Lingue e letterature straniere e studi comparatistici e culturali

Responsabile: Gaetano LALOMIA

La Sezione si compone di studiosi e di studiose per lo più di area stranieristica che include tanto le lingue e le letterature occidentali, quanto quelle orientali ed euroamericane. In questo ambito trovano giusta e omogenea collocazione con il tutto le filologie che dialogano tanto con la tradizione quanto con la contemporaneità. La sezione si caratterizza per ricerche scientifiche volte alla interdisciplinarietà e a una prospettiva fondamentalmente comparatistica; lo stesso studio delle lingue e delle letterature, tanto occidentali quanto orientali, si caratterizza per travalicare gli ambiti strettamente “nazionali” e per abbracciare le più recenti metodologie di analisi dei testi e dei fenomeni culturali (gender studies, psot-colonial studies, cultural studies). Lo stesso tipo di aperture trovano gli studi di ambito strettamente linguistico (linguistica cognitiva, dei corpora, analisi del discorso, linguaggi specialistici, traduttologia, linguistica contrastiva).

All’interno della sezione sono presenti diversi gruppi di ricerca creatisi intorno a nuclei tematici forti che si sono costituiti in progetti concreti (FIR) finanziati dall’Ateneo nel 2014:

1) Centro Interdisciplinare Studi di Genere GENUS. Fondato da Stefania Arcara, da Anita Fabiani, da Maria Grazia Nicolosi, da Francesca Vigo, il centro, presieduto da Stefania Arcara, si propone di sviluppare percorsi di ricerca interdisciplinare al fine di promuovere la valorizzazione e diffusione degli Studi di Genere.

2) Neuro Humanities Studies. Fondato da Grazia Pulvirenti e da Renata Gambino, il centro ha come finalità di creare ed approfondire il dialogo tra letteratura e gli ambiti delle neuroscienze.

3) MRO (Medioevo Romanzo e Orientale). Gruppo di ricerca creato nel 1992 da Antonio Pioletti al quale afferiscono studiosi di lingue e letterature medievali romanze e orientali. Il gruppo ha come finalità quella di studiare i processi di formazione delle letterature europee nel loro dialogo con le culture orientali, tanto nel Medioevo come nella modernità.

4) Testo e Metodo. Gruppo di ricerca creato da Antonio Domenico Cusato al quale afferiscono studiosi di metodologia di analisi dei testi.

Per quanto riguarda la didattica, il Centro Studi GENUS si occupa del progetto GenderLab. Il progetto interdisciplinare "GenderLab", ideato e coordinato da Stefania Arcara, consiste in cicli annuali di Laboratori di "altre attività formative" su tematiche relative agli Studi di genere. Al progetto collaborano docenti dei Dipartimenti di Giurisprudenza e di Scienze della Formazione, nonché studiosi/e invitati/e da fuori Ateneo. Avviato nell'a.a. 2013-14, grazie alla favorevole accoglienza da parte della popolazione studentesca, il progetto è arrivato alla sua terza edizione. Sono stati offerti ad oggi 16 Laboratori interdisciplinari.