

  • docente (a.a. 2019-2020) di

- Rilievo e Analisi Tecnica dei Monumenti Antichi: metodi e principi, CdL Beni Culturali (6 CFU);

- Rilievo e Analisi Tecnica dei Monumenti Antichi, CdL/M Archeologia (6 CFU);

- Topografia del territorio: emerso, litoraneo e subacqueo, CdL/M Archeologia (6 CFU).       

  • Maturità Classica (Lic. Orazio, Roma).
  • Laurea (v.o.) in Lettere classiche presso l’Università di Roma ‘La Sapienza’; tesi in Rilievo e Analisi Tecnica dei Monumenti Antichi dal titolo Il porto neroniano dell'antica Antium (110/110L).
  • Redattore (dal 1993) della collana Archeologia subacquea. Studi, ricerche e documenti, dell'Università della Tuscia - Viterbo, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Istituto di scienze dell’antichità, ed. Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato - Libreria dello Stato.
  • Cofondatore (1995) del periodico L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale (ora Semestrale) di  archeologia subacquea e navale
  • Socio fondatore (1993) dell’A.I.A.Sub. - Associazione Italiana Archeologi Subacquei (già Segr. e V. Pres.).
  • Componente del Comitato Scientifico della Fondazione del Centro Universitario per la Tutela e la Gestione degli Ambienti Naturali e degli Agro-ecosistemi (CUTGANA, Unict), dal 18 giugno 2012-2016.
  • Docente e V. Coordinatore nel Collegio del Dottorato di Ricerca in Studi sul Patrimonio Culturale del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell'Università di Catania (cicli 29-32, 2013-2016). 
  • Componente del Collegio docenti del Dottorato di Ricerca in Scienze dell’Antichità dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (cicli 36-37, 2020-2021).
  • Componente del Comitato scientifico della collana Topografia antica (dir. E. Tortorici), Acireale- Roma (ISBN 978-88-96950-99-9; ISSN 2281-3276).
  • Membro del Comitato scientifico della Fondazione universitaria CUTGANA, dal 2012 al 2016.
  • Componente del Comitato scientifico della rivista (A10) L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (ISSN  1123-6256), dal n. 65, n.s. 1, 2017.
  • Componente del Comitato scientifico della rivista (A10) Cronache di archeologia (ISSN: 2532-8484) dal n. 37, 2018.
  • Direttore del Laboratorio di Cartografia Sperimentale Topografia antica–Archeologia subacquea UNICT.
  • Responsabile scientifico (dal 1/11/2019) Convenzione in conto terzi UNICT – Unità di ricerca Cattedra di Topografia antica / Maurel&Prom Italia srl,  prot. 173214 del 31/12/2018, con finanziamento esterno da parte di detta società (€35.000+IVA) scad. 31/12/2021 (delib. Disum 23/11/2020).
  • Responsabile scientifico (dal 2020) della Convenzione con la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania per ricerche archeologiche in Calatabiano (C.da Pianotta), Aci Catena (c.da Reitana) e Ramacca (c.da Castellito):
  • direzione scavo archeologico località Pianotta -  Calatabiano;
  • direzione scavo archeologico loc. Reitana – Aci Catena;
  • direzione scavo archeologico loc. Castellito  - Ramacca
  • Responsabile scientifico Convenzione con Soprintendenza Archeologica Ragusa (prot. 4133, 17/2/2020) per ricerche archeologiche nel territorio di Ragusa (Giarratana, Monterosso, Almo, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Ragusa, Vittoria).
  • Direttore ricognizioni archeologiche in porzioni dei comuni di Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Giarratana, Monterosso Almo, Buscemi, Licodia Eubea, Mazzarrone, Caltagirone, Grammichele, Comiso, Modica, Rosolini, Palazzolo Acreide, Noto.
  • Responsabile scientifico assegno di ricerca tipo B dott. Rodolfo Brancato; finanziamento (€50.000) PRIN 2015 + Maurel&Prom Italia srl.
  • Principal Investigator nei seguenti progetti di ricerca:

 

 

 

Altre docenze

 

1996 - Viterbo, seminario La tecnica romana delle costruzioni portuali in calcestruzzo, presso l’Università degli studi della Tuscia (Viterbo), Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Istituto di Scienze dell’Antichità, Corso di Topografia Antica.

1996 - Pontignano (SI), Archeologia subacquea, VIII Ciclo di lezioni sulla ricerca applicata in archeologia. Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena. Lezioni:

                                   - La ricerca sui porti romani in cementizio: metodi e obiettivi;

                                    - Documentare sott’acqua (con F. Faccenna).

1999 - Lecce, seminario Porti romani e tecniche costruttive. Università degli Studi di Lecce, Scuola di Specializzazione in Archeologia Classica e Medievale.

2000 - Siracusa, Corso annuale di perfezionamento universitario in Archeologia subacquea, Università degli Studi della Tuscia - Istituto Mediterraneo di Studi Universitari (16-17 settembre).

2002 - Bordighera (IM), corso Archeologia subacquea. Scuola Interdisciplinare delle Metodologie Archeologiche, Istituto Internazionale di Studi Liguri. Lezioni:  Documentazione e rilievo nello scavo subacqueo  ed  Esercitazioni pratiche di rilievo archeologico.

2002 - Catania, lezioni: Tecniche di documentazione e lavoro in archeologia subacquea, Università degli Studi di Catania, Scuola di specializzazione in Archeologia, 14-15/10/2002 (6 ore).

2002 - Siracusa, lezione Siracusa e il mare: appunti di archeologia subacquea, Università degli Studi di Catania, Facoltà di Lettere e Filosofia, Corso di Laurea in Scienze dei beni Culturali, Master in Storia e Analisi del Territorio della Scuola Superiore di Catania (16/11/2002).

2002/2003, 2003/2004, 2004/2005 - Viterbo, Università degli Studi della Tuscia, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali:   contratti di insegnamento Metodi e Tecniche di Rilievo e del Lavoro Archeologico Subacqueo (6 CFU),  CdL in Archeologia subacquea.

2005 - Bordighera (IM), corso Archeologia subacquea. Scuola Interdisciplinare delle Metodologie Archeologiche, Istituto Internazionale di Studi Liguri. Lezione: Il cantiere archeologico subacqueo, documentazione e rilievo.

2007 – Catania, lezioni per il Master di II livello in Storia e analisi del territorio, Università degli Studi di Catania, Fac. di Lettere e Filosofia (bando 262 /2006).

2009 – Viterbo, Fotografia aerea e ricerche topografiche, Università degli studi della Tuscia, Fac. Conservazione BB.CC., Dottorato in Topografia antica.

2010 – Caltanissetta, Scuola Museo 2010, Imparare a conoscere e conservare, Soprintendenza per i BB.CC. e AA. di Caltanissetta, Servizio per i Beni archeologici – Università degli Studi di Catania, Fac. di Lettere e Filosofia, CdL in Scienze dei Beni Culturali di Siracusa.

2010 – Catania, Master in Archeologia del Mediterraneo in età romana, modulo L’archeologia subacquea nel Mediterraneo romano, CNR - IBAM U.O.S. di Catania (4-5-giugno, 10 ore).

 

PRIN 2015, prot. 2015YL3SME, Metodi e strumenti digitali per il rilievo in archeologia costiera e subacquea; non finanziato; per il punteggio 13/15, vincitore di bando UNICT CHANCE (€10.000).

PRIN 2017, prot. 201739FFRW, Forma Litoris Antiqui. Archaeological map of the Italian coast; non finanziato.

HORIZON 2020, prot. ID 770250-1, Triton. Ancient Lagoon Coastal Landscapes, partner Istituti e Università di 8 Paesi (Albania, Cipro, Francia, Grecia, Israele, Italia, Spagna, U.K.); non finanziato.

 

ABILITATO (unanimità) alla prima fascia di docenza dal 4/4/2017 (Bando D.D. 1532/2016),  Settore Concorsuale 10/A1,  Archeologia.

ABILITATO al ruolo di Commissario ASN 2021-2023.

Relazioni a convegni

1995 - Anzio (RM), Anziomare, Antichi porti del Mediterraneo: studi recenti, prospettive di tutela e di valorizzazione. Comune di Anzio.

1996 - Anzio (RM), I Convegno di archeologia subacquea A.I.A.Sub. - Associazione Italiana Archeologi Subacquei. Relazione: E. Felici, G. Balderi, Nuovi documenti per la topografia portuale di Antium.

1996 - Anzio (RM), convegno La Villa di Nerone e la costa di Anzio. Relazione: Antium: ingegneria in un porto imperiale.

1996 - Lecce, seminario di studi Porti, approdi e linee di rotta nel Mediterraneo antico. Università degli Studi di Lecce - Dipartimento di Scienze dell’Antichità. 

1997 - Alessandria d’Egitto, International Workshop on Submarine Archaeology and Coastal Management.   University of Alexandria - Supreme Council of Antiquities (Department of Submarine Archaeology) - UNESCO. Relazione: Modern Development and Ancient Maritime Sites along the Tyrrhenian Coast

1999 - Giardini Naxos (ME), XIII Rassegna di Archeologia Subacquea (inedita).

1998 - Pozzuoli (NA), Forum Internazionale di Archeologia SubacqueaForma Maris”. Relazione: Recenti ricerche nel porto neroniano di Anzio (RM).

2000 - Orbetello (GR), convegno Da Cosa nasce cosa: il Portus Cosanus tra archeologia e pubblica fruizione. Soprintendenza archeologica della Toscana - Università degli studi della Tuscia  - American Academy in Rome - Museo Civico archeologico di Grosseto.

2004 – Roma, V Congresso di Topografia Antica, I porti nel Mediterraneo in età classica, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Relazione: Ricerche sulle tecniche costruttive dei porti romani.

2007 – Manfredonia (FG), III Convegno di archeologia subacquea A.I.A.Sub. - Associazione Italiana Archeologi Subacquei. Relazione: E. Felici, L. Lanteri, Latomie sulla costa di Siracusa. Nota preliminare

2007 – Trieste, Convegno internazionale di studi L’archeologia dei paesaggi costieri e le variazioni climatiche, Università degli Studi di Trieste – Museo del Mare ‘Sergej Mašera', Pirano (Slovenia). Relazione: Le strutture portuali romane in cementizio: questioni progettuali, problemi cronologici.

2012 – Siracusa, Convegno di studi Siracusa greca, Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi”.

2015 - Venezia, Convegno Il trasporto marittimo del materiale lapideo tra antichità e medioevo - Maritime stone trade from Antiquity to Middle Age, Università Ca' Foscari, Dipartimento di Studi Umanistici. Relazione: Latomie costiere e trasporto navale della pietra.

2019 - Centre Jean Bérard & Haifa Center for Mediterranean History, Cycle Ateliers de la Méditerranée – 4: Ports et zones portuaires de la Méditerranée Antique (17-18 Juin), Naples, Auditorium Alexandre Dumas. Relazione: Opus pilarum. Fonti, iconografia e topografia archeologica litoranea.

2019 – Università di Catania, Politecnico di Bari, University of Manchester, Fortificazioni e società nel Mediterraneo occidentale, Fortifications and Societies in the Western Mediterranean, Italia e Grecia settentrionale, Catania- Siracusa 14-16 febbraio 2019. Relazione: Lithoi logades.

2021 – Università di Padova convegno Terra, legno e materiali deperibili nell'architettura antica, Padova, 3-5 giugno 2021. Relazione: Legni nell’acqua. Carpenterie temporanee e perenni  per la costruzione in ambiente umido e inondato, in Vitruvio e nelle strutture litoranee.

2021 - Conv. intern. Entremares. Ubicazione, infrastruttura e organizzazione dei porti romani, Escuela Española de Historia y Arqueologia, Irun 3-5 novembre 2021. Relazione: Il Porto neroniano di Antium: un “trattato” di ingegneria portuale romana.

2021 -  Workshop Forma Aquae. Ricerca, tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio sommerso, Parco archeologico dei Campi Flegrei, Pozzuoli 28 ottobre 2021. Relazione: La forma del porto romano. Da Puteoli ad Antium.

 

prof. Enrico Felici

PUBBLICAZIONI

(https://unict.academia.edu/enricofelici)

 

VQR 2015-2019: Risultato della valutazione

dei prodotti di Enrico FELICI, presentati da Università degli Studi di CATANIA

 

enrico felici (2019). Il Rilievo Torlonia: appunti di iconografia portuale. RIVISTA DI ARCHEOLOGIA, vol. 43, p. 179-193, ISSN: 0392-0895

Valutato dal GEV: 10

Al prodotto è stato attribuito punteggio complessivo pari a 24 ed è stato quindi classificato in classe C ( Standard ) in quanto presenta:

  • un livello di originalità qualificabile come Molto buono - punteggio 8
  • un livello di rigore metodologico qualificabile come Molto buono - punteggio 8
  • un livello di impatto qualificabile come Molto buono - punteggio 8

enrico felici (2018). Villae al mare. Appunti di iconografia litoranea romana. RIVISTA DI TOPOGRAFIA ANTICA, vol. 28, p. 29-42, ISSN: 1121-5275

Valutato dal GEV: 10

Al prodotto è stato attribuito punteggio complessivo pari a 23.5 ed è stato quindi classificato in classe C ( Standard ) in quanto presenta:

  • un livello di originalità qualificabile come Molto buono - punteggio 8
  • un livello di rigore metodologico qualificabile come Molto buono - punteggio 8
  • un livello di impatto qualificabile come Buono - punteggio 7.5

enrico felici (2018). Thynnos. Archeologia della tonnara mediterranea. DOCUMENTI E STUDI, vol. 70, p. 1-268, Bari:Edipuglia, ISBN: 978-88-7228-872-6, ISSN: 1720-4984, doi: 10.4475/872

Valutato dal GEV: 10

Al prodotto è stato attribuito punteggio complessivo pari a 26 ed è stato quindi classificato in classe B ( Eccellente ) in quanto presenta:

  • un livello di originalità qualificabile come Eccellente - punteggio 9
  • un livello di rigore metodologico qualificabile come Eccellente - punteggio 9
  • un livello di impatto qualificabile come Molto buono - punteggio 8

FELICI, Enrico (2016). Nos flumina arcemus, derigimus, avertimus. Canali, lagune, spiagge e porti nel Mediterraneo antico. p. 1-275, Bari:Edipuglia, ISBN: 978-88-7228-814-6

Valutato dal GEV: 10

Al prodotto è stato attribuito punteggio complessivo pari a 29 ed è stato quindi classificato in classe A ( Eccellente ed estremamente rilevante ) in quanto presenta:

  • un livello di originalità qualificabile come Eccellente - punteggio 9.5
  • un livello di rigore metodologico qualificabile come Eccellente ed estremamente rilevante - punteggio 10
  • un livello di impatto qualificabile come Eccellente - punteggio 9.5

 

Ha al suo attivo 136 pubblicazioni, di cui

  • 4 monografie;
  • 9 contributi in atti di convegno:
  • 24 contributi in volume;
  • 78 articoli in rivista A10,   di cui 9 in fascia A;
  • 15 recensioni in rivista A10,  di cui 1 in fascia A;
  • 6 traduzioni in rivista A10.

 

Monografie

  1. Archeologia subacquea. Metodi, tecniche e strumenti, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 2002 (ISBN 88-240-3556-6).
  2. Nos flumina arcemus, derigimus, avertimus. Canali, lagune, spiagge e porti nel Mediterraneo antico, Edipuglia, Bibliotheca Archaeologica 40, Bari 2016 (ISBN 978-88-7228-814-6).
  3. Thynnos. Archeologia della tonnara mediterranea, Documenti e Studi 70, Università di Bari - Dipartimento di Studi Umanistici, Edipuglia, Bari 2018 (ISSN 1720-4984; ISBN 978-88-7228-872-6).
  4. Antium. Archeologia subacquea e Vitruvio nel porto di Nerone, Edipuglia, Bibliotheca Archaeologica 59, Bari 2021 (ISBN 978-88-7228-963-1; ISSN1724-8523).

Contributi in atti di convegni

  1. E. Felici, G. Balderi, Nuovi documenti per la topografia portuale di Antium, in Atti del convegno nazionale di archeologia subacquea A.I.A.Sub., (Anzio 1996) Bari 1997, pp. 11-20.
  2. Antium: ingegneria in un porto imperiale, in (a cura di) G. Gisotti, atti del conv. La villa di Nerone e la costa di Anzio. Problemi di salvaguardia e studio del porto di Nerone, (Anzio, 1996), Servizio Geologico Miscellanea VIII, Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 1999, pp. 43-61.
  3. Nuove osservazioni sul porto di Antium, in (atti del Seminario di studi) Porti, approdi e linee di rotta nel Mediterraneo antico, Studi di Filologia e Letteratura 4, 1998, pp. 137-151.
  4. Modern Development and Ancient Maritime Sites along the Tyrrhenian Coast, in M.H. Mostafa, N. Grimal, D. Nakashima (Eds.), Underwater Archaeology and Coastal Management. Focus on Alexandria, (Alessandria d'Egitto 1997) UNESCO - Coastal Management Sourcebooks 2, Paris 2000, pp. 81-88.
  5. Recenti ricerche nel porto neroniano di Anzio (RM), in Forma Maris, (atti del) Forum Internazionale di Archeologia Subacquea, (a cura di) P.A. Gianfrotta, F. Maniscalco, (Pozzuoli 1998) Napoli 2001, pp. 121 - 128.
  6. Ingegneria nel porto neroniano di Antium: tradizione e (forse) innovazione, in (a cura di) M.A. Lozzi Bonaventura, (atti del conv.) Nerone, il suo porto e l’archeologia subacquea, (Anzio 2001) Subiaco 2003, pp. 9-23.
  7. Le strutture portuali romane in cementizio: questioni progettuali, problemi cronologici, in atti del convegno L’archeologia dei paesaggi costieri e le variazioni climatiche. Il Progetto Interreg Italia-Slovenia “AltoAdriatico”, Trieste (2007) 2008, pp. 369-376.
  8. E. Felici, L. Lanteri, Latomie sulla costa di Siracusa. Nota preliminare, in (a cura di) D. Leone, M. Turchiano, G. Volpe, Atti del III Convegno di archeologia subacquea A.I.A.Sub. (Manfredonia 2007) Bari 2014, pp. 257-267.
  9. Lithoi logades. Appunti sulle fortificazioni in pietra grezza (e sulla natura dell’emplecton), in (a cura di) L. M. Caliò, G. M. Georgiannis, M. Kopsacheili, atti del conv. Fortificazioni e società nel Mediterraneo occidentale. Italia e Grecia settentrionale, Catania – Siracusa 14-16 Febbraio 2019, Cronache Convegni, Roma 2020, pp. 519-539.

 

Contributi in volume

  1. Osservazioni sul porto neroniano di Anzio e sulla tecnica romana delle costruzioni portuali in calcestruzzo, in Archeologia subacquea. Studi, ricerche e documenti I, Roma 1993, pp. 71-104.
  2. vv. Albenga Wreck e Lake Nemi Ships, in J.P. Delgado (Ed.), Encyclopaedia of Underwater and Maritime Archaeology, London, British Museum Press 1997.
  3. E. Felici, G. Balderi, Il porto romano di Cosa: appunti per l'interpretazione di un’opera marittima in cementizio, in Archeologia subacquea. Studi, ricerche e documenti II, Roma 1997, pp. 11-19.
  4. F. Faccenna, E. Felici, Documentare sott’acqua, in (a cura di) G. Volpe, Archeologia subacquea. Come opera l’archeologo sott’acqua. Storie dalle acque, atti dell'VIII Ciclo di lezioni sulla ricerca applicata in archeologia, (Certosa di Pontignano - Siena 1996) Firenze 1998, pp. (63-139) 109-139.
  5. La ricerca sui porti romani in cementizio: metodi e obiettivi, in (a cura di) G. Volpe, Archeologia subacquea. Come opera l’archeologo sott’acqua. Storie dalle acque, atti dell’VIII Ciclo di lezioni sulla ricerca applicata in archeologia, (Certosa di Pontignano - Siena 1996) Firenze 1998, pp. 275-340.
  6. Costruire nell'acqua: i porti antichi, in (a cura di) M. Giacobelli, Lezioni Fabio Faccenna. Conferenze pubbliche di archeologia subacquea (I e II ciclo), Bari 2001, pp. 161-178.
  7. F. Esposito, E. Felici, P.A. Gianfrotta, E. Scognamiglio, Il porto di Kyme, in Archeologia subacquea. Studi, ricerche e documenti III, Roma 2002, pp. 1-37.
  8. Scoperte epigrafiche e topografiche sulla costruzione del porto neroniano di Antium, in Archeologia subacquea. Studi, ricerche e documenti III, Roma 2002, pp. 107-122.
  9. "Sopra i porti di mare". Archeologia dei porti tra antico e moderno, in Archeologia subacquea. Studi, ricerche e documenti III, Roma 2002, pp. 421-427.
  10. E. Felici, G. Buscemi Felici, Cave costiere nel territorio di Lentini, in (a cura di) M. Frasca, (atti giorn. di st.) Leontini, il mare il fiume la città, (Lentini 2002) Siracusa 2004, pp. 27 - 48.
  11. E. Felici, L. Lanteri, Latomie costiere a Siracusa, in Tradizione, tecnologia e territorio I, Topografia Antica 2, Acireale-Roma 2012 (ISBN 978-88-7796-935-4), pp. (57- 80) 57-75.
  12. Un impianto con thynnoskopèion per la pesca e la salagione sulla costa meridionale della Sicilia (Pachino, SR). Eliano, Oppiano e la tonnara antica, in Tradizione, tecnologia e territorio I, Topografia Antica 2, Acireale-Roma 2012 (ISBN 978-88-7796-935-4), pp. 107-142.
  13. Scribere non necesse. Osservazioni su B. Giardina, Navigare necesse est, in Tradizione, tecnologia e territorio I, Topografia Antica 2, Acireale-Roma 2012 (ISBN 978-88-7796-935-4), pp. 197-208.
  14. Il mare a Roma, in Tradizione, tecnologia e territorio 2, Topografia Antica 3, Acireale-Roma 2014, pp. 213-227.
  15. Il cantiere archeologico subacqueo, la documentazione e il rilievo, in (a cura di) D. Gandolfi, Archeologia subacquea. Storia, organizzazione, tecnica e ricerche, Quaderni della Scuola Interdisciplinare delle Metodologie Archeologiche 3, Istituto Internazionale di Studi Liguri, Bordighera 2017 (ISBN 978-88-86796-64-4), pp. 91-157.
  16. Introduzione, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 5-9.
  17. La topografia antica litoranea. Argomenti e metodi, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 11-31.
  18. Vendicari. Un emblematico contesto archeologico litoraneo, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 93-103.
  19. Latomie litoranee della Sicilia sud orientale, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 107-121.
  20. Dalla latomia al cantiere. Il trasporto nautico della pietra, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 147-174.
  21. Officine purpurariae sulla costa di Siracusa, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 177-188.
  22. Sale e saline nella Sicilia sud orientale, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 205-216.
  23. Tonnare antiche e moderne nella Sicilia sud orientale, in (a cura di) G. Buscemi Felici, E. Felici, L. Lanteri,  Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020 (ISBN 978-88-7228-927-3), pp. 219-237.
  24. Pesca antica del tonno in Sicilia, in (a cura di) C. Crimi, M. Frasca, R. Gentile Messina, D. Palermo, Thesaurus Amicorum. Studi in onore di Giuseppe Guzzetta, Cronache di Archeologia Monografie, Roma 2020, pp. 103-112.

Articoli in rivista

(A = rivista di fascia A)

  1. Il naufragio nell'antichità. La IX Rassegna di Archeologia subacquea di Giardini Naxos, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) I, 1, 1995, pp. 4-5.
  2. Una grande mostra a Bonn sul relitto di Mahdia, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) I, 1, 1995, p. 7.
  3. Archeologia subacquea in Israele. Caesarea Maritima 2000 anni dopo: retrospettiva, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) I, 2, 1995, pp. 12 – 15.
  4. Il rebus di Alessandria (d’Egitto). Storie di fari e salvaguardia, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) II, 1, 1996, p. 11.
  5. Il Museo di archeologia subacquea di Bodrum (Turchia), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 4, 1996, pp. 14-15.
  6. Ulisse sul mare (la mostra Ulisse. La fortuna e il mito), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 5, 1996, p. 8.
  7. Ricostruire una nave di Nemi, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 5, 1996, p. 10.
  8. A colloquio con gli archeologi subacquei - intervista ad Avner Raban, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 7, 1997, p. 12.
  9. Baia in mostra, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 8, 1997, pp. 8-11.
  10. L'incontro fra l'A.I.A.Sub. e il Direttore generale del Ministero per i beni culturali e ambientali (con F.P.A.), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 8, 1997, p. 12.
  11. L'ultima navigazione del faraone. Il museo della nave di Cheope a Giza, Egitto, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 8, 1997, pp. 17-18.
  12. Un porto nel porto? Indagini nel bacino neroniano di Anzio, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 10, 1998, pp. 9-10.
  13. E. Felici, F.P. Arata, Perché il Ministro non vuole gli archeologi subacquei?, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 10, 1998, p. 13.
  14. Facce di bronzo (dal mare). Opere d'arte e trasporto marittimo, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 11, 1998, p. 3-5.
  15. Buchi nell’acqua, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 11, 1998, p. 15.
  16. Bric-à-brac, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 12, 1998, pp. 1-2.
  17. Un grande porto scomparso: Tiro, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 13, 1999, pp. 6 – 7.
  18. Povera Sidone!, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 17, 2000, p. 8.
  19. Le navi del lago di Nemi. Quattro secoli di ricerche, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 18, 2000, pp. 4 –  14.
  20. Il sequestro del porto di Baia: a mali estremi ..., in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 19, 2001, pp. 9-10.
  21. Antiche subbaqquerie, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 20, 2001, pp. 1-2.
  22. Gravi rischi per il patrimonio sommerso nel porto di Napoli, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 20, 2001, p. 5.
  23. La Convenzione dell'UNESCO sulla protezione del Patrimonio Culturale Subacqueo, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 22, 2002, pp. 10-12.
  24. Il “corso per archeologo subacqueo”: una storia italiana, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 22, 2002, p. 13.
  25. I materiali UNESCO sulla protezione del patrimonio culturale sommerso (segn. di Background Materials on the Protection of the Underwater Cultural Heritage, vol 2, Unesco), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 22, 2002, p. 20.
  26. A trent’anni dai Bronzi, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 23, 2002, pp. 1-2.
  27. Simboli nel passato, idoli nel presente: i Bronzi di Riace. A trent'anni dalla scoperta, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 23, 2002, pp. 5-12.
  28. Thor Heyerdahl, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 24, 2002, pp. 1-2.
  29. Un corso di archeologia subacquea dell'Istituto di Studi Liguri a Bordighera, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 24, 2002, p. 3.
  30. La dichiarazione di Siracusa, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 26, 2003, p. 14.
  31. G. Buscemi Felici, E. Felici, Latomie costiere tra Punta Castelluzzo e Brucoli (Augusta), in Daidalos 6, Università degli studi della Tuscia, Viterbo, 2004, pp. 159 - 188.
  32. La scomparsa di Avner Raban (con C.B.), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 28, 2004, pp. 1-3.
  33. Il Parco Nazionale del Circeo: archeologia in uno straordinario paesaggio, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 28, 2004, pp. 9-15, 17-18.
  34. A La “Montagna” di Nissoria (EN): le opere di fortificazione, in Atlante Tematico di Topografia Antica (issn 2036-3834) 13, 2004, pp. 411 - 432.
  35. Quer pasticciaccio brutto dell’isola d’Elba,  in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 32, 2005, pp. 1-3.
  36. Il museo del mare di Viareggio, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 32, 2005, p. 17.
  37. Iulia (in)Felix? - La nave di Grado, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 33, 2005, pp. 1-2.
  38. Risposta sul caso Polluce, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 34-35, 2006, pp. 21-22.
  39. A Ricerche sulle tecniche costruttive dei porti romani, in atti del V Congresso di Topografia Antica I porti del Mediterraneo in età classica (Roma 2004), Journal of Ancient TopographyRivista di Topografia Antica (issn 1121-5275) XVI, 2006, pp. 59-84.
  40. Latomie sulla costa di Siracusa, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 39, 2007, p. 12.
  41. Figli di un dio minore (La legge sulle attività subacquee), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 43, 2009, pp. 2-4.
  42. Gela I. La parola a... (interviste), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 43, 2009, pp. 18-20.
  43. Il Principio di Peter. Conoscere per tutelare, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 44, 2009, pp. 2-4.
  44. George Fletcher Bass & Peter Throckmorton, OTS, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 45, 2009, pp. 2-3. 
  45. Archeologi e sommozzatori: conflitti al Grand Congloué, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 45, 2009, p. 17. 
  46. Comma 22,  in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 46, 2010, pp. 2-3.
  47. Area 51, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 47, 2010, pp. 2-3.
  48. «Dove inizia la fine del mare?», in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 49, 2011, p. 2.
  49. Novità ostiensi,  in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 50, 2011, p. 7.
  50. Rostri romani in Sicilia,  in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 50, 2011, p. 10.
  51. Miss Honor Frost: l’archeologia del Mediterraneo, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 50, 2011, pp. 11-14.
  52. Achille e la tartaruga, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 51, 2011, pp. 2-3.
  53. A F.P. Arata, E. Felici, Porticus Aemilia, navalia o horrea? Ancora sui frammenti 23 e 24 b-d della Forma Urbis, in Archeologia Classica (issn 0391-8165) 62, n.s. 1, 2011, pp. 127-153.
  54. Anticaje e petrelle, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale  (issn 1123-6256) 52, 2012, pp. 2-3.
  55. Pachyno multa thynnorum inest copia: la prima tonnara (antica) in Sicilia, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 52, 2012, pp. 6-11.
  56. Maree e miraggi, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 53, 2012, pp. 2-3.
  57. Il relitto della Madrague de Giens. Un'esperienza di 40 anni fa, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 53, 2012, pp. 11-16.
  58. SSSHHH! I Bronzi dormono…, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale  (issn 1123-6256) 54, 2012, pp. 2-3.
  59. A Il porto di Claudio e Vitruvio, in Atlante Tematico di Topografia Antica (issn 2036-3834) 23, 2013, pp. 111-137.
  60. Petrolio (?),  in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 57, 2013, pp. 1-2.
  61. Anzio, archeologia subacquea e cemento Portland, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale  (issn 1123-6256) 57, 2013, pp. 4-8.
  62. Corsi e ricorsi ...,  in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale  (issn 1123-6256) 57, 2013, p. 10.
  63. Le Muse irritate, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale  (issn 1123-6256) 58, 2014, pp. 1-2.
  64. Il mostro per la coda. Il Grand Congloué, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 58, 2014, pp. 7-17.
  65. Tempus fugit, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 59, 2014, pp. 1-2.
  66. Il direttore cieco. Lamboglia e Roghi scavano Spargi, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 60, 2014, pp. 6-18
  67. A Note sul trasporto della pietra: navi lithagogoi, navi amphiprymnoi e la rotta degli obelischi, in Orizzonti (issn 1591-2787) XVII, 2016, pp. 177-190.
  68. Trasporti navali di pietra, marmi e obelischi (Egitto, Grecia, Roma). Alcune riflessioni, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 65, n.s. 1, 2017, pp. 2-15.
  69. Le tonnare antiche, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 66 n.s. 2, 2017, pp. 2-21.
  70. A Il porto di Claudio nei sesterzi di Nerone. Alcuni elementi iconografici, in Annali Istituto Italiano di Numismatica (issn 0578-9923) 63, 2017, pp. 387-396.
  71. A Villae al mare. Appunti di iconografia litoranea romana, in Journal of Ancient TopographyRivista di Topografia Antica (issn 1121-5275) 28, 2018, pp. 29-42.
  72. Salum iungere. Tagli di istmi, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 67 n.s. 3, 2018, pp. 2-12.
  73. Officine litoranee nella Cala di Massoliveri (Plemmirio, SR). Produzione di porpora?, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 68 n.s. 4, 2018, pp. 12-20.
  74. Pinguntur enim portus. L’opus pilarum fra iconografia e topografia litoranea, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 69 n.s. 5, 2019, pp. 1-17.
  75. Il Rilievo Torlonia. Manifesto libertino del commercio marittimo, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 70 n.s. 6, 2019, pp. 2-18.
  76. A Il Rilievo Torlonia. Appunti di iconografia portuale, in Rivista di Archeologia (issn 0392 – 0895) 43, 2019, pp.179-193.
  77. A Sidonio Apollinare e la pozzolana a Costantinopoli. Temi di ingegneria portuale romana, in Journal of Ancient TopographyRivista di Topografia Antica (issn 1121-5275) 30, 2020, pp. 57-80.
  78. Fixis refixisque ingentibus stilis. Il legno nella costruzione antica, litoranea e sommersa, in L’archeologo subacqueo (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 73-74 n.s. 8, 2021-2022, pp. 1-40.

 

Recensioni in rivista

  1. Rec. a  AA.VV. Operazione Iulia Felix. Lo scavo subacqueo della nave romana rinvenuta al largo di Grado, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) I, 1, 1995, p. 19.
  2. rec. a G. Coppola, Ponti medievali in legno, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 10, 1998, p. 24.
  3. Fotogrammetria archeologica (rec. a Introduzione all'aerofotogrammetria applicata all'archeologia), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 14, 1999, p. 17.
  4. La fine dell'Armata di mare (rec. a L'armata in fondo al mare), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 15, 1999, p. 12.
  5. Fotografare l'archeologia (rec. a La fotografia in archeologia), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 16, 2000, p. 18.
  6. rec. a P. A. Gianfrotta, Gli animali acquatici, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 17, 2000, p. 19.
  7. L'UNESCO e la tutela del patrimonio archeologico sommerso (rec. a Background materials on the Protection of the Underwater Cultural Heritage, Unesco), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale 18, 2000, p. 18.
  8. La conservazione del materiale archeologico sommerso (rec. a La Conservaciòn del Material Arqueològico subacuàtico), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 32, 2005, p. 19.
  9. (rec. a) F. Faccenna, Il relitto di San Vito lo Capo, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 37, 2007, p. 16.
  10. (rec.), Fari nelle tenebre (a proposito di B. Giardina, Navigare necesse est), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 52, 2012, pp. 18-19.
  11. rec. a C. Beltrame, Archeologia marittima del Mediterraneo, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 53, 2012, pp. 17-18.
  12. Gela: la nave greca, rec. a La nave greca arcaica di Gela, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 57, 2013, p. 18.
  13. I prodotti del mare, rec. a A. Marzano, Harvesting the sea, in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 58, 2014, p. 19.
  14. A rec. a C. J. Brandon, R. L. Hohlfelder, M. D. Jackson, J. P. Oleson et. al., Building for Eternity. The History and Technology of Roman Concrete Engineering in the Sea, Oxbow Books, Oxford - Havertown 2014, in Archeologia Classica (issn 0391-8165) 66, n.s. 5, 2015, pp. 673-678.
  15. Liburna 1: sulle coste dell’Albania, rec. a D. Leone, M. Turchiano, Liburna 1, in L’archeologo subacqueo. Semestrale di archeologia subacquea e navale (isbn 978-88-7228-841-2; issn 1123-6256) 70 n.s. 6, 2019, pp. 31-32.

Traduzioni in rivista

  1. Il relitto di Ma'agan Michael (trad.), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) I, 2, 1995, pp. 15 – 17.
  2. Il relitto U Pezzo nel golfo di Saint-Florent in Corsica (trad. e adatt.), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 24, 2002, pp. 10-12.
  3. Il Ministero delle Finanze olandese viola gli accordi sull'eredità culturale sommersa (trad. e adatt.), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 38, 2007, pp. 6-7.
  4. Un carico di materiali architettonici: il relitto romano delle colonne di Kizilburun, Turchia (trad. e adatt.), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 38, 2007, pp. 8-12.
  5. Cinquant'anni fa: il relitto di Capo Gelidonya  (trad. e adatt. da G.F. Bass, P. Throckomorton, Excavating a Bronze age Shipwreck), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) 45, 2009, pp. 10-16.
  6. Il relitto di Ulu Burun, Turchia: campagna di scavo 1992 (trad. da C. Pulak, The Late Bronze Age shipwreck at Ulu Burun, Turkey: 1992 field season, Ina Quarterly 19.4), in L’archeologo subacqueo. Quadrimestrale di archeologia subacquea e navale (issn 1123-6256) I, 1, 1995, pp. 12-15.

 

Contributi digitali

Underwater Archaeology: from Blind Directors to Marine Robots

Accademia Nazionale dei Lincei-CNR, sito Virtual Museum of Archaeological Computing, http://archaeologicalcomputing.cnr.it/itineraries/techniques/underwater-archaeology-from-blind-directors-to-marine-robots/

 

Filmati e conferenze (canale Youtube: urly.it/3gvp8)

  • Antium. Archeologia subacquea e Vitruvio nel porto di Nerone.
  • Opus pilarum. Fonti iconografia e topografia archeologica litoranea (workshop The ports and port environments of the Ancient Mediterranean, Les Ateliers de la Méditeranée, Aix Marseille Université, Centre Jean Bérard (Napoli giugno 2019).
  • La pesca antica del tonno, 24 settembre 2021, per i Dialoghi di archeologia subacquea on line, organizzati da Università di Bari, Catania, Foggia, del Salento, Napoli l”Orientale”, Ca’ Foscari Venezia.

 

 

Ambiti di ricerca, in sintesi

Archeologo subacqueo e topografo dell’antichità, si è dedicato in particolare alla topografia antica litoranea, con lo studio delle installazioni costiere in base alle fonti archeologiche, aeree e sommerse, letterarie, epigrafiche, iconografiche e cartografiche. Come cofondatore dell’Associazione Italiana Archeologi Subacquei (A.I.A.Sub.), ha promosso la diffusione e il consolidamento deontologico e metodologico della disciplina, anche pubblicando numerosi interventi di diffusione critica e di approfondimento di aspetti scientifici, etici, professionali, normativi e legislativi. Dalle esperienze maturate in ambiente sommerso e litoraneo è scaturito un manuale dedicato alle metodologie del lavoro archeologico subacqueo: Archeologia subacquea. Metodi tecniche e strumenti, Roma 2002. È stato inoltre docente nel primo Corso di Laurea italiano in Archeologia subacquea (Università della Tuscia, 2002-2005) e docente di Archeologia subacquea in vari a.a. c/o l’Università di Catania.

Ha condotto indagini topografiche e tecnico-strutturali sui porti antichi, greci in opera quadrata e specialmente in opus caementicium d’età romana, attraverso il rilievo dei resti archeologici, emersi e sommersi, e la loro interpretazione edilizia alla luce delle fonti, in particolare Vitruvio; tra i contesti presi in esame: Antium, Cosa, Ostia (porto di Claudio), Astura, il canale del Lago di Paola (Sabaudia). Come componente della missione archeologica subacquea dell’Università della Tuscia sullo scavo di Kyme (Turchia), ha contribuito a documentare le strutture portuali greco/romane della città.

Ha effettuato sulla Montagna di Nissoria (EN) rilievi diretti e rilevamenti finalizzati alla restituzione aerofotogrammetrica, proponendo - in base a fonti letterarie ed archeologiche - una revisione interpretativa dell’edilizia delle fortificazioni in pietra grezza (opus siliceum o poligonale irregolare), con precisazioni sul significato dell’emplecton vitruviano.

È stato titolare del finanziamento PRA (Università di Catania, 2007-2009) dal titolo Latomie e approdi antichi sulla costa siracusana, nel cui ambito ha svolto indagini su contesti costieri della Sicilia orientale e meridionale, e sperimentazioni di metodologie per la documentazione archeologica in ambiente litoraneo: ha individuato e documentato latomie costiere e relativi ormeggi, rintracciando elementi per la movimentazione della pietra, a Punta Castelluccio (Augusta) al Plemmirio e più a sud (Ognina, Punta del cane, ecc.); messi a confronto con le fonti, ne sono scaturite riflessioni sulle dinamiche dell'approvvigionamento dei materiali lapidei.

Ha quindi pubblicato ricerche sul trasporto navale della pietra edile nell'antichità, osservato nelle diverse componenti: latomie costiere, imbarcazioni, personale addetto, canali e percorsi; tra i risultati principali, la recisa smentita della pretesa conformazione 'a doppio scafo' delle navi portaobelischi, configurazione immaginaria basata su un’errata traduzione delle fonti.

Ha dimostrato l’inesistenza di pretesi presupposti epigrafici nei frr. 23 e 24 b-d della Forma Urbis severiana, avanzati da altri a sostegno di diverse interpretazioni della Porticus Aemilia (che, pubblicati in sedi autorevoli, stavano gravemente fuorviando lo studio della topografia antica di vaste aree di Roma). Ha quindi confermato, in base ad argomenti tecnico-strutturali, tipologici, topografici e funzionali,  l’identificazione dell’edificio menzionato da Livio come a suo tempo proposta da G. Gatti.

Ha proseguito la ricerca sui porti di età romana, in particolare proponendo - mediante il confronto fra le fonti e gli elementi strutturali - una nuova lettura dei procedimenti costruttivi del porto ostiense di Claudio. In questo ambito, ha suggerito di riconsiderare il ruolo dell'escavazione degli invasi e dei canali di collegamento nell'ingegneria portuale, e commentato un progetto di Nerone per portare il Tirreno a Roma da Ostia con un canale.

L’argomento è stato poi oggetto di una ricognizione generale sullo scavo nell'antichità di canali a scopo idroviario, con attenzione alle loro diverse finalità (navigazione, trasporto, anche per l'edilizia, e - in ambiente litoraneo - sfruttamento degli spazi umidi retrodunali e collegamento degli impianti portuali).  Una revisione critica di questa pratica ha dato corpo ad un quadro sinottico mediterraneo delle numerose installazioni, con la monografia Nos flumina arcemus, derigimus avertimus. Canali, lagune, spiagge e porti nel Mediterraneo antico, Bari 2016.  

Nel corso di prospezioni archeologiche sulla costa della Sicilia sudorientale, ha individuato e documentato una tonnara antica con allestimenti di pesca e di salagione, dal cui studio è scaturita una revisione esegetica delle fonti relative alla pesca ai tonnidi nell’antichità; ne è risultata una revisione integrale delle fonti, letterarie ed archeologiche, che ha innalzato all’età antica la tonnara tradizionale:  risultati presentati nella monografia Thynnos. Archeologia della tonnara mediterranea, Bari 2018.

Nell’ambito di un progetto di ricerca dell’Ateneo di Catania, Dipartimento di Scienze Umanistiche (linea ‘FIR 2104’), dal titolo Tecnologie innovative e metodologie diagnostiche per l’approccio territoriale in archeologia: la Sicilia Orientale dalla Preistoria alla tarda antichità, in qualità di P.I.  ha condotto sulla costa di Siracusa ulteriori ricognizioni e sperimentazioni di rilevamento aerofotogrammetrico mediante A(eromobile) a P(ilotaggio) R(emoto), c.d. drone, documentando vari contesti archeologici litoranei. Tra questi, spicca il riesame e la documentazione di un vasto opificio intagliato nella roccia sulla costa di Siracusa, per il quale ha ipotizzato la destinazione ad ‘allevamento’ dei murici e lavorazione dei molluschi per l’estrazione di porpora e altri sottoprodotti. Questa installazione, insieme alla coltivazione delle latomie costiere, alle tonnare antiche e alle testimonianze sulla coltivazione del sale, ha formato un quadro topografico litoraneo della costa di Siracusa fortemente caratterizzato da attività produttive antiche, presentato con vari contributi nel volume Produzioni antiche sulla costa sud orientale della Sicilia. Saggi di topografia antica litoranea, Bari 2020.

Ha coltivato in modo permanente l’osservazione dell’avanzamento scientifico delle tecniche edilizie proprie dell’ingegneria portuale di età romana. Una particolare attenzione ha devoluto alla sistematica revisione esegetica delle fonti iconografiche che raffigurano installazioni marittime, attraverso l’analisi comparata fra le iconografie stesse, l’interpretazione tecnica dei resti archeologici e la lettura antropologico culturale della mentalità ‘litoranea’ che affiora dalle fonti letterarie.

Ha dunque preso in esame le rappresentazioni di lussuose residenze litoranee (villae maritimae) e di infrastrutture portuali: l’opus pilarum, il porto di Ostia con il sesterzio di Nerone, ecc. Ha inoltre proposto soluzioni a gran parte dei problemi ancora irrisolti di interpretazione topografica e iconografica del Rilievo Torlonia, con i suoi numerosi elementi religiosi e antropologico culturali, individuandovi un’espressione artistica celebrativa di committenti libertini dediti al commercio marittimo, che nel Rilievo si autorappresentano con il loro pantheon religioso e superstizioso pertinente al mondo della navigazione.

A questo corpus generale, ha aggiunto nuovi dati offerti dall’esegesi di un passo di Sidonio Apollinare che attesta il trasporto di pozzolana flegrea a Costantinopoli, che consentono una rilettura dei sistemi di costruzione portuali nel Mediterraneo orientale,  specialmente  in relazione agli adattamenti tecnici alle batimetrie e all’uso delle carpenterie lignee. Da questa riconsiderazione generale, e in particolare dal contributo scientifico scaturito dalle ricerche sul porto di Anzio, discende ora la monografia Antium. Archeologia subacquea e Vitruvio nel porto di Nerone, Bari 2021.

L’attenzione alla componente lignea delle costruzioni in ambiente litoraneo e sommerso ha avuto esito in una ricognizione generale (presentata in un recente convengo organizzato dall’università di Padova) su questo basilare elemento del cantiere, che nelle fabbriche cementizie svolgeva funzioni temporanee o perenni.

20/04/2022
inizio lezioni

Si avvisa che le lezioni di Topografia del territorio antico: emerso, litoraneo e subacqueo, per il CdL/M Archeologia, inizieranno mercoledì 27 aprile, con orari e sede già resi noti.

prof. enrico felici

02/03/2022
Inizio Lezioni

Si avvisa che il 9 marzo, come da calendario del DISUM, inizieranno le lezioni per il corso di Rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi. Le lezioni di Topografia del territorio emerso, litoraneo e subacqueo si avvieranno orientativamente nella terza decade di aprile.

prof. enrico felici

20/11/2021
Prof. Enrico Felici - ricevimento studenti

Il docente riceve gli studenti il lunedì dalle 10 alle 12, ovvero negli altri giorni prima della lezione, previa prenotazione mediante e-mail efelici@unict.it. La stessa e-mail può essere peraltro utilizzata, come di consueto, per questioni specifiche risolvibili con quel mezzo. Inoltre, gli studenti che lo desiderano potranno in alternativa, come sinora avvenuto, anche interloquire con il docente mediante un video colloquio telematico, che potrà tenersi anche in giorni ed orari diversi - predentemente concordati con l'e-mail sopra indicata- mediante le piattaforme Teams o Skype.

 

LEGGI TUTTO

16/11/2021
Annullamento avviso precedente
Si comunica che l'appello del 17 novembre si terrà in presenza e non, come precedentemente annunciato, in via telematica. Prof enrico felici
15/11/2021
svolgimento telematico appello

Si avvisa che per impedimento del docente l'appello di Topografia antica, Rilievo, ecc. del 17 novembre non si potrà tenere in presenza e si svolgerà da remoto sulla piattaforma Teams.

prof. enrico felici

23/10/2021
Sospensione lezioni

Si avvisa che per patecipazione del docente a convegno, le lezioni di Topografia e analisi... di giovedì 28 ottobre non si terranno. Considerando la festività del 1 novembre del lunedì successivo, il corso riprenderà il 2 novembre.

prof. enrico felici 

06/06/2021
Svolgimento esami

Si comunica che per gli insegnamenti di cui lo scrivente è titolare gli esami di luglio si svolgeranno in modalità telematica.

prof. Enrico Felici

23/05/2021
Topografia antica, tirocini 2021

Si comunicano i tirocini in programma per il 2021 della Cattedra di Topografia antica.

- SCAVO della villa romana di Castellito (Ramacca), in collaborazione con la Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania.  Attività sul campo: dal 20 settembre al 9 ottobre 2021.

- RICOGNIZIONE degli Iblei occidentali (Monterosso Almo).  Attività sul campo: 26 luglio-6 agosto / 11-22 ottobre 2021.

Possono partecipare studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale, specializzandi e dottorandi UNICT.
Per iscrizionI: scrivere a rodolfobrancato@unict.it entro il 30 maggio, indicando i propri dati

LEGGI TUTTO

26/04/2021
differimento esami

Si comunica che gli esami già fissati a venerdì 30 aprile, ore 9,00, sono procrastinati al 3 maggio, ore 15,30.

prof. enrico felici

08/04/2021
Procrastinamento esami

Si comunica che l'appello di esami già fissato al 16 aprile è rinviato a lunedì 19 aprile, ore 9.00.

prof. Enrico Felici

11/02/2021
date esami

Si avvisa che per esami di Topografia antica, relativamente al CdL L1 - Beni culturali, non presente nel calendario esami, gli studenti dovranno fare riferimento alle date di esame della materia Rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi – L1.

prof. Enrico Felici

16/12/2020
Insegnamenti pregressi

Si comunica che gli esami per le materie non più erogate (Topografia antica, CdL Beni culturali; Topografia del territorio in età classica e medievale e Archeologia subacquea, CdL/M Archeologia) saranno ricompresi negli appelli indicati nel calendario esami, ai quali gli studenti potranno accedere in base alle norme della loro condizione (appelli normali o riservati), previa richiesta secondo quanto disposto negli avvisi DISUM.

prof. enrico felici

05/11/2020
Lezioni del 10 novembre

Si avvisa che, per la concomitanza con gli esami di ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, le lezioni del 10 novembre p.v. non si terranno. Il corso si svolgerà peraltro regolarmente il 9 novembre per proseguire dal giorno 16.

prof. enrico felici

05/11/2020
ricevimento studenti

Data la contingenza attuale, si rinnova l'avviso già pubblicato il 22 giugno scorso. Poiché il ricevimento degli studenti non può avvenire di persona, fino alla promulgazione di nuove norme di contenimento Covid potrà essere espletato nelle seguenti modalità:

- il docente è sempre disponibile, come di consueto, ad interloquire per e-mail, per ogni questione didattica.

- in caso di esigenze particolari o semplicemente più articolate, il colloquio potrà svolgersi al telefono, con sistemi di video conferenza, come videochiamata Whatsapp ovvero Skype. In questo caso, lo studente può

LEGGI TUTTO

03/10/2020
Inizio corso

Si avvisa che il corso di Rilievo e Analisi Tecnica dei Monumenti antichi: metodi e princìpi inizierà lunedì 5 ottobre alle ore 8,00.

Si precisa che, fino a successiva, eventuale, diversa comunicazione, le lezioni si svolgeranno esclusivamente in collegamento sulla piattaforma TEAMS.

prof. Enrico Felici

21/09/2020
procrastinamento esami

Si avvisa che l'appello di esame già fissato al 28 settembre è differito al 30 settembre, allo stesso orario. Gli esami si svolgeranno in maniera telematica.

prof. Enrico Felici

03/09/2020
differimento esami

Si avvisa che l'appello d'esame del 10 settembre è procrastinato al 14 settembre, sempre alle ore nove. Si rammenta che lo svolgimento sarà telematico.

prof. enrico felici

 

 

 

02/09/2020
Esami 10 settembre 2020
Si avvisa che l'appello del 10 settembre p.v. si svolgerà in modalità telematica. Prof. Enrico Felici
02/07/2020
procrastinamento esami

Si avvisa che l'appello di esame già fissato al 16 luglio è procrastinato al giorno 24 p.v., alla stessa ora. Salvo diverse indicazioni, l'esame si svolgerà in modalità telematica.

prof. enrico felici

22/06/2020
Ricevimento docente

Data la contingenza attuale, si avvisa che il ricevimento degli studenti, non potendo ancora avvenire di persona, fino alla promulgazione di nuove norme di contenimento Covid potrà essere espletato nelle seguenti modalità:

- il docente è sempre disponibile, come di consueto, ad interloquire per e-mail, per ogni questione didattica.

- in caso di esigenze particolari o semplicemente più articolate, il colloquio potrà svolgersi al telefono, con sistemi di video conferenza, come videochiamata Whatsapp ovvero Skype. In questo caso, lo studente può richiedere l'incontro mediante l'e-mail,

LEGGI TUTTO

22/06/2020
differimento esami

Per sopraggiunti impegni istituzionali del docente, l'appello fissato a giovedì 25 giugno p.v. alle ore 09,00 è differito alle ore 15,00 dello stesso giorno.

prof. Enrico Felici

17/06/2020
Rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi: requisiti minimi per il superamento dell'esame

Rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi, corso L/M Archeologia: requisiti minimi per il superamento dell’esame.

Il Candidato deve esprimersi correttamente nel linguaggio proprio della disciplina. Deve mostrare una conoscenza avanzata dei materiali utilizzati nelle costruzioni antiche e della loro produzione (terra, argilla cruda, legno, pietra, opera laterizia, malta ecc.); deve possedere competenze sui relativi processi costruttivi (opera quadrata e poligonale, opera cementizia, opera incerta, reticolata, testacea, e le relative combinazioni). Deve aver appreso i metodi propri della

LEGGI TUTTO

10/03/2020
Inizio lezioni

Le lezioni di Topografia del territorio antico: emerso, litoraneo e subacqueo per il CdL/M di Archeologia inizieranno in via telematica venerdì 13 marzo p.v. Gli studenti interessati sono invitati a collegarsi, secondo le modalità stabilite dall'Ateneo, dalle ore 9,00 alle 12,00.

prof. Enrico Felici

10/03/2020
Inizio Lezioni Rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi L/M Archeologia

Il corso di Rilievo e Analisi Tecnica dei Monumenti Antichi per la L/M Archeologia inizierà domani 11 marzo in forma telematica, secondo le disposizioni dell'Ateneo. Gli studenti interessati sono invitati al collegamento, che sarà attivo dalle ore 09,00 alle 12,00.

prof. Enrico Felici

DataStudenteArgomento della tesi
20/09/2022Y53/000120Studio e analisi tecnica della cava litoranea fra Santa Panagia e Scala Greca
09/04/202210N/000441Opera poligonale: appunti per una revisione
24/03/20221000/010604L'urbanistica delle città litoranee in età antica.
08/02/20221000/003060I monumenti "sepolti" in ambito urbano: tracce di sopravvivenza nel tessuto edilizio cittadino
20/01/20221000/023166Documentazione preliminare del giacimento subacqueo di "Falcomatà" (RC). Individuazione tipologica in situ dei contenitori da trasporto.
22/09/202010N /000047Il territorio a nord di Giarratana

dott. Rodolfo Brancato