Modalità di ammissione (SUA-CdS Quadro A3.b)

Per essere ammessi al corso di laurea in Lingue e culture europee euroamericane ed orientali (L 11) è richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti e nelle forme previste dal Regolamento Didattico d'Ateneo. È necessario possedere competenze nella lingua italiana non inferiori a un livello C2 del Quadro Comune Europeo per le Lingue (CEF), corredate da adeguate abilità metalinguistiche e da capacità di analisi e sintesi. Nel caso in cui l'italiano non sia la lingua madre, il livello di competenza da verificare corrisponderà a quello richiesto dall'Ateneo: possesso di competenze di livello B1 del Framework di riferimento europeo per la lingua inglese.
È richiesta un'adeguata conoscenza di base delle discipline di ambito letterario, storico, geografico e storico-artistico; nonché adeguate abilità di tipo logico, capacità argomentativa, di periodizzazione e contestualizzazione.
La verifica del possesso delle conoscenze iniziali è obbligatoria per tutti coloro che intendano iscriversi al Corso di Studi in LCEEO. L'accertamento del possesso delle conoscenze richieste per l'accesso al CdS LCEEO si svolge di norma entro il mese di settembre, ma possono essere previste più date utili per lo svolgimento di tale verifica. Per poter partecipare alla prova è necessario prenotarsi inserendo i propri dati nel portale dell'Ateneo e provvedendo a pagare l'eventuale contributo previsto per poter sostenere tale prova. È possibile prevedere distinte modalità di attribuzione di punteggio per studenti in possesso di titoli specificati nel bando. In particolare gli studenti che, al momento della domanda, fossero in possesso di un secondo titolo di studio di Istruzione Superiore conseguito all'estero e non presentato per l'ammissione o di un doppio titolo (EsaBac e similari), dovranno specificarlo nella domanda di ammissione al test. Tale verifica delle conoscenze avviene mediante un test d'ingresso a risposta multipla che prevede un totale di 50 quesiti.
Le domande saranno articolate in tre gruppi riguardanti:
- Comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana (30 quesiti in tutto attinenti a tre diversi esercizi di comprensione testuale, ciascuno basato su un testo corredato da 10 quesiti).
- Conoscenze acquisite negli studi (10 quesiti)
- Ragionamento logico-critico (10 quesiti).
Il test è valutato con l'attribuzione di:
1 punto per ogni risposta esatta
0 punti per ogni risposta non data
- 0,25 punto per ogni risposta errata.
L'iscrizione al Corso di laurea è riservata a studenti collocati utilmente in una graduatoria compilata in base ai risultati della prova di verifica. La verifica è da ritenersi non positiva qualora lo studente non abbia ottenuto il punteggio minimo di 12 nei 30 quesiti relativi alla sezione "Comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana". In caso di verifica non positiva, lo studente collocato utilmente in graduatoria, può iscriversi al primo anno del corso di laurea ma viene ammesso con Obblighi Formativi Aggiuntivi. Lo studente immatricolato con OFA viene iscritto sub conditione e dovrà soddisfare gli stessi prima di poter sostenere esami o valutazioni finali di profitto e comunque entro il I anno dall'iscrizione. Eventuali attività di sostegno e propedeutiche alla nuova verifica possono essere organizzate a cura del Dipartimento o dell'Ateneo. Dall'a.a. 2018/19 il CdS in LCEEO, anche grazie alla partecipazione al progetto (POT) ha previsto la presenza e il monitoraggio dell'azione di tutor specializzati e tutor junior incaricati di fornire un supporto attivo a studenti del primo anno al fine di guidarli nello sviluppo di metodologie di studio individuale efficaci e programmare interventi mirati all'ottimizzazione dei tempi di conseguimento degli esami di profitto. Si segnala inoltre che il DISUM è impegnato da alcuni anni nel progetto di Ateneo MAT-ITA basato sulla collaborazione con gli Istituti Superiori di Catania, Siracusa, Ragusa, Enna e Caltanissetta. Tale progetto mira specificamente alla prevenzione degli obblighi formativi aggiuntivi in competenze di base quali quelle in lingua italiana e in matematica. Il progetto, infatti, attraverso la costruzione di un doppio sillabo condiviso, relativo alle competenze linguistiche e testuali e quelle logico-matematiche, guida gli studenti e studentesse del penultimo e dell'ultimo anno della scuola superiore verso uno standard che li aiuterà a conseguire in anticipo una certificazione di competenze utili per l'ingresso all'università. Più in generale tale iniziativa ha lo scopo di promuovere il dialogo tra docenti di scuola e di università per favorire non solo l'allineamento e il potenziamento dei Saperi minimi di base ma anche l'autoconsapevolezza delle proprie attitudini agli studi umanistici (http://www.cof.unict.it/content/mat-ita). La referente per la Commissione preposta alle procedure di ingresso è la prof.ssa Vincenza Scuderi.

Link : http://www.disum.unict.it/corsi/l-11/regolamento-didattico ( regolamento didattico del corso )