Flavia GIACOPPO

Dottorando - XXXIV Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale - Tutor: Simona Venera TODARO


Laureata in Archeologia e specializzata in Beni Archeologici col massimo dei voti presso l’Università di Catania, ho discusso due tesi che vertevano sullo studio sotto il profilo tipologico-stilistico, tecnologico e funzionale di alcuni complessi ceramici dell’antico Bronzo provenienti dal sito di Valcorrente, in territorio di Belpasso (CT). Nel corso dei precedenti studi, ho avuto modo di approfondire le conoscenze sulle principali tecniche di scavo, di rilievo (diretto e indiretto), di documentazione (compilazione schede) e di catalogazione dei reperti, prendendo parte a missioni archeologiche sia in Sicilia (Palikè-Rocchicella, Belpasso-Valcorrente, Calicantone-Modica) che all’estero (Cipro, Creta). Negli anni ho approfondito diversi aspetti delle produzioni ceramiche della preistoria siciliana, in particolare quelli connessi alla tecnologia produttiva e all’analisi funzionale, acquisendo competenze nel campo delle analisi sui materiali e della microscopia.

Progetto di ricerca del dottorato

Implementazione degli strumenti per la diagnostica e creazione di una procedura per la loro applicazione nell’ambito dello studio e fruizione dei Beni Culturali.

Il progetto si inquadra all’interno dei dottorati innovativi a caratterizzazione industriale (PON Ricerca e Innovazione 2014-2020) e consiste nella messa a punto di una procedura d’analisi per l’identificazione e misurazione delle tracce associate alla modellazione e rifinitura, all’uso e ai fenomeni post-deposizionali presenti sulle superfici della ceramica archeologica. Il protocollo integra da una parte le sperimentazioni, utili a riprodurre alcuni meccanismi di formazione di tracce superficiali e a creare una collezione di riferimento di tracce da associare in modo univoco alle diverse fasi del lifecycle di un vaso, dall’altra un approccio di tipo traceologico condotto su scala macroscopica e microscopica. Nell’ambito di questa ricerca viene utilizzato, per la prima volta negli studi ceramici, il microscopio confocale a scansione laser (CSLM), una moderna ed evoluta tecnologia che offre diversi vantaggi rispetto alla microscopia tradizionale: elevata risoluzione e contrasto e capacità di regolare la profondità di campo, che permettono di ottenere immagini molto nitide; possibilità di effettuare misurazioni; capacità di elaborare immagini tridimensionali della superficie degli oggetti. La scelta di questo microscopio si connette alla possibilità di ricostruire tridimensionalmente, mediante un approccio di tipo stratigrafico, la sequenza di tracce accumulatesi sulle superfici durante i vari momenti di vita di un vaso.


Altre attività durante il dottorato

- Giugno 2019: Assistente all’interno del corso di formazione in “Ceramic technology: experimentation, documentation, dissemination of results”, DISUM – Università degli Studi di Catania; coordinatore scientifico: prof.ssa Simona Venera Todaro

- Giugno 2019: Assistente all’interno del corso di formazione avanzata “Dalla matrice al tornio: la produzione ceramica a Festòs tra la fine del IV e la metà del II millennio”, organizzato dalla SAIA (Scuola Archeologica Italiana di Atene), tenutosi a Creta

- Docente incaricato del laboratorio didattico “I reperti ceramici: dallo scavo all’attività di magazzino” rivolto agli studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale (Unict)

- Febbraio 2020 - partecipazione alla scuola di alta formazione AMARCH – Analisi sui materiali per l’archeologia e i beni culturali, organizzata dall’Università degli Studi di Trento

Lista delle pubblicazioni

Poster - S. Todaro, F. Giacoppo, P. Sferrazza 2019, New Frontiers for 3D Surface Analysis of Archaeological Pottery: Developing New Procedures for Measuring Traces of Manufacture, Use-Wear and Post-Recovery degradation through LSCM, 15th edition EMAC (European Meeting on Ancient Ceramics), 16-19 Settembre 2019, Barcellona.

Todaro S., Lombardo L, Mentesana R., Messina E., Barbera A., Giacoppo F., Listo E., Mendola P. 2020, Osservazioni preliminari e prospettive di ricerca sulla ceramica preistorica di Valcorrente: cronologia, produzione, circolazione e uso, in Palio O., Todaro S., Turco M. (eds), Atti del convegno Vivere all’ombra del Vulcano. L’insediamento di Valcorrente di Belpasso nel contesto degli studi sulla preistoria siciliana tra il IV e la prima metà del II millennio a.C., Studi in onore di Enrico Procelli, pp. 53-90.