Giancarlo FELICE

Dottorando - XXXV Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale - Tutor: Stefania RIMINI


Giancarlo Felice, laureato in Storia dell’arte e beni culturali, è dottorando di ricerca in Scienze per il Patrimonio e la Produzione Culturale presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, con un progetto sull’artista Duilio Cambellotti e il dramma antico a Siracusa. Fa parte della redazione di «Arabeschi. Rivista internazionale di studi su letteratura e visualità» dove pubblica recensioni e saggi. Si occupa di Storia dell’arte contemporanea, Iconografia teatrale e Visual studies. È borsista presso il Centro Internazionale di Studi “Vittore Branca” alla Fondazione Cini di Venezia.

Progetto di ricerca del dottorato

Duilio Cambellotti. Forme contemporanee del Dramma Antico. Un atlante iconografico del teatro: scritti, disegni, bozzetti, plastici e frammenti in pellicola.

Oggetto dello studio è ricostruire e integrare la fortuna storiografica e critica dell’attività artistica di Duilio Cambellotti focalizzando la ricerca sul lavoro teatrale che dal 1914 al 1948 vede l’artista impegnato nella realizzazione di scenografie, costumi e manifesti per gli spettacoli al Teatro greco di Siracusa prodotti dall’Istituto del Dramma Antico della città. L’indagine sulla figura di Cambellotti si incentra dunque sull’esperienza teatrale ma rilegge quel capitolo della sua attività nel complesso degli interessi che l’artista nutre per la pittura, la fotografia, il cinema, la grafica pubblicitaria, il collezionismo, il design, l’architettura e il paesaggio.

La ricerca si avvale di metodologie d’indagine archivistica, filologica e storico-artistica nel quadro di una lettura storico-sociologica e antropologica

Obiettivo della ricerca è l’analisi approfondita dei documenti conservati nei diversi archivi che custodiscono materiali cambellottiani: i manufatti scenici, i manifesti, i plastici, i bozzetti, i costumi, le maschere, gli schizzi e i taccuini vanno messi a confronto nel contesto della cultura artistica ed estetica del suo tempo e fatti dialogare fra loro e con gli scritti, pubblicati e non, dello stesso Cambellotti.

L’intento del progetto è delineare una ricerca finalizzata alla ricostruzione di un capitolo della storia della cultura artistico-teatrale del Novecento, mediante la riscoperta di una figura di “artista totale”, al fine di colmare le lacune provocate da decenni di penombra sul ‘caso Cambellotti’.