Maria RIZZARELLI

Professore associato di CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE [L-FIL-LET/14]
Sezione di appartenenza: Scienze storico-artistiche e della produzione culturale
Ufficio: 258
Email: m.rizzarelli@unict.it mrizzarelli@gmail.com
Telefono: 0957102368
Sito web: www.arabeschi.it
Orario di ricevimento: durante il periodo di chiusura il ricevimento si svolgerà via email e qualora necessario via skype previo appuntamento via email | Lunedì e mercoledì dalle 10:00 alle 12:00



Professoressa associata di Critica letteraria e letterature comparate, insegna Letteratura contemporanea e arti visive, Letterature comparate e Giornalismo culturale. Si è occupata di vari autori del Novecento con particolare attenzione alle forme di ibridazione fra generi e linguaggi diversi.

Le sue principali aree di ricerca riguardano: letteratura e arti visive (con particolare attenzione a fotografia e cinema); letteratura e giornalismo; la letteratura contemporanea; gli studi di genere e le Digital Humanities.

Ha fondato e dirige insieme a Stefania Rimini «Arabeschi. Rivista internazionale di studi su letteratura e visualità» (www.arabeschi.it) inclusa nell'elenco delle riviste di fascia A.

Tra le sue pubblicazioni: Gli arabeschi della memoria. Grandi virtù e piccole querelles nei saggi di Natalia Ginzburg (CUECM, 2004); Sguardi dall’opaco. Saggi su Calvino e la visibilità (Bonanno, 2008); Sorpreso a pensare per immagini. Sciascia e le arti visive (ets, 2013); Una terra che è solo visione. La poesia di Pasolini tra cinema e pittura (Duetredue, 2015); Goliarda Sapienza. Gli spazi della libertà, il tempo della gioia (Carocci, 2018); Amore e guerra. Percorsi intermediali fra letteratura e cinema, Lentini (SR), Duetredue edizioni, 2019.

POSIZIONE

2018 (febbraio)-presente: Professoressa Associata di Critica letteraria e letterature comparate, Dipartimento di Scienze Umanistiche, Università di Catania;

2020: Abilitazione per Professore Ordinario nel SSD L-Fil-Let/11 (Letteratura italiana contemporanea);

2017: Abilitazione per Professore Associato nel SSD L-Fil-Let/14 (Critica letteraria e letterature comparate);

2013: Abilitazione per Professore Associato nel SSD L-Fil-Let/11 (Letteratura italiana contemporanea);

2010 (dicembre)-2017 (gennaio): Ricercatrice a tempo indeterminato di Letteratura italiana contemporanea (L-Fil-Let/11), Dipartimento di Scienze Umanistiche, Università di Catania;

2009-2010: Titolare di assegno di ricerca di Cinema, fotografia e televisione (L-Art/06), Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Catania.

2004-2008: Titolare di assegno di ricerca di Letteratura italiana contemporanea (L-Fil-Let/14), Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Catania.

 

FORMAZIONE

2001 Dottorato di ricerca in Italianistica (Lessicografia e semantica dell'italiano letterario), Università di Catania;

1998 Laurea in Lettere Moderne, Università di Catania, votazione: 110/110 e lode;

1997-1998: Borsa di studio CNR postlaurea, presso il Dipartimento di Scienze storiche, antropologiche e geografiche della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania (durata 12 mesi dal 01-09-1996 al 31-08-1997

1995: Borsa di studio presso il Centro per lo Studio delle Culture e delle Letterature delle Aree Emergenti del CNR di Torino (durata 10 mesi dal 01-03-1995 al 31-12-1995).

1994 Laurea in Filosofia, Università di Catania, votazione: 110/110 e lode.

 

RICERCA

- Aree di ricerca

  • letteratura e arti visive (fotografia e cinema in particolare)
  • la narrativa contemporanea dal Novecento agli anni Zero
  • letteratura e giornalismo
  • studi di genere
  • Digital Humanities

- Progetti di ricerca finanziati

2020 (gennaio)-presente: Responsabile scientifica dell'unità di ricerca del progetto PRIN 2017 Divagrafie. Per una mappatura delle attrici italiane che scrivono || D.A.M.A (Drawing a Map of Italian Actresses in writing) - P.I. Lucia Cardone (Università di Sassari) 

Il progetto di ricerca D.A.M.A, muovendo dagli studi ormai consolidati sulle varie articolazioni del divismo, vuole focalizzare l’attenzione su un aspetto imprevisto e non indagato delle attrici italiane, vale a dire la loro attività di scrittrici. Numerosi e del tutto trascurati dagli studi sono infatti i casi di attrici-scrittrici. Il progetto D.A.M.A. propone pertanto una prima mappatura di questo campo ancora insondato, attraverso l’analisi della fenomenologia, delle caratteristiche e dell’evoluzione storica delle forme di scrittura praticate dalle attrici italiane, definite DIVAGRAFIE (Rizzarelli 2017). Vista l’ibridazione di dimensione performativa e atto della scrittura delle DIVAGRAFIE, punta principalmente alla messa a punto di un metodo rigorosamente interdisciplinare grazie che coniughi e faccia dialogare gli apporti teorici e metodologici della teoria della letteratura con film, stardom e celebrities studies. In particolare l’unità catanese, coordinata dalla sottoscritta e alla quale appartengono Corinne Pontillo (assegnista – L-Fil-Let/14) e Simona Scattina (RtdA di discipline dello spettacolo), si occuperà si occupa in maniera specifica della dimensione letteraria delle DIVAGRAFIE, tentando un affondo teorico sulle tipologie testuali e sulle categorie critiche (doppio talento e scrittura autobiografica) e occupandosi prevalentemente versante delle scritture finzionali e in particolare dei casi “eccezionali” di Goliarda Sapienza ed Elsa de’ Giorgi.

2017-presente: membro dell’UR del progetto OPHeLiA (Organizing Photo Heritage in Literature and Arts), finanziato dal DISUM dell’Università di Catania (Progetto Prometeo|Linea 3), P.I. M. De Luca. Nell’ambito del lavoro di ricerca dedicato alla realizzazione di una mappa geoculturale del quartiere catanese di San Berillo, si sta occupando della ricognizioni di fonti e documenti relativi alle stratificazioni letterarie dello spazio e ai suoi intrecci con la rappresentazione fotografica.

2017-2018: responsabile del progetto finanziato dal DISUM dell’Università di Catania Scatti e riscatti della donna invisibile. Corpo, sguardo e fotografie nella letteratura contemporanea (Progetto Prometeo – Linea 1, Dipartimento di Scienze umanistiche), finalizzato alla mappatura della declinazione del regime scopico dello sguardo delle donne in relazione al dispositivo fotografico per casi di studio tratti dalla letteratura (Ernaux, Ferrante, Highsmith) e dalla fotografia (Schwarzenbach, Cahun, Cerati).

2017-2018: finanziamento alle attività base di ricerca (FABR) erogato dal Miur attraverso una selezione competitiva.

2014-2015: membro dell’UR del progetto FIR 2014 finanziato dall’Ateneo di Catania e dedicato a Le relazioni pericolose. Libertine, libertini e libertà tra contemporaneo e postcontemporaneo (P.I. Attilio Scuderi). Il suo contributo all’interno dell’UR è stato dedicato alla messa in evidenza degli intrecci fra la genealogia del pensiero libertino e la sua eredità nella contemporaneità, con rimandi agli sviluppi delle teorie femministe e queer. Si è occupata nello specifico di indagare tale intreccio nel contesto della produzione di Goliarda Sapienza, applicando allo studio delle sue opere una prospettiva orientata in direzione degli studi spaziali e di genere, con rimandi alle più recenti proposte teoriche della geografia di genere. I risultati di questa ricerca sono confluiti in una monografia Goliarda Sapienza: gli spazi della libertà, il tempo della gioia (Carocci, 2018).

2008-2009: membro dell’UR La nuova epica di “Gomorra” fra letteratura, teatro e cinema, finanziato dall’Università di Catania (P.I.  S. Rimini). Si è occupata della dimensione transmediale del testo di Saviano e delle sue traduzioni visive. Dallo studio delle foto realizzate sul set del film di Garrone da Mario Spada è nato il saggio La monnezza che diventa luce: foto dal set di Gomorra (Mario Spada), in M. Guerra, S. Martin, S. Rimini (a cura di), Un altro mondo in cambio. Gomorra fra teatro, cinema e televisione, «Arabeschi», V, 9, gennaio-giugno 2017 http://www.arabeschi.it/.

2001: finanziamento d’Ateneo dell’Università di Catania - Progetto giovani ricercatori per lo svolgimento di un progetto di ricerca su “Natalia Ginzburg giornalista”, i cui risultati sono confluiti nel volume Gli Arabeschi della memoria. Grandi virtù e piccole querelles nei saggi di Natalia Ginzburg, Catania (C.U.E.C.M. 2004).

- Editorial Board

2019-presente: membro del comitato scientifico della collana «Over the Raimbow. Questioni di genere fra cinema, media e performing arts», diretta da Giulia Carluccio e Stefania Rimini, edizioni Kaplan (Torino);

2015-presente: fondatrice e direttrice, con Stefania Rimini, della collana «I quaderni di Arabeschi», duetredue edizioni, che costituisce uno spin off della rivista Arabeschi;

2012-presente: fondatrice e direttrice, con Stefania Rimini, di «Arabeschi. Rivista internazionale di letteratura e visualità» (www.arabeschi.it) - (fascia A per tutti gli ssd dell’area 10);

2015-presente: membro del comitato direttivo della rivista «Siculorum Gymnasium» (www.siculorum.unict.it);

2013-presente: comitato dei referees delle riviste «Le Forme e la Storia», «Allegoria» ed «Engramma»;

2009-presente: membro del comitato di redazione della rivista della Mod «La modernità letteraria».

- Centri studio e gruppi di ricerca

2012-presente: coordinamento del gruppo di ricerca su letteratura e visualità costituito dalle redazioni di «Arabeschi. Rivista internazionale di letteratura e visualità» (Università di Catania, Scuola Normale di Pisa, Parma, Milano “Cattolica”). Gli approfondimenti elaborati fino ad ora all’interno del gruppo di ricerca (pubblicati nella sezione “Galleria” della suddetta rivista) sono orientati verso i seguenti temi: le riscritture dei classici nel fumetto e nella graphic novel; visualità e studi di genere; poetica, prassi e figure del “doppio talento”. All’interno della rivista, dal 2016, si è aperto uno spazio di confronto e di collaborazione con FAScinA (denominata Smarginature) in cui vengono pubblicate in anteprima le relazioni del convegno annuale del Forum. Dall’attività di ricerca del gruppo riunito attorno ad Arabeschi sono scaturiti due convegni e i relativi volumi degli atti (Una vernice di fiction. Gli scrittori e la televisione, a cura di S. Rimini, Duetredue, 2017 e “Pindaro aveva previsto il cinema”. Goliarda Sapienza fra scena e grande schermo, a cura di S. Rimini e M. Rizzarelli, Duetredue, in press).

2016-presente: membro di CINUM (Centro di Informatica Umanistica dell’Università di Catania).

2014-presente: membro di GENUS (Centro interdisciplinare studi di genere dell’Università di Catania).

2018-presente: Componente di Polyphonie (Centro di ricerche interuniversitario di studi sul plurilinguismo)

- Altre attività di ricerca

2009-2010: assegno per la collaborazione alla ricerca scientifica per il settore scientifico disciplinare L-ART/06 (Cinema, fotografia e televisione) – progetto di ricerca: “La ville lumière. Interazioni tra cinema e identità urbana”, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Catania. In questo periodo ha avuto occasione di estendere il campo d’indagine relativo ai rapporti fra letteratura fotografia e cinema, scegliendo come caso di studio l’opera di Leonardo Sciascia. Negli anni seguenti i contributi sciasciani sono stati rielaborati nella monografia Sorpreso a pensare per immagini. Sciascia e le arti visive (ETS 2013).

2004-2008: assegno per la collaborazione alla ricerca scientifica per il settore scientifico disciplinare L-Fil-Let/11 (Letteratura italiana contemporanea) - progetto di ricerca su “Siracusa «città della memoria»: parole e immagini nella letteratura contemporanea”, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Catania. Nel quadriennio ha individuato una precisa linea di ricerca relativa agli studi di cultura visuale, concentrando gran parte della sua indagine sull’opera di Elio Vittorini e sulle differenti declinazioni degli interessi dello scrittore nei confronti della visualità. Il lavoro su Vittorini si è concluso con la curatela della ristampa dell’edizione fotografica di Conversazione in Sicilia (Rizzoli 2007). L’approccio visuale è stato applicato inoltre allo studio di altri scrittori contemporanei (Consolo, Buzzati, Calvino e Sciascia); le ricerche su Calvino sono confluite nel volume Sguardi dall’opaco. Saggi su Calvino e la visibilità (Bonanno 2008).

1999-2001: dottorato di ricerca in Italianistica (Lessicografia e semantica dell'italiano letterario) con borsa, Università di Catania. Il triennio è stato dedicato allo studio delle raccolte L’usignolo della Chiesa Cattolica, Le ceneri di Gramsci e La religione del mio tempo di Pier Paolo Pasolini, in una prospettiva lessicografica tesa a far emergere la poetica visiva pasoliniana, le dinamiche dell’ekphrasis e le omologie fra verbalità e visualità (particolarmente significative in questa stagione, in cui si colloca l’esordio alla regia). I risultati della tesi, rielaborati negli anni seguenti e riorganizzati alla luce dell’approfondimento dei visual studies, sono confluiti nella monografia Una terra che è solo visione. La poesia di Pasolini tra cinema e pittura (Duetredue 2015).

- Organizzazione o partecipazione come relatore a convegni di carattere scientifico in Italia o all'estero:

  • Progetto e organizzazione: Non è la mia che frenesia dell’alba. Giornate di studio su Pier Paolo Pasolini (Catania, 17 e 20 novembre -1 e 4 dicembre 2000). Relazione dal titolo I profumi di Casarsa e la celeste carnalità della poesia di Pasolini .
  • Progetto e organizzazione: La parola ‘quotidiana’: itinerari di confine tra letteratura e giornalismo (Catania, 6-7-8 maggio 2002). Relazione dal titolo «Senza una mente politica». La voce pubblica della Ginzburg tra querelles e arabeschi.
  • Progetto e organizzazione: Tre giorni sulle tracce di Orfeo. Riscritture del mito nel Novecento italiano (Catania, 9-11 maggio 2005). Relazione dal titolo L’Orfeo “cosmicomico” di Calvino.
  • Il romanzo di formazione fra Otto e Novecento. Convegno annuale Mod (Firenze, 6-8 giugno 2005); relazione dal titolo Bildung e Storia in Tutti i nostri ieri di Natalia Ginzburg (selected speaker).
  • Italia magica. Letteratura fantastica fra Ottocento e Novecento. Convegno annuale Mod (Cagliari, 7-10 giugno 2006); relazione dal titolo “La città del pensiero”. Fantasticherie calviniane intorno ai quadri di De Chirico (selected speaker).
  • La cultura visuale in Italia. Prospettive per la Comparatistica letteraria. Convegno internazionale (Palermo 28-30 settembre 2006); abstract su Conversazione illustrata: Vittorini e la fotografia.
  • Memorie, autobiografie e diari nella letteratura italiana dell’Otto e Novecento. Convegno annuale Mod (Gardone Riviera, 13-16 giugno 2007); relazione dal titolo Il film della nostra vita. Le memorie dello spettatore Italo Calvino (selected speaker).
  • Memoria e Oblio: le scritture del Tempo. Convegno annuale COMPALIT (Lecce, 24-26 ottobre 2007); relazione dal titolo Sciascia e le imposture della Storia: Il consiglio d’Egitto e L’affaire Moro (selected speaker).
  • Le Frontiere del Sud. Culture e lingue a contatto. Convegno internazionale (Amsterdam 10-11 aprile 2008); relazione dal titolo «La Sicilia negli occhi». Sciascia e l’immagine dell’isola tra letteratura e fotografia (selected speaker).
  • Le forme del romanzo italiano e le letterature occidentali dal Sette al Novecento. Convegno annuale Mod (Roma 4-7 giugno 2008); relazione dal titolo Quando le immagini raccontano… Buzzati e l’invisibile tradizione del romanzo illustrato (selected speaker).
  • Autori, lettori e mercato nella modernità letteraria. Convegno annuale Mod (Padova-Venezia, 16-19 giugno 2009); relazione dal titolo Un blob su commissione: La rabbia di Pier Paolo Pasolini (selected speaker).
  • La città e l’esperienza del moderno. Convegno annuale Mod (Milano 15-18 giugno 2010); relazione dal titolo «Una architettura fantastica dentro un lago di rovine». Apologhi per immagini della Palermo di Sciascia (selected speaker).
  • Memoria della modernità. Archivi ideali e archivi reali. Convegno annuale Mod (Napoli 7-10 giugno 2011); relazione dal titolo La chambre claire di Leonardo Sciascia: l’antologia Gli scrittori e la fotografia (selected speaker).
  • La letteratura degli italiani. Gli italiani della letteratura. Congresso Nazionale dell’ADI (Torino 14-17 settembre 2011); relazione dal titolo Il sessantotto senza patria di Natalia Ginzburg: madri, sorelle, amanti in Caro Michele (selected speaker).
  • Al di là dei limiti della rappresentazione. Letteratura e cultura visuale. Convegno internazionale. Palermo, 24-26 settembre 2012; abstract dal titolo Al di là del vero e del falso. Quadri e pittori inesistenti nei romanzi di Leonardo Sciascia (selezionato per la pubblicazione degli Atti).
  • Forme del desiderio. Retoriche, temi, immagini. Convegno annuale Compalit (Pisa13-15 dicembre 2012); presentazione della rivista «Arabeschi» (www.arabeschi.it).
  • La cultura visuale di Dino Buzzati. Convegno promosso dall’Università degli Studi di Palermo (21-22 maggio 2013); relazione dal titolo «Per assaporare paradisi perduti». Finestre e altre cornici negli iconotesti di Buzzati (invited speaker).
  • La letteratura della letteratura. Convegno annuale Mod (Sassari-Alghero, 12-15 giugno 2013); relazione dal titolo La lettura delle immagini. Percorsi di confine fra letteratura e arti visive (selected speaker).
  • Progetto e organizzazione: Una vernice di fiction. Gli scrittori e la televisione. Catania, 3-4 dicembre 2013. Convegno di studi promosso dalla redazione della rivista «Arabeschi», con la partnership della Scuola Superiore di Catania e del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.
  • Poteri della retorica. Convegno annuale Compalit (Parma, 11-13 dicembre 2013); relazione dal titolo «La cieca testardaggine della poesia» e la verità ingiallita nel «poema fotografico» della Divina Mimesis (selected speaker).
  • Da Pasolini a Lepage e Grant. Il punto di vista queer , convegno internazionale -Università Cattolica di Louvain La Neuve, Belgio (2-4 ottobre 2014); relazione dal titolo “Siamo tutti diversi”: temi e personaggi queer nella narrativa di Natalia Ginzburg (selected speaker).
  • L’immaginario politico. Impegno, resistenza, ideologia. Convegno annuale Compalit (Bologna, 16-19 dicembre 2014); relazione dal titolo Ragioni d’orgoglio”: Natalia Ginzburg e il dibattito sul femminismo (selected speaker).
  • Ecrire vers l’image. L’empreinte de Roberto Longhi dans la littérature italienne du XXe siècle, colloque international (Paris-Amiens 26-28 maggio 2015); relazione dal titolo L’ordine delle equivalenze. Sciascia e la critica d’arte (invited speaker).
  • Geografie della modernità letteraria Convegno annuale Mod (Perugia 10-13 giugno 2015); relazione dal titolo «Quella passeggiata che chiamiamo vita». Corpi e luoghi dell’alterità nell’opera di Goliarda Sapienza (selected speaker).
  • Critica clandestina? Studi letterari femministi in Italia: bilanci e nuove prospettive (Università “La Sapienza”, Roma 3-4 dicembre 2015); relazione dal titolo «Nacqui, partorita da me stessa». Performance dell’identità nelle pièces di Goliarda Sapienza (selected speaker).
  • Progetto e organizzazione: Biopolitiche fra antico e moderno. Corpi plurali, libertinismo e libertà (Catania, 7-8 aprile 2016), convegno internazionale finanziato dal FIR 2014 dell’Ateneo di Catania. Relazione dal titolo Il corpo di Modesta come campo di battaglia: l’art de jouir di Goliarda Sapienza
  • Progetto e organizzazione: Scritture del corpo (Catania 23-25 giugno 2016), convegno annuale Mod.
  • Essere (almeno) due. Donne nel cinema italiano (Sassari, 13-15 ottobre 2016), convegno promosso da FASCinA (Forum Annuale Studiose di Cinema e Audiovisivi).  Presentazione della Galleria del n. 8 di «Arabeschi. Rivista internazionale di Studi su letteratura e visualità» (invited speaker).
  • Progetto e organizzazione: Pindaro aveva previsto il cinema. Goliarda Sapienza fra scena e grande schermo. Giornata di studi (Catania, 14 novembre 2016). Relazione dal titolo “Questa continua confusione di sessi!”. Performance dell’identità e questioni di genere in Goliarda Sapienza.
  • Narrazioni da Sud (Siena, 29-30 marzo 2017), convegno promosso dall’Università per Stranieri di Siena. Relazione dal titolo Palermo negli occhi. Sciascia e la fotografia (invited speaker).
  • La modernità letteraria e le declinazioni del visivo. Convegno annuale Mod 2017 (Bologna 22-24 giugno 2017). Relazione dal titolo Camere con vista. Lo spazio del corpo fra letteratura e fotografia (invited speaker).
  • Vaghe stelle. Attrici del/nel cinema italiano (Sassari, 5-7 ottobre 2017), convegno promosso da FASCinA (Forum Annuale Studiose di Cinema e Audiovisivi). Relazione dal titolo L’attrice che scrive, la scrittrice che recita. Per una mappa della diva-grafia (selected speaker).
  • Schermi. Rappresentazioni immagini, transmedialità. Convegno annuale Compalit (Verona, 18-20 dicembre 2017), con una relazione dal titolo I pensieri della spettatrice. Scrittrici davanti al grande schermo (selected speaker).
  • Pop! Percorsi intermediali nell’immaginario contemporaneo, convegno organizzato dal DILBec – Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli (Santa Maria Capua Vetere, 7-8 maggio 2018). Relazione dal titolo: Diva-grafie. L’attrice che scrive la scrittrice che recita (invited speaker).
  • Il pensiero critico italiano. Scrivere di cinema. Convegno di studi organizzato dall’Università di Parma (Parma, 4-6 giugno 2018). Relazione dal titolo «La memoria è l’unica vera chiave di giudizio». Natalia Ginzburg e il cinema (selected speaker).
  • Annual Conference of AAIS. The american Association for Italian Studies (Sorrento, 14-16 giugno 2018). Relazione dal titolo «Il linguaggio muto delle immagini». Natalia Ginzburg e il cinema (selected speaker).
  • Pelle e pellicola. I corpi delle donne nel cinema italiano. convegno annuale promosso da FASCinA (Forum Annuale Studiose di Cinema e Audiovisivi), Sassari, 11-13 ottobre 2018. Partecipazione alla tavola rotonda conclusiva.
  • Organizzazione e partecipazione comitato scientifico: Finzioni. Verità, bugie, mondi possibili. Convegno annuale Compalit (Catania, 13-15 dicembre 2018).
  • Fotogrammi a parole. La letteratura racconta il cinema. Convegno organizzato dal Dip. Studi Umanistici dell’Università di Torino (Torino, 28-29 marzo 2019). Relazione dal titolo «Al posto del cervello avevo un grande schermo illuminato». Goliarda Sapienza e i «misteri» del cinema (invited speaker)
  • Women Representing Women in Theatre – Le donne rappresentano le donne a teatro. Convegno internazionale organizzato dal Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e linguistici dell’Università di Milano (Milano, 20-21 maggio 2019). Relazione dal titolo La favola del figlio inventato. Fare e disfare la famiglia nelle pièce di Goliarda Sapienza (invited speaker).
  • Partecipazione al comitato scientifico del Convegno internazionale “Ti ho sentito gridare Francesco…”. Anna Magnani, attrice, diva, icona, organizzato dal Dip. Di Studi Umanistici dell’Università di Torino (Torino, 5-7 giugno 2019).
  • Partecipazione al comitato scientifico e cura di “Divagrafie ovvero delle attrici che scrivono”, convegno annuale promosso da FASCinA (Forum Annuale Studiose di Cinema e Audiovisivi), Sassari, 17-19 ottobre 2019. Partecipazione alla tavola rotonda conclusiva.
  • Partecipazione al comitato scientifico del Convegno internazionale “Punctum in motion. Fotografia e scritture dell’io”, a cura di A. Masecchia e V. Sperti, Dip. Di Scienze Umanistiche dell’Università di Napoli “Federico II” – (Napoli, 29-30 ottobre 2019).
  • Intervento sull'insegnamento di Giornalismo culturale al Convegno virtuale Letteratura & Giornalismo. Rileggere il canone del Novecento attraverso la lente del giornalismo culturale, a cura di Carmen Van den Bergh (FWO, Leuven, Leiden) - (invited speaker).
  • intervento su L'università di Rebibbia di Goliarda Sapienza al ciclo di seminari "Spazi chiusi. Prigioni, manicomi, confinamenti, eremitaggi, stanze / 5", a cura di Marina Gugliemi e Francesco Fiorentino (diretta zoom e youtube, 19 giugno 2020). Relazione dal titolo Un «presentimento di “quasi libert”». Rebibbia secondo Goliarda Sapienza- (invited speaker).

 

INCARICHI ISTITUZIONALI

2019- presente: membro della commissione Terza missione dell’Ateneo di Catania

2017-presente: delegata per la terza missione del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.

2017-presente: responsabile per il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania della convenzione con l’associazione culturale Leggo. Presente indicativo.

2017-presente: coordinamento dell’attività seminariale del Med Photo Fest promosso dall’associazione culturale Mediterraneum.

2016: revisore per la VQR 2011-14 per il s.s.d. L-Fil-Let/14.

2015-2016: coordinamento presso la Scuola Superiore dell’Università di Catania del laboratorio interdisciplinare su La letteratura e gli altri saperi.

2013-2016: membro del collegio dei docenti del dottorato in Studi sul patrimonio culturale dell’Università di Catania.

2012-2017: delegata per i servizi bibliotecari del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.

 

DIDATTICA

- Corsi tenuti all’Università di Catania

a.a. 2010/11 - presente: insegnamento di LETTERATURA CONTEMPORANEA E ARTI VISIVE (L-Fil-Let/11) presso il cdl in Scienze dello spettacolo e della comunicazione multimediale poi denominato dall’a.a. 2011/12 cdl in Comunicazione della cultura e dello spettacolo del DISUM dell’Università di Catania.

a.a. 2013/14: insegnamento di LETTERATURA italiana CONTEMPORANEA (L-Fil-Let/11) e nell’a.a. 2014/15 LETTEARTURA italiana MODERNA E CONTEMPORANEA (L-Fil-Let/11) presso il cdl in Beni culturali del DISUM dell’Università di Catania.

a.a. 2017/18-2018/2019: insegnamento di GIORNALISMO CULTURALE (L-Fil-Let/14) presso il cdl in Comunicazione della cultura e dello spettacolo del DISUM dell’Università di Catania.

a.a. 2018/19 - presente: insegnamento di LETTERATURE COMPARATE (L-Fil-Let/14) presso il cdl in Lingue e culture europee, euroamericane e orientali del DISUM dell’Università di Catania.

- Dottorato di ricerca

2013-2016: membro del collegio dei docenti del dottorato in Studi sul patrimonio culturale dell’Università di Catania (XXIX ciclo)

2018: Seminario per il Dottorato ‘Anatomia di un’illustrazione’. Forme e generi dei fototesti contemporanei (22 marzo 2018)

2019: Seminario dottorale "Le double talent de l'actrice qui écrit. Pour une carte de la Divagrafia" – 30 journée du séminaire Work in Progress "Femmes entre littérature et arts visuels"- Université Grenoble Alpes / LUHCIE (Laboratoire Universitaire Histoire Cultures Italie Europe) – ( 08 aprile-2019)

 

- Altre esperienze didattiche recenti

2016: Insegnamento di un modulo nel corso ordinario su Letteratura e giornalismo presso la Scuola Superiore-Mediterranean University Center dell’Università di Catania (a.a.2015-16).

(01-10-2015 al 01-09-2016)

2015-2016: Coordinamento (nell’a.a. 2015/16) del laboratorio interdisciplinare su La letteratura e gli altri saperi presso la Scuola Superiore-Mediterranean University Center dell’Università di Catania (dal 01-10-2015 al 09-09-2016)

 

 

 

Monografie:

  1. M. Rizzarelli, Gli arabeschi della memoria. Grandi virtù e piccole querelles nei saggi di Natalia Ginzburg, Catania, C.U.E.C.M., 2004.
  2. M. Rizzarelli, Sguardi dall’opaco. Saggi su Calvino e la visibilità, Acireale-Roma, Bonanno, 2008.
  3. M. Rizzarelli, Sorpreso a pensare per immagini. Sciascia e le arti visive, Pisa, ETS, 2013.
  4. M. Rizzarelli, Una terra che è solo visione. La poesia di Pasolini tra cinema e pittura, Lentini (SR), Duetredue edizioni, 2015.
  5. M. Rizzarelli, Goliarda Sapienza. Gli spazi della libertà, il tempo della gioia, Roma Carocci, 2018.
  6. M. Rizzarelli, Amore e guerra. Percorsi intermediali fra letteratura e cinema, Lentini (SR), Duetredue edizioni, 2019.

     

           Curatele:

  1. M. Rizzarelli (a cura di), Elio Vittorini. Conversazione illustrata. Catalogo della mostra (Siracusa, Ex Convento del Ritiro 30 giugno – 10 luglio 2006/Catania, Ex Monastero dei Benedettini 7-14 maggio 2007), Acireale-Roma, Bonanno, 2007.
  2. M. Rizzarelli (a cura di), Ristampa anastatica di E. Vittorini, Conversazione in Sicilia (Bompiani, 1953), Milano, Rizzoli, 2007.
  3. M. Rizzarelli, M. Italia, S. Scattina (a cura di), Sicilia negli occhi. I libri fotografici di Sciascia dalla A alla W, Acireale-Roma, Bonanno, 2010.
  4. G. Caggegi, M. Rizzarelli, S. Scattina (a cura di), «Considerazioni sul mondo visibile». L’alfabeto della pittura di Leonardo Sciascia, «Arabeschi», I, 1, gennaio- giugno 2013, pp. 227-274 (http://www.arabeschi.it/alfabeto-della-pittura-leonardo-sciascia/).
  5. M.A. Bazzocchi, S. Rimini, M. Rizzarelli, Album PPP. Appunti per una galleria da farsi, «Arabeschi», III, 6, luglio-dicembre 2015, (http://www.arabeschi.it/collection/album-ppp-appunti-per-una-galleria-da-farsi/#album-ppp-appunti-per-una-galleria-da-farsi).
  6. M. Paino, M. Rizzarelli, A. Sichera, Le scritture del corpo, Atti del convegno annuale della Mod (Catania, 23-25 giugno 2016), Pisa, ETS, 2019.
  7. L. Cardone, A. Masecchia, M. Rizzarelli (a cura di), Divagrafie, ovvero delle attrici che scrivono, «Arabeschi», 14, luglio-dicembre 2019, < http://www.arabeschi.it/collection/divagrafie-ovvero-dellatrice-che-scrive/#divagrafie-ovvero-dellatrice-che-scrive >.
  8. R. Galvagno, M. Rizzarelli, M. Schilirò, A. Scuderi (a cura di), Finzioni. Verità, bugie, mondi possibili, «Between», v. 9, n. 18, 2019, < https://ojs.unica.it/index.php/between/issue/view/129/showToc>.

     

Saggi:

  1. M. Rizzarelli, I profumi di Casarsa e la celeste carnalità della poesia di Pasolini, in G. Savoca (a cura di), Contributi per Pasolini, Firenze, Olschki, 2002, pp. 159-175.
  2. M. Rizzarelli, Le ceneri di Gramsci: lo sguardo di Pasolini dai cieli alle viscere dell’«umile Italia», in AA.VV Un dono in forma di parole, La Spezia, Agorà, 2002, pp. 329-343.
  3. M. Rizzarelli, Picasso e l’officina poetica pasoliniana. Cromatismi di una realtà in movimento, «Filologia Antica e moderna», XIII, 24, 2003, pp. 179-201.
  4. M. Rizzarelli, «Senza una mente politica». La voce pubblica della Ginzburg tra querelles e arabeschi, in F. Gioviale (a cura di), tura e giornalismo, Atti del Convegno (Catania 6-8 maggio 2002), Firenze, Olschki, 2004, pp. 89-110.
  5. M. Rizzarelli, Una memoria del mondo “senza colori” L’Orfeo cosmicomico di Calvino, in Studi in onore di Nicolò Mineo, , «Siculorum Gymnasium», N.S., a. LVIII-LXI, 2005-2008, tomo III, pp. 1587-1602.
  6. M. Rizzarelli, Bildung e Storia in Tutti i nostri ieri di Natalia Ginzburg, in M.C. Papini, D. Fioretti, T. Spigoli (a cura di), Il romanzo di formazione fra Otto e Novecento, Atti del convegno annuale della Mod (Firenze, 6-8 giugno 2005), Pisa, ETS, 2007, pp. 413-421.
  7. M. Rizzarelli, Nostos fotografico nei luoghi del mondo offeso: Conversazione in Sicilia 1953, in Elio Vittorini. Conversazione illustrata, cit., pp. 13-37.
  8. M. Rizzarelli, Un Retablo come uno specchio. Le voyage pittoresque del cavaliere Fabrizio Clerici, «Sinestesie», a. IV, 2007, pp. 89-98.
  9. M. Rizzarelli, Il lungo viaggio nelle “città del mondo”, «Chroniques Italiennes», numero speciale dedicato a Elio Vittorini. «La mécanique des idées, la force de la poésie», nn. 79/80, 2007, pp. 67-80.
  10. M. Rizzarelli, Postfazione alla ristampa anastatica di E. Vittorini, Conversazione in Sicilia (Milano, Bompiani, 1953), Milano, Rizzoli, 2007, pp. V-XIX.
  11. M. Rizzarelli, Le menzogne della Storia. Sciascia, il caso Vella e il ‘romanzo’ di Aldo Moro, «Chroniques Italiennes», serie web, n. 12, 4/2007, pp.1-27.
  12. M. Rizzarelli, Pasolini fra Longhi e Fellini. Sulle tracce di un apprendistato cinematografico, in «Le Forme e la Storia», numero speciale dedicato a Gaetano Compagnino, gennaio-dicembre 2008, pp. 999-1012.
  13. M. Rizzarelli, “La città del pensiero”. Fantasticherie calviniane intorno ai quadri di De Chirico, in G. Caltagirone, S. Maxia (a cura di), «Italia Magica». Letteratura fantastica e surreale dell’Ottocento e del Novecento. Atti del convegno annuale della Mod (Cagliari-Pula, 7-10 giugno 2006), Cagliari, AM&D, 2008, pp. 692-702.
  14. M. Rizzarelli, Il film della nostra vita. Le memorie dello spettatore Italo Calvino, in A. Dolfi, R. Sacchettini, N. Turi (a cura di), Memorie, autobiografie e diari nella letteratura italiana dell’Otto e Novecento. Atti del convegno annuale della Mod (Gardone Riviera, 13-16 giugno 2007), Pisa, ETS, 2008, pp. 859-866.
  15. M. Rizzarelli, Sul palcoscenico della Storia. Il Consiglio d’Egitto, in S. Gesù (a cura di), La Sicilia tra schermo e storia, Catania, Maimone, 2008, pp. 33-43.
  16. Sciascia, i fotografi e le fotografie, in A. Motta (a cura di), Leonardo Sciascia vent’anni dopo, «Il Giannone», a. VII, nn. 13-14, gen.-dic. 2009, pp. 141-151.
  17. M. Rizzarelli, Sciascia e le imposture della Storia, in C.A. Augieri, N. Scaffai (a cura di), Memoria e Oblio: le scritture del Tempo. Atti del Convegno annuale dell’Associazione di Studi di Teoria e Storia comparata della letteratura (Lecce, 24-26 ottobre 2007), «Compar(a)ison», 23, vol. III, 2009, pp. 7-13.
  18. M. Rizzarelli, «Scegliendo per sempre la vita, la gioventù». Pasolini, Elsa Morante e il ’68, «La Libellula», a. I, n. 1, dicembre 2009, pp. 141-153.
  19. M. Rizzarelli, Il cinema “a memoria”. Attori e spettatori nelle caverna di Platone, in G. Traina, A. Schembari, F. Monello (a cura di), Sciascia e la giovane critica, Caltanissetta, Salvatore Sciascia, 2009, pp. 211-222.
  20. M. Rizzarelli, Parole “solo per avventura” quotidiane. Vittorini pubblicista, in C. Serafini (a cura di), Parola di scrittore. Giornalismo e letteratura nel Novecento, Roma, Bulzoni, 2010, pp. 333-347.
  21. M. Rizzarelli, Quando le immagini raccontano … Buzzati dal romanzo illustrato alla graphic novel, in S. Costa, M. Venturini (a cura di), Le forme del romanzo italiano e le letterature occidentali dal Sette al Novecento, Pisa, ETS, 2010, tomo II, pp. 209-220.
  22. M. Rizzarelli, M. Italia, S. Scattina (a cura di), Sicilia negli occhi. I libri fotografici di Sciascia dalla A alla W, Acireale – Roma, Bonanno, 2010, pp. 9-14.
  23. M. Rizzarelli, I ‘fotogrammi’ di Arezzo: Pasolini e Piero della Francesca, «Engramma», 86, dicembre 2010 < http://www.engramma.it/eOS/index.php?id_articolo=589 >.
  24. M. Rizzarelli, Un blob su commissione: La rabbia di Pier Paolo Pasolini, in I. Crotti, E. Del Tedesco, R. Ricorda, A. Zava (a cura di), Autori, lettori e mercato nella modernità letteraria. Atti del convegno annuale della Mod (Padova-Venezia, 16-19 giugno 2009), Pisa, ETS, 2011, tomo II, pp. 267-276. 
  25. M. Rizzarelli, Tommaso e il fotografo cieco ovvero i paradossi della camera oscura, in A. Csillaghy, A. Riem Natale, M. Romero Allué, R. De Giorgi, A. Del Ben, L. Gasparotto (a cura di), Un tremore di foglie. Scritti e studi in ricordo di Anna Panicali, Udine, Forum, 2011, vol. I, pp. 425-434.
  26. M. Rizzarelli,Sciascia e «la linea della palma» tra letteratura e fotografia, in A. Rotondo (a cura di), Studia humanitatis. Saggi in onore di Roberto Osculati, Roma, Viella, 2011, pp. 645-654.
  27. M. Rizzarelli, «La Sicilia negli occhi» Sciascia e l’immagine dell’isola tra letteratura e fotografia, in M.B. Urban, R. De Rooy, I. Vedder, M. Scorretti (a cura di), Le frontiere del Sud. Culture e linguaggi a contatto. Atti del convegno internazionale (Amsterdam, 10-11 aprile 2008), Firenze-Roma, Academia Universa Press, 2011, 143-153.
  28. M. Rizzarelli,«Una architettura fantastica dentro un lago di rovine». Apologhi per immagini della Palermo di Sciascia, in M. Barenghi, G. Langella, G. Turchetta (a cura di), La città e l’esperienza del moderno, Pisa, ETS, 2012, tomo II, pp. 101-110.
  29. M. Rizzarelli, Progetti di opere future. Visioni postume da Vittorini, Pasolini e Montale, in A. Benassi, F. Bondi, S. Pezzini (a cura di), Futuro italiano. Scritture del tempo a venire, Lucca, Maria Pacini Fazzi Editore, 2012, pp. 198-214.
  30. M. Rizzarelli, La Chambre claire di Leonardo Sciascia: L’antologia Gli scrittori e la fotografia (1988), in C. Borrelli, E. Candela, A.R. Pupino (a cura di), Memoria della modernità. Archivi ideali e archivi reali, Pisa, ETS, 2013, tomo III, pp. 415-425. 
  31. M. Rizzarelli, «Sembra che non debbano invecchiare mai». La nuova gioventù nei «romanzi romani» di Natalia Ginzburg, in M. Italia (a cura di), La narrazione delle donne. Studi di letteratura moderna e contemporanea dedicati ad Alida D’Aquino, Acireale-Roma, Bonanno, 2013, pp. 159-172.
  32. M. Rizzarelli, Vittorini e Pasolini: due scrittori fuori dalle riserve, in G. Lupo (a cura di), Le cento tensioni: omaggio a Elio Vittorini, «Il Giannone», XI, 22, luglio-dicembre 2013, pp. 183-193.
  33. M. Rizzarelli, La verità ingiallita nel fototesto della Divina Mimesis, «Between», IV, 7, 2014, < http://ojs.unica.it/index.php/between/article/viewFile/1166/923 >.
  34. M. Rizzarelli, La lettura delle immagini. Percorsi di confine fra letteratura e arti visive, in G. Langella (a cura di), La didattica della letteratura nella scuola delle competenze, Pisa, ETS, 2014, pp. 211-226. 
  35. M. Rizzarelli, «Non ho mai smesso di considerarmi un fotografo che scrive». I fototesti di Ferdinando Scianna, «Arabeschi», II, 4, giugno-dicembre 2014, pp. 37-54, < >.
  36. M. Rizzarelli, «Nunca he dejado de considerarme un fotógrafo». Los fototesti de Ferdinando Scianna, trad. G. Italia, «Scientia Helmantica. Revista Internacional de Filosofia», vol. II, n. 4, 2014,< www.revistascientiahelmantica.usal.es >.
  37. M. Rizzarelli, Dal grande al piccolo schermo: Sciascia, il cinema e la televisione, «Todomodo», a. VI, 2015, pp. 269-278.
  38. M. Rizzarelli, “Con occhio lucido e cuore fermo”. La ‘voce fuori’ di Sciascia per una Sicilia antica e moderna, in S. Gesù (a cura di), Oltre lo sguardo la memoria. Leonardo Sciascia e il Cinedocumentario, Palermo, 40due Edizioni, 2015, pp. 82-88.
  39. M. Rizzarelli, L’educazione sentimentale di uno sguardo: Carol di Todd Haynes, «Arabeschi», IV, 7, gennaio-giugno, 2016, pp. 120-124 < http://www.arabeschi.it/leducazione-sentimentale-di-uno-sguardo-carol-todd-haynes-/#leducazione-sentimentale-di-uno-sguardo-carol-todd-haynes->.
  40. M. Rizzarelli, «Che le parole salvino l’immagine». Fotografia e narrazione in Vittorini, Pasolini e Sciascia, in M. Cometa, R. Coglitore (a cura di), Fototesti, Milano, Quodlibet, 2016, pp. 205-223.
  41. M. Rizzarelli, «Actual images or word images». Fake paintings and nameless painters in Leonardo Sciascia’s novels, in V. Cammarata, V. Mignano (Edited by), Fictional Artworks. Literary Ekphrasis and the Invention of Images, Milano-Udine, Mimesis International, 2016, pp. 317-332.
  42. M. Rizzarelli, L’ordine delle equivalenze: Sciascia e la critica d’arte, in Ecrire vers l’image. L’empreinte de Roberto Longhi dans la littérature italienne du XXe siècle, Atti del convegno (Paris-Amiens 26-28 maggio 2015), «Poetiche», vol. 18, n. 44, (1, 2016), pp.163-188.
  43. M. Rizzarelli, Schermo, schermo delle mie brame. La formazione dello sguardo di Goliarda Sapienza, «Arabeschi», V, 9, gennaio-giugno 2017, pp. 32-47 < http://www.arabeschi.it/schermo-schermo-delle-mie-bramela-formazione-dello-sguardo-di-goliarda-sapienza/>.
  44. M. Rizzarelli, La monnezza che diventa luce: foto dal set di Gomorra (Mario Spada), in M. Guerra, S. Martin, S. Rimini (a cura di), Un altro mondo in cambio. Gomorra fra teatro, cinema e televisione, «Arabeschi», V, 9, gennaio-giugno 2017, pp. 204-207 .
  45. M. Rizzarelli, Ragioni d’orgoglio. Natalia Ginzburg e la condizione femminile, «Le Forme e La Storia», X, 2017, 1, pp. 185-201.
  46. M. Rizzarelli, Per una “storia cadaverica d’Italia”. Rappresentazioni del corpo ucciso dalla Resistenza agli anni di piombo, in A. Baldacci (a cura di), Dal nemico alla coralità, immagini ed esperienze dell’altro nelle rappresentazioni della guerra degli ultimi cento anni, Vicchio (Firenze), LoGisma, 2017, pp. 213-222.
  47. M. Rizzarelli, L’attrice che scrive, la scrittrice che recita. Per una mappa della ‘diva-grafia’, in L. Cardone, G. Maina,, S. Rimini, C. Tognolotti (a cura di), Vaghe stelle. Attrici del/nel cinema italiano, «Arabeschi», V, 10, luglio-dicembre 2017, pp. 366-371 < http://www.arabeschi.it/13-/>.
  48. M. Rizzarelli, Raccontare e coltivare il deserto: Absolutely Nothing di Giorgio Vasta e Ramak Fazel, «Arabeschi», V, 10, luglio-dicembre 2017, pp. 185-196, < http://www.arabeschi.it/raccontare-e-coltivare-il-deserto-absolutely-nothing-di-giorgio-vasta-ramak-fazel/>
  49. M. Rizzarelli, «Quella passeggiata che chiamiamo vita»Corpi e luoghi dell’alterità in Io, Jean Gabin di Goliarda Sapienza, in S. Sgavicchia, M. Tortora (a cura di), Geografie della modernità letteraria, Pisa, ETS, 2017, tomo I, pp. 561-569.
  50. M. Rizzarelli, Nacqui partorita da me stessa. Performance dell’identità nelle pièce di Goliarda Sapienza, in M.A. Sapegno, I De Bernardis, A. Perrotta (a cura di), Critica clandestina? Studi letterari femministi in Italia, Roma, Sapienza Università Editrice, 2017, pp. 161-173.
  51. M. Rizzarelli, Una rabbia non catalogabile. Pasolini e il montaggio di poesia, «Engramma», 150, ottobre 2017 < http://www.engramma.it/eOS/index.php?id_articolo=3328 >.
  52. M. Rizzarelli, La scrittura a due dimensioni: La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Dino Buzzati, in L. Todaro (a cura di), Il puer e la fortezza. Dimensioni artistiche, spazi dell'immaginazione, narrativa per l'infanzia in Dino Buzzati, Roma, Anicia, 2018, pp. 87-99.
  53. M. Rizzarelli, Epifanie e sparizioni di uno sguardo de-genere. Soggettività fotografiche in Ernaux, Ferrante, Schwarzenbach, «Arabeschi», 11, gennaio-giugno 2018, pp. 46-56,  < http://www.arabeschi.it/epifanie-e-sparizioni-di-uno-sguardo-de-genere-soggettivit--fotografiche-in-ernaux-ferrante-schwarzenbach/>.
  54.  M. Rizzarelli, «Qualcosa che somiglia al latte e al miele»: le ragioni di un’autobiografia in pubblico,in V. Brigatti e S. Cavalli (a cura di), Vittorini nella città politecnica, Pisa, ETS, 2018, pp. 113-125.
  55. M. Rizzarelli, «Mostrare la faccia, la mia magrezza». Pasolini allo specchio della pittura, in T. Spignoli (a cura di), Verba picta. Interrelazioni tra testo e immagini nel patrimonio artistico e letterario della seconda metà del Novecento, Pisa, ETS, 2018, pp. 169-183.
  56. M. Rizzarelli, «Io non dico bugie! Invento!». L’arte della performance nelle pièce e nei soggetti cinematografici di Goliarda Sapienza, in S. Rimini, M. Rizzarelli (a cura di), Un estratto di vita. Goliarda Sapienza fra teatro e cinema, Lentini (SR), Duetredue, 2018, pp. 95-117.
  57. M. Rizzarelli, (Ri)scatti di Gomorra: Saviano e il fotografo Mario Spada, in M. Guerra, S. Martin, S. Rimini (a cura di), Universo Gomorra. Da libro a film, da film a serie, Milano-Udine, Mimesis, 2018, pp. 121-128. 
  58. M. Rizzarelli, I pensieri della spettatrice. Due scrittrici davanti al grande schermo, in F. Agamennoni, M. Rima, S. Tani (a cura di), Schermi. Rappresentazioni, immagini, transmedialità, «Between», vol. VIII, n. 16, novembre 2018, pp. 1-29 < https://ojs.unica.it/index.php/between/article/view/3403>.
  59. M. Rizzarelli, You make me feel like I am free. La disobbedienza dello sguardo di Sebastiàn Lelio, «Arabeschi», 12, luglio-dicembre 2018, pp. 165-172, < http://www.arabeschi.it/you-make-me-feel-like-i-am-free-again-la-disobbedienza-dello-sguardo-di-sebastin-lelio-/ >.
  60. «Un couteau planté dans la gorge». Quel che resta di Edipo negli ‘Incendi’ di Wajdi Mouawad e Denis Villeneuve, «Arabeschi», 13, gennaio-giugno 2019, pp. 87-105, http://www.arabeschi.it/un-couteau-plantc-dans-la-gorge-quel-che-resta-di-edipo-negliincendi-wajdi-mouawad-e-denis-villeneuve/#un-couteau-plantc-dans-la-gorge-quel-che-resta-di-edipo-negliincendi-wajdi-mouawad-e-denis-villeneuve
  61. M. Rizzarelli, Cloning Self. Roles and Identities in Orphan Black, «Le Forme e la Storia», XII, 1, 2019, pp.187-203.
  62. M. Rizzarelli, «La memoria è l’unica vera chiave di giudizio». Natalia Ginzburg e il cinema, in M. Guerra, S. Martin (a cura di), Atti critici in luoghi pubblici, Parma, Diabasis, 2019, pp. 386-400.
  63. M. Rizzarelli, Camere con vista. Lo spazio del corpo fra letteratura e fotografia, in R. Gasperina Geroni, F Milani (a cura di), La modernità letteraria e le declinazioni del visivo. Arti, cinema, fotografia e nuove tecnologie, Pisa, ETS, 2019, pp. 51-67.
  64. M. Rizzarelli, Montaggi fotografici. Conversazione in Sicilia (1953), in C. Pontillo (a cura di), Un istinto da Rabdomante. Elio Vittorini e le arti visive, «Arabeschi», 13, gennaio-giugno 2019, < http://www.arabeschi.it/13-conversazione-in-sicilia/#13-conversazione-in-sicilia >.
  65. M. Rizzarelli, Le città del mondo (1975): un racconto che vuol essere un altro racconto, in C. Pontillo (a cura di), Un istinto da Rabdomante. Elio Vittorini e le arti visive, «Arabeschi», 13, gennaio-giugno 2019, < http://www.arabeschi.it/32-le-citt--del-mondo/ >.
  66. M. Rizzarelli, Nuovi romanzi di figure. Per una mappa del fototesto italiano contemporaneo, in G. Carrara e R. Lapia (a cura di), Narrativa italiana degli anni Duemila: cartografie e percorsi, «Narrativa», n.s., n. 41, 2019, pp. 41-54.
  67. L. Cardone, A. Masecchia, M. Rizzarelli, Scritto dalle stelle. Sulla rotta delle attrici italiane che scrivono, introduzione a L. Cardone, A. Masecchia, M. Rizzarelli (a cura di), Divagrafie, ovvero delle attrici che scrivono, «Arabeschi», 14, luglio-dicembre 2019, < http://www.arabeschi.it/scrittodalle-stelle-sulla-rotta-delle-attrici-italiane-che-scrivonodilucia-cardone-anna-masecchia-maria-rizzarelli/>.
  68. R. Galvagno, M. Rizzarelli, M. Schilirò, A. Scuderi, Finzioni. Verità, bugie, mondi possibili: materiali per una ricognizione, introduzione a R. Galvagno, M. Rizzarelli, M. Schilirò, A. Scuderi (a cura di), Finzioni. Verità, bugie, mondi possibili, «Between», v. 9, n. 18, 2019, < https://ojs.unica.it/index.php/between/article/view/4017 >.
  69. M. Rizzarelli, S. Todesco, Filming a Woman’s Life: Maria Occhipinti, Giuliana Saladino and two Re-Elaborations of Sicilian Impegno, in G. Summerfield (edited by), Sicily on Screen: Essays on the Representation of Island and Its Culture, Jefferson, North Carolina, McFarland Publishing, 2020, pp. 216-237.
  70. M. Rizzarelli, G. Santaera, M. Sciotto, Letteratura, cinema e critica. Sondaggi nelle riviste letterarie degli anni Quaranta-Sessanta, in press.
  71. M. Rizzarelli, «Al posto del cervello avevo un grande schermo illuminato». Goliarda Sapienza e i «misteri» del cinema, in appendice L’Uomo Luchino Visconti. Frammento dell’abozzo di Goliarda Sapienza, «Sinestesie», in press, pp. 109-123.
  72. M. Rizzarelli, Il doppio talento dell’attrice che scrive. Per una mappa della “Divagrafia”, «Cahiers d’études italiennes», in press.

     

Recensioni e articoli:

-M. Rizzarelli, Il rito di morte e rinascita della scrittura, «La Sicilia», 30 luglio 2006, p. 22.

-M. Rizzarelli, Quelle beffe sono un omaggio, «La Sicilia», 10 aprile 2007, p. 18.

-M. Rizzarelli, Visitare Agrigento usando Pirandello come guida stradale, «La Sicilia», 13 agosto 2007, p. 11.

-M. Rizzarelli, La camera oscura della memoria, «La Sicilia», 12 marzo 2010, p. 27.

-M. Rizzarelli, rec. a Letteratura & fotografia, a cura di A. Dolfi, voll. 2, Roma, Bulzoni, 2005-07, «O.B.L.I.O.», I, aprile 2011, n.1, pp. 45-47 (http://www.progettoblio.com/files/19.pdf).

-M. Rizzarelli, rec. al film I baci mai dati di R. Torre, «Engramma», 91, luglio 2011 (http://www.engramma.it/eOS/index.php?id_articolo=722) .

-M. Rizzarelli, rec. a E. Ajello, Il racconto delle immagini. La fotografia nella modernità letteraria italiana, Pisa, ETS, 2009, «O.B.L.I.O.», I, ottobre 2011, n. 2-3, pp. 146-147 (http://www.progettoblio.com/files/213.pdf. )

-M. Rizzarelli, rec. a D. Buzzati, I miracoli di Val Morel, Milano, Mondadori, 2012, «Arabeschi», I, 1, gennaio-giugno 2013, pp. 210-211 (http://www.arabeschi.it/dino-buzzati-miracoli-di-val-morel/).

-M. Rizzarelli, Rec. Incontro con Costanza Quatriglio (King Multisala Cinestudio, 14 settembre 2013), «Arabeschi» (http://www.arabeschi.it/incontro-con-costanza-quatriglio/).

-M. Rizzarelli, Rec. a P.P. Pasolini, La Nebbiosa, Milano, Il Saggiatore, 2013, «Arabeschi», II, gennaio-giugno 2014, pp. 120-121, (http://www.arabeschi.it/pier-paolo-pasolini-la-nebbiosa/ ).

-M. Rizzarelli, Rec. a A. Sarchi, L’amore normale, Torino, Einaudi, 2014, «Arabeschi», II, 4, luglio-dicembre 2014, pp. 153-155, (http://www.arabeschi.it/alessandra-sarchi-lamore-normale-/).

-M. Rizzarelli, Viaggio nei luoghi di Pasolini poeta vilipeso, «La Sicilia», 6 gennaio 2016, p. 12.

-M. Rizzarelli, Rec. a A. Sarchi, La notte ha la mia voce, Torino, Einaudi, 2017, «Arabeschi», V, 9, gennaio-giugno 2017, pp. 130-133 (http://www.arabeschi.it/alessandrasarchi-lanotte-ha-la-mia-vocedi-maria-rizzarelliunavoce-significa-questo-c-una-persona-viva-gola-/

Responsabile scientifica dell'unità di ricerca del progetto PRIN 2017 Divagrafie. Per una mappatura delle attrici italiane che scrivono || D.A.M.A (Drawing a Map of Italian Actresses in writing) - P.I. Lucia Cardone (Università di Sassari) 

Il progetto di ricerca D.A.M.A, muovendo dagli studi ormai consolidati sulle varie articolazioni del divismo, vuole focalizzare l’attenzione su un aspetto imprevisto e non indagato delle attrici italiane, vale a dire la loro attività di scrittrici. Numerosi e del tutto trascurati dagli studi sono infatti i casi di attrici-scrittrici. Il progetto D.A.M.A. propone pertanto una prima mappatura di questo campo ancora insondato, attraverso l’analisi della fenomenologia, delle caratteristiche e dell’evoluzione storica delle forme di scrittura praticate dalle attrici italiane, definite da Rizzarelli (2017) DIVAGRAFIE. Vista l’ibridazione di dimensione performativa e atto della scrittura delle DIVAGRAFIE, la realizzazione del progetto si avvarrà della collaborazione di studiose che hanno competenze disciplinari molteplici. L’articolazione del lavoro prevede tre fasi: la ricognizione e il reperimento dei testi prodotti dalle attrici italiane; l’analisi dei medesimi attraverso approcci interdisciplinari; la loro restituzione attraverso una mappatura digitale (portale delle DIVAGRAFIE).

 

 

Deleghe e compiti istituzionali

- Delegata del DISUM alla Terza missione

- Coordinatrice scientifica dell'attività seminariale del Med Photo Fest 


Convegni in streaming, presentazioni, seminari, interviste e webinar

- Intervista a cura di Stefania Oliveri a proposito della mostra Sicilia negli occhi. I libri fotografici di Leonardo Sciascia, a cura di Maria Rizzarelli e Mariagiovanna Italia (Catania, Monastero dei Benedettini, marzo 2010)

- Interviste a Radio Zammù

- Intervento sull'insegnamento di Giornalismo culturale al Convegno virtuale Letteratura & Giornalismo. Rileggere il canone del Novecento attraverso la lente del giornalismo culturale, a cura di Carmen Van den Bergh (FWO, Leuven, Leiden)

- presentazione di Amore e guerra. Percorsi intermediali fra letteratura e cinema (duetredue, 2019) - il maggio dei libri (diretta zoom e facebook, 30 maggio 2020, con Giulio Iacoli)

- intervento su L'università di Rebibbia di Goliarda Sapienza al ciclo di seminari "Spazi chiusi. Prigioni, manicomi, confinamenti, eremitaggi, stanze / 5", a cura di Marina Gugliemi e Francesco Fiorentino (diretta zoom e youtube, 19 giugno 2020)

 

01/07/2020
Prolungamento appello del 17 luglio

Si comunica che in ottemperanza alle misure finalizzate al contenimento del numero dei fuori corso, deliberate dal Consiglio di Dipartimento tra le Azioni di monitoraggio per l'assicurazione della qualità,  il prolungamento della seconda data di esame (17 luglio) è fissato per il 23 luglio alle ore 9,00. Le/gli studenti che intendano usufruire di questa opportunità si prenoteranno all'appello del 17 luglio e dovranno segnalare eventuali richieste di prolungamento nelle note. Eventuali richieste pervenute in altri modi o segnalate diversamente non saranno prese in considerazione.

20/06/2020
Conoscenze e competenze necessarie per il superamento degli esami di Letterature contemporanea e arti visive e di Giornalismo culturale

In riferimento alle determinazioni votate all’unanimità al punto 2 della seduta del Consiglio di Dipartimento del 6 maggio 2020, e relative alle misure per il contenimento del numero degli studenti fuori corso, si indicano qui di seguito le conoscenze e competenze necessarie per il raggiungimento della sufficienza all’esame di Letterature contemporanea e arti visive

  • Adeguata conoscenza degli autori e dei testi in programma
  • Capacità di lettura di un testo nelle sue specificità poetiche, stilistiche, linguistiche e retoriche nonché distinzione di generi e forme nell’interazione
LEGGI TUTTO

20/06/2020
Conoscenze e competenze necessarie per il superamento dell’esame di Letterature comparate M-Z

In riferimento alle determinazioni votate all’unanimità al punto 2 della seduta del Consiglio di Dipartimento del 6 maggio 2020, e relative alle misure per il contenimento del numero degli studenti fuori corso, si indicano qui di seguito le conoscenze e competenze necessarie per il raggiungimento della sufficienza all’esame di Letterature comparate M-Z

  • - Conoscenza delle categorie fondamentali della critica letteraria (autore/personaggio, classico, canone, generi letterari, ricezione, traduzione, intertestualità e intermedialità)
  • - Capacità di lettura di un testo nelle sue specificità
LEGGI TUTTO

27/03/2020
Ricevimento in remoto tutor Dott.ssa Pontillo

Per tutto il periodo dell'emergenza sanitaria è possibile contattare la dottoressa Corinne Pontillo al seguente indirizzo di posta elettronica corinne.08@live.it

01/07/2020
Prolungamento appello del 10 luglio

Si comunica che in ottemperanza alle misure finalizzate al contenimento del numero dei fuori corso, deliberate dal Consiglio di Dipartimento tra le Azioni di monitoraggio per l'assicurazione della qualità,  il prolungamento della seconda data di esame (10 luglio) è fissato per il 23 luglio alle ore 9,00. Le/gli studenti che intendano usufruire di questa opportunità si prenoteranno all'appello del 10 luglio e dovranno segnalare eventuali richieste di prolungamento nelle note. Eventuali richieste pervenute in altri modi o segnalate diversamente non saranno prese in considerazione.

25/02/2020
sospensione ricevimento

Per motivi di salute il ricevimento è sospeso fino all'8 marzo. Riprenderà regolarmente dal 9 marzo. Per comunicazioni urgenti è possibile contattarmi via mail (m.rizzarelli@unict.it)

25/02/2020
Appello del 27 febbraio 2020 (Letterature Comparate)

Si comunica alle/agli studenti interessate/i che l'appello di Letterature comparate del 27 febbraio si svolgerà in aula 254

17/02/2020
spostamento ricevimento

Il ricevimento della docente e dalla tutor Corinne Pontillo di mercoledì 19 febbraio è posticipato a giovedì 20 ore 9,00-10,00

02/02/2020
Spostamento ricevimento

Questa settimana (3-7 febbraio) il ricevimento si svolgerà eccezionalmente venerdì 7 dalle 9,00 alle 11,00

28/01/2020
spostamento ricevimento

Il ricevimento previsto per il 29 gennaio, sarà posticipato al 30 gennaio e si svolgerà in aula 268.

27/01/2020
appello del 30 gennaio 2020 (Letterature Comparate, Letteratura contemporanea e arti visive, Giornalismo culturale)

Si avvisano gli/le studenti interessati/e che l'appello del  30 gennaio 2020 (Letterature Comparate, Letteratura contemporanea e arti visive, Giornalismo culturale) si svolgerà nell'aula 268 alle ore 9,00

10/01/2020
Ricevimento Tutor - Dottoressa Corinne Pontillo

Si comunica che il ricevimento della Dottoressa Pontillo si svolgerà il lunedì e il mercoledì dalle ore 10,00 alle 12,00 nella stanza 258

11/11/2019
spostamento esami - allerta meteo

Si comunica che a seguito dell'allerta meteo diramata per martedì 12 novembre gli esami di Letteratura contemporanea e arti visive e di Giornalismo culturale sono rinviati a lunedì 18 novembre alle ore 9,00 presso la stanza 258

05/11/2019
spostamento aula per le lezioni del 6 e 7 novembre

A causa dello svolgimento nella sede del Monastero dei Benedettini del Convegno internazionale “Venti diversi. Arte e Scienza allo specchio” organizzato dal CInAP, le lezioni di Letteratura contemporanea e arti visive previste nell’aula 268 nei giorni 6 e 7 novembre si svolgeranno nell’aula 106 (sita al primo piano).

31/10/2019
Lezione Letteratura contemporanea e arti visive

Come già annunciato le lezioni di letteratura contemporanea e arti visive saranno sospese nei giorni 30 e 31. Riprenderanno regolarmente il 6 novembre.

13/10/2019
lezioni 21, 28 ottobre e 4 novembre dalle 8,00 alle 12,00

Per recuperare le lezioni perdute e per consentire un più agevole svolgimento della prova in itinere, il 21 e 28 ottobre e il 4 novembre (prova in itinere) le lezioni di Letterature comparate M-Z si svolgeranno dalle 8,00 alle 12,00 (in aula La Rosa, come sempre).

13/10/2019
sospensione lezioni Letterature comparate M-Z 17 e 18 ottobre

Il 17 e 18 ottobre, come preannunciato a lezione, a causa di un impegno della docente fuori sede le lezioni di Letterature comparate M-Z saranno sospese. 

07/10/2019
Inizio lezioni LETTERATURA CONTEMPORANEA E ARTI VISIVE

Le lezioni di LETTERATURA CONTEMPORANEA E ARTI VIISVE avranno inizio MERCOLEDì 23 ottobre e proseguiranno negli orari seguenti: Mercoledì ore 12,00-14,00, Giovedì 8,00-10,00 aula 268 (Monastero dei Bendettini)

07/10/2019
Inizio lezioni LETTERATURE COMPARATE M-Z

Le lezioni di LETTERATURE COMPARATE M-Z avranno inizio giovedì 10 ottobre e proseguiranno negli orari seguenti: Lunedì, Giovedì e Venerdì ore 10,00-12,00 aula La Rosa (2 piano - Palazzo Ingrassia)

 

07/10/2019
Ricevimento primo semestre

Si comunica che in concomitanza con lo svolgimento delle lezioni del primo semestre il ricevimento si svolgerà il lunedì e il giovedì dalle ore 12,00 alle ore 13,00

02/10/2019
ricevimento

A causa di un impegno imprevisto il ricevimento-studenti questa settimana si svolgerà soltanto venerdì 4 dalle 9,30 alle 11,00

11/09/2019
sospensione ricevimento

A causa di un impegno fuori sede della docente il ricevimento è sospeso sia mercoledì 11 che giovedì 12 settembre. Il 18 si svolgerà dalle 9,30 alle 10,30.

23/07/2019
sospensione ricevimento pausa estiva

Si comunica che il ricevimento è sospeso per la pausa estiva e riprenderà i primi di settembre. 

12/07/2019
ricevimento

A causa del concomitante impegno in seduta di laurea, la prossima settimana il ricevimento si svolgerà nei seguenti giorni: martedì 16 luglio  (15,30 - 16,30); giovedì 18 (12,00-13,00)

04/07/2019
ricevimento

 Oggi, 4 luglio, il ricevimento-studenti non avrà luogo a causa di un imprevisto impegno della docente. Per comunicazioni urgenti si prega di inviare una mail. Il ricevimento riprenderà regolarmente la settimana prossima

 

17/06/2019
ricevimento mese di giugno

Nelle prossime due settimane, a causa di un impegno fuorisede della docente, il ricevimento si svolegerà nei seguenti giorni: 18 giugno (9,00-10,00); 19 giugno (9,00-10,00); 27 giugno (10,00-12,00)

03/06/2019
ricevimento studenti

A causa di un impegno fuori sede, il ricevimento previsto per giovedì 6 giugno è anticipato a martedì 4 giugno dalle 10,00 alle 12,00. Dalla settimana prossima contiuerà nei giorni di mercoledì (10,00-11,00) e giovedì (12,00-13,00, solo su appeuntamento per i tesisti). Per comunicazioni urgenti si consiglia di contattare la docente al seguente indirizzo mail: mrizzarelli@gmail.com

07/05/2019
spostamento ricevimento

Questa settimana e la prossima il ricevimento-studenti si svolgerà il mercoledì e non il giovedì: l'8 maggio dalle 11,30 alle 13,00; il 15 maggio dalle 11,00 alle 12,00.

 

 

06/05/2019
lezioni di Giornalismo culturale

Le ultime due lezioni del corso di Giornalismo culturale si svolgeranno il 15 maggio (12,00-14,00) e il 23 maggio (10,00-12,00). Si ricorda a tutti/e gli/le studenti che la presentazione del libro di Clotilde Bertoni "Romanzo di uno scandalo. La banca romana tra finzione e realtà" (Il Mulino, 2018), che si terrà il 10 maggio (Coro di notte, ore 17,30) e la giornata di studi su letteratura, cinema, performance e arti visive "Come tracciare arabeschi su un muro" (16 maggio, Coro di notte, ore 9,30) sono state programmate come attività integrative del corso. Tutti/ sono invitati/e a prendervi parte.

LEGGI TUTTO

DataStudenteArgomento della tesi
04/05/2020644/003189Letteratura e giornalismo: il caso Giuseppe Fava.
20/02/2020Y50 - ALESSANDRA PALADINOI festival cinematografici nei resoconti degli scrittori.
18/02/2020Y38 - MATTEO CALANNARiscritture intermediali di Pinocchio
11/05/2016Y50/000012Lalla Romano e la fotografia
08/09/2014100/901188Storia della critica di Vittorini
28/11/2013A87/000453L'opera di Elsa Morante fra realtà e finzione

Nello svolgere la tesi di laurea la/lo studente è chiamata/o a dare prova di originalità, rigore e serietà. Prima di incontrare la relatrice è bene mettere a fuoco il tema della ricerca che si intende svolgere (tenendo conto dell’elenco delle tesi assegnate per evitare di proporre argomenti già affrontati, ma anche delle proprie competenze specifiche), dopo avere effettuato una preliminare ricerca bibliografica che sarà utile proporre alla docente.

Bisogna ricordare sempre che lo svolgimento della tesi è un lavoro di rielaborazione personale e interpretazione critica dei testi studiati, i cui riferimenti vanno rigorosamente citati nelle note e nella bibliografia secondo le norme editoriali esposte nel file qui allegato. 

Scarica il file

Dott.ssa Corinne Pontillo - tutor didattico del corso di Letterature comparate M-Z

mail: corinne.08@live.it

CV Corinne Pontillo ha conseguito il dottorato di ricerca in Studi sul patrimonio culturale presso l’Università degli Studi di Catania, con una tesi dal titolo «Il Politecnico». Progetto e storia di una narrazione visiva. È autrice del libro Di luce e morte. Pier Paolo Pasolini e la fotografia (Duetredue, 2015), forma rielaborata della tesi vincitrice della XXX edizione del Premio Pasolini. Dal 2012 è membro della redazione di «Arabeschi. Rivista internazionale di studi su letteratura e visualità», per la quale ha pubblicato diversi saggi e recensioni (su Pier Paolo Pasolini, Hans Belting, Orhan Pamuk, Gabriele Basilico, Vivian Maier). I suoi principali interessi di ricerca riguardano la letteratura italiana contemporanea, le relazioni tra letteratura contemporanea e arti visive, letteratura e giornalismo.

CV Corinne Pontillo holds a PhD in Cultural Heritage Studies, with the thesis «Il Politecnico». Progetto e storia di una narrazione visiva. She wrote the monograph Di luce e morte. Pier Paolo Pasolini e la fotografia (Duetredue, 2015)reworked form of the thesis that won the XXX edition of Premio Pasolini. Since 2012 she is member of the editorial board of «Arabeschi. Rivista internazionale di studi su letteratura e visualità», in which she published essays and reviews (on Pier Paolo Pasolini, Hans Belting, Orhan Pamuk, Gabriele Basilico, Vivian Maier). Her main research interests concern Contemporary Italian Literature, relationships between Contemporary Literature and Photography, Literature and Journalism.