Alberto DESTASIO

Dottorando - XXXVI Scienze dell'Interpretazione - Tutor: Giuseppe RACITI


Sotto il magistero del prof. Giuseppe Raciti (Filosofia Teoretica), ho conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne e la magistrale in Scienze Filosofiche presso il DISUM di Catania. La tesi di laurea triennale, dal titolo Tra cerchi e pieghe. Hegel e Deleuze, propone un’analisi delle conseguenze politiche della critica deleuziana alla concezione hegeliana della differenza. La tesi di laurea magistrale, dal titolo Esiste una fisica heideggeriana? Heidegger e il problema della motilità, pone in primo piano il concetto di motilità per una comprensione dell’essenza storica e politica del Dasein. I miei interessi di ricerca, e le relative pubblicazioni, vertono sul rapporto tra il concetto di evento storico-politico e le strutture teoretiche della modernità filosofica, con una particolare attenzione ad autori come Kant, Schelling, Hegel, Marx, Heidegger, Giovanni Gentile, Alain Badiou e Michel Foucault.

Progetto di ricerca del dottorato

Presente ed Evento in Kant. Per un’ontologia dell’attualità

Il tema del progetto è il rapporto tra la tarda filosofia kantiana (in particolare la Critica del Giudizio e i brevi scritti di filosofia della storia pubblicati tra gli anni Ottanta e Novanta del XVIII sec.) e la Rivoluzione Francese. Questa ricerca intende affrontare il rapporto in questione attraverso il concetto di evento formulato da Michel Foucault e Alain Badiou. In particolare, si tratterà di individuare le conseguenze dell’evento politico rivoluzionario su alcuni aspetti cardinali del pensiero kantiano, quali la concezione della realtà presente, la teleologia, il nesso tra causalità per libertà e causalità naturale e il concetto di contingenza. Queste indagini dovranno dimostrare l’esistenza di un’ontologia dell’attualità kantiana – la prima, secondo Foucault, della modernità filosofica.

 

Articoli in riviste scientifiche con double peer review

  • Destasio, La libertà è un concetto? Intorno a una traccia kantiana nella filosofia positiva di Schelling, in «Lo Sguardo», vol. XXX, 2020/1, pp. 245-266.
  • Destasio, Temporalità e prassi nello Schelling di Heidegger, in «Dianoia», vol. XXX, 2020, pp. 167-184.
  • Destasio, L’analogia gentiliana tra società trascendentale e rapporto interstatuale, in «Dialettica e Filosofia», Febbraio 2020.

Articoli in corso di valutazione

  • A. Destasio, “I tormenti della modalizzazione”. L’indicazione formale tra Heidegger e Husserl.
  • A. Destasio, Dynasthai e storicità. Un’interpretazione politica del corso heideggeriano Sull’essenza e la realtà della forza (1931).
  • A. Destasio, La differenza tra individuo personale e individuo contingente nell’Ideologia Tedesca di K. Marx e F. Engels.