Francesco PILLITTERI

Dottorando - XXXIV Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale - Tutor: Daniele MALFITANA


PhD candidate, presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania e Project Manager e appassionato di tecnologia e innovazione nei seguenti settori: Industrie Culturali e Creative, Humanitarian e Payments. L’attività di ricerca persegue l’obiettivo di valutare le caratteristiche degli attori coinvolti nei processi di co-creazione dei servizi con il coinvolgimento dei migranti, all’interno del settore delle Industrie Culturali e Creative.

L’attività di ricerca è svolta anche grazie alla collaborazione del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Palermo, dove è collaboratore alla ricerca.

Dopo la laurea in Scienze Economiche e Finanziarie, nel 2018 si specializza nella progettazione e ingegnerizzazione dei servizi, frequentando il master di II livello in “Empowering Knowledge Intensive Business Services” presso l’ex Dipartimento di Innovazione Industriale e Digitale dell’Università degli Studi di Palermo.

Attualmente è Business Service Analyst presso MONEYNET e Docente a contratto di Nuovi Modelli Di Business e Teoria delle Negoziazioni presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo - Polo Territoriale Universitario di Trapani.

 

Progetto di ricerca del dottorato

Management of innovation in the cultural industries. Reflections about the Sicilian governance system through the Operations Management perspective

La cultura come mezzo di espressione e identità svolge un ruolo importante supportando lo sviluppo di una società coerente e tollerante (Pasikowska-Schnass, 2018). Questa affermazione assume rilevanza ancora più grande per l’Italia (Volpe, 2016)e il contesto regionale siciliano (Sgarlata, 2017), conosciuti per il loro patrimonio, tra i più ampi a livello mondiale (Gerbino, et al., 2018). I contesti territoriali culturali non sono più considerati solo come meri luoghi di interesse culturale ma vanno necessariamente visti come sistemi integrati di valori culturali, sociali ed economici. L'adeguamento di questa considerazione ai moderni paradigmi di governance, richiede indagini sulle sfide della gestione dei contesti territoriali culturali per valorizzare le proprie risorse verso lo sviluppo sostenibile (Donato, et al., 2017). In questo quadro, lo scopo del presente progetto di ricerca è quello di avviare da subito un’analisi della governance e le modalità di engadgement della community quali abilitatori di processi innovativi per la valorizzazione e la promozione dei paesaggi culturali. Il seguente progetto di ricerca vuole mappare gli attuali modelli di management pubblico dell’innovazione nei beni culturali, analizzando i pattern strategici, decisionali e programmatici, presenti all’interno della governance siciliana, nonché i processi di co-design, co-creation e codelivery dei servizi per la conservazione, la tutela, la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, archeologico siciliano. In particolare, verranno analizzati aspetti quali: - indipendenza; - Leadership; - visione strategica dei ruoli dirigenziali; comprendendone pattern, strategie e processi per la creazione dei prodotti/servizi per la conservazione, la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico del territorio, all’interno di amministrazioni, istituzioni scientifiche, di ricerca e culturali di alta qualificazione. Obiettivo principale è quello di definire dei modelli di gestione pubblica dell’innovazione per la promozione, tutela e valorizzazione dei beni culturali nel contesto geografico siciliano, al fine di fornire, alla classe politica regionale, un framework che possa guidare il processo di definizione delle strategie politiche, delle azioni e dei processi di co-design e co-creation di servizi con le comunità, basato su un approccio interattivo dei modelli bottom-up e top-down. Osservando e discutendo le strategie in atto e comparando queste ultime con le strategie internazionali, modellandone aspetti ed elementi per la loro replicabilità rispetto a contesti più piccoli, possono essere individuate modalità di gestione dell'innovazione a livello locale che possono avere un impatto globale, promuovendo aspetti relativi alla conservazione, alla tutela e alla valorizzazione del territorio e del suo patrimonio storico-artistico e archeologico per generare, in una fase conclusiva, lavoro e occupazione.


Altre attività durante il dottorato

- Mentor and jury member at the Innovation-Days, EIT Health, Consorzio ARCA, Palermo (Italy), Nov 2020.

- Coach and jury member at the Innovation-Days, EIT Health, Consorzio ARCA, Palermo (Italy), Nov 2019. See more details: https://cutt.ly/ukpzqs6

- Jury member at Starship Innovation Fellowship Programme 2019, EIT Health, Lisbon (Portugal), Nov 2019. See more details: https://cutt.ly/ukpkA7u

 

Altri progetti:

Research activities related to the following topic “Boosting the Migrants’ Humanitarian Value Chain: designing operations management solutions enabled by digital technologies for improving resource efficiency of the migrant care ecosystem while increasing the quality of the services delivered”, under the supervision of Prof. Bruccoleri M., Department of Engineering, University of Palermo (2018).

Kally, EIT Health. Kally, is a mobile app designed to motivate diabetic teenagers (12-18 years old) to count carbohydrates during daily diet management. Kally uses augmented reality to create a fun and rewarding input method to engages kids on their diet management, thus sharing their scores with the parents. See more details: https://cutt.ly/Nkpkv3l

SPIDEr – Strategies for Planning and Integrated Development of Urban Cultural Contexts, CIP 2014.IT.05.SFOP.014/3/10.4/9.2.10/0001 - CUP: G67B17000140009, funded by public notice. 11/2017 “Rafforzare l’occupabilità nel sistema della Ricerca & Sviluppo e la nascita di Spin off di ricerca in Sicilia”. An integrated program on issues related to technological innovation, the new strategies of Building Information Modelling (BIM) applied to the cultural heritage in line with the regional S3, with a focus also dedicated to technology transfer and Company strategy that can lead, at the end of the education training experience, to the creation of a Spin-off, able to operate in the field of the knowledge, management and valorisation of the Cultural Heritage (2018).

IBM - Smarter Cities Challenge (Palermo, October - November 2017). Please see the IBM SCC Team blog: https://cutt.ly/6kpkh2q 

ServiFy – SERVIce FirstlY (2016) PON03PE_00132_1 (PON Competitività e Ricerca

Lista delle pubblicazioni

Pillitteri F., Mazzola E., Bruccoleri M., 2021, “The four spheres of value co-creation in humanitarian professional services”, Journal of Humanitarian Logistics and Supply Chain Management, Vol ahead of print, No. ahead of print, doi: 10.1108/JHLSCM-06-2020-0049.

Pillitteri F., Mazzola E., Bruccoleri M., 2019, Professional services in the humanitarian setting: The role of value co-creation in the refugees’ social integration. XXX Riunione Scientifica Annuale, Associazione italiana di Ingegneria Gestionale (RSA AiIG 2019) The challenges ahead: work, technological change and the organizations of the futureDeveloping research and education in Management Engineering, Torino, Italy, October 2019. (Co-autore).

Pillitteri F., Mazzola E., Laurannino F., Bruccoleri M., 2019, Value co-creation in professional services: an exploratory investigation in the humanitarian context. 26th EurOMA Conference, Helsinki, Finland, Giugno 2019. (Co-autore).

Malfitana D., Mazzaglia A., Cutroni L., Fazio F.*, Indelicato M., Lavenia I.G., Pillitteri F., Salvaggio A., Scrofani M.L., Oliveri G., Pulvirenti I, Vignieri V. Il progetto SPIDER: un sistema informativo per la conoscenza integrata e lo sviluppo sostenibile dei contesti urbani a lunga continuità di vita. ArcheoFOSS, Febbraio 2019, Padova, Italy. (Co-autore).

Vignieri V., Pantellaro C., Pillitteri F., 2018, STRUMENTI FINANZIARI A SUPPORTO DELLA RICERCA PER LA TUTELA, LA VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL PATRIMONIOCULTURALE (F.P.), Archeologia, quale lavoro dopo l’università? Un’analisi multidisciplinare del rapporto tra ricerca, formazione, professione e opportunità imprenditoriali, in Malfitana D., Archeologia Quo Vadis? Riflessioni metodologiche sul futuro di una disciplina, (a cura di) CNR, Catania, Italia, 2018. ISBN: 9-788889-375228. (Co-autore).

Montagna F., Di Lallo F., Pillitteri F., Torrisi L., 2016, MappaMonti in Pianificare l’innovazione locale – Strategie e progetti per lo sviluppo locale creativo: l’esperienza del SicaniLab a cura di Maurizio Carta, Annalisa Contato, Marilena Orlando. Franco Angeli Editore, Milano, Novembre 2017. ISBN 978-88-917-4311-4. (Co-autore).