Orientamento studenti (SUA-CdS Quadro B5)

Orientamento in ingresso
Tra le attività promosse in seno al Corso di Studio in Lettere per facilitare l'orientamento in ingresso degli studenti, in linea con l'articolo 33 del RdA, Attività didattica integrativa del RdA, vanno ricordate:
a) attività di orientamento Open day, svolte dai docenti del Corso di Studio in giornate dedicate all'accoglienza degli studenti di scuola superiore e alla presentazione dei diversi curricula dello stesso Corso di Studio, in modo da consentire una scelta consapevole e ragionata del percorso di studi;
b) promozione, attraverso un docente delegato, di scambi attivi tra il Corso di Studio e il mondo della scuola superiore, scambi finalizzati a incentivare la collaborazione scuola-università e a creare una continuità tra i due livelli di istruzione;
c) coinvolgimento dei docenti del Corso di Studio, attraverso impegno didattico, nell'attuazione del progetto d'Ateneo denominato Mat.Ita (Potenziamento delle competenze linguistiche e matematiche degli studenti delle scuole di II grado e potenziamento/aggiornamento degli insegnanti curriculari), progetto avviato in via sperimentale in accordo con scuole secondarie superiori del territorio di Catania, Siracusa, Ragusa, Enna, Caltanissetta, con l'obiettivo di individuare precocemente le criticità nei livelli di conoscenza dell'italiano, per ciò che riguarda specificamente il Corso di Studio in Lettere, e di superarle attraverso un percorso formativo definito di comune intesa con le scuole, al fine di evitare che gli studenti arrivino con debiti formativi all'ingresso dell'Università;
d) attività didattiche e formative propedeutiche (corsi di recupero OFA) intensive e di supporto, organizzate dai docenti del Corso di Studio con lo scopo di consentire il recupero formativo e l'accesso al primo anno di corso, già descritte nel quadro A3.b. 
Inoltre il Disum, per il Corso di Studio in Lettere, è stato ammesso al finanziamento nell'ambito dei Piani di orientamento e tutorato (POT) 2017-18, progetto COBASCO (COmpetenze di BASe COmuni) Lettere, avente come ateneo coordinatore l'Università di Padova (DR 359, 04-03.2019). Il progetto nasce dall'esigenza di favorire nei corsi di laurea in Lettere lo sviluppo delle conoscenze disciplinari di base comuni, per garantire che sul piano nazionale tutti gli studenti dei corsi di laurea in Lettere acquisiscano un forte nucleo condiviso di competenze. Il progetto prevede sia l'organizzazione sia la gestione di azioni di "orientamento" per gli studenti al termine della formazione presso le scuole secondarie superiori, ma, soprattutto, la promozione di un "tutorato" presso le singole sedi universitarie per incrementare lo sviluppo delle conoscenze disciplinari di base comuni.
Il prof. Marco Lino Leonardi è referente per la commissione orientamento in ingresso
 
Orientamento e tutorato in itinere
Sono previste attività di sostegno in itinere.
In forza di un impegno mirato del CdS e del DISUM, con correlativa adibizione di risorse, il CdS, a partire dal febbraio 2019, e per una durata di 8 mesi, può avvalersi di tre Tutor qualificati, con l'incarico di assistere gli studenti nel loro percorso, supportandone lo studio, orientando la programmazione degli esami, verificando l'effettivo superamento degli esami stessi e l'eventuale insorgere  di difficoltà. L'attività di questi Tutor si volge in stretto coordinamento con il Vicedirettore del Disum, il Presidente del CdS e i rappresentanti degli studenti. I Tutor in parola, in particolare, hanno la funzione di contattare gli studenti di primo anno che alla fine della prima sessione di esami non abbiano sostenuto e/o superato nessun esame. I Tutor, inoltre, si impegnano a individuare le cause delle criticità, in modo da fornire elementi su cui il Consiglio di Corso possa riflettere, programmando interventi mirati. Si svolgono anche incontri fra i Tutor e gli studenti che mostrino difficoltà nel superamento delle prove in itinere che precedono l'esame finale. L'attività dei Tutor si rivolge anche agli studenti Erasmus provenienti da Università estere, specie allo scopo di valutare eventuali carenze nella competenza attiva e passiva della lingua italiana, nonché di individuare soluzioni adeguate.
Queste ed altre attività, come i corsi zero di Grammatica Italiana, di Latino e di Greco, sono ritenute indispensabili sulla base delle seguenti considerazioni scaturite:
a) da un monitoraggio dedicato, da cui risulta esiguo il numero degli studenti immatricolati al primo anno che alla fine del primo semestre abbia acquisito un sufficiente numero di crediti;
b) dalle schede OPIS compilate dagli studenti nell'a.a.2017-18 da cui emerge che il punto maggiormente critico è costituito dalla percentuale non indifferente (il 25,2%) di studenti che dichiarano di non possedere adeguate conoscenze preliminari per affrontare proficuamente lo studio delle diverse discipline.
Il CdS ha istituito apposite commissioni di orientamento per coordinare attività di tutorato in itinere, allo scopo di:
a) monitorare a livello individuale l'avanzamento e l'apprendimento dello studente nell'acquisizione delle competenze necessarie;
b) promuovere attività volte al raggiungimento di adeguate competenze e, nel caso in cui fosse necessario, al completamento del lavoro svolto con soluzioni correttive delle carenze individuali;
c) promuovere attività di supporto per i laureandi e orientare gli studenti in uscita;
d) monitorare il rapporto con il territorio e i tirocini.
Tali commissioni opereranno d'intesa e in stretto collegamento con il Presidente e il Gruppo AQ del Consiglio di Studio e con la Commissione paritetica dipartimentale per la didattica.
I referenti per le Commissioni sono :
- prof. Vincenzo Ortoleva per le carriere e monitoraggio in itinere
- prof.ssa Arianna Rotondo per l' orientamento e monitoraggio in uscita
e come specificato nei quadri A3.b, B5 Orientamento in ingresso e quadro B5 Assistenza per lo svolgimento di periodi di
formazione all'esterno:
- prof. Antonio Di Silvestro per le procedure di ingresso
- prof. Marco Lino Leonardi per orientamento in ingresso
- prof. Andrea Manganaro per i rapporti con gli enti esterni e tirocini.
 

Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)

Il Corso di Laurea in Lettere fornisce agli studenti iscritti, tramite l'Ufficio tirocini e stage, un valido servizio di assistenza e supporto:
1) Promozione della stipula di Convenzioni di tirocinio con le realtà locali (aziende ed enti pubblici) che realisticamente possano fornire agli studenti le migliori possibilità di apprendimento delle competenze necessarie allo svolgimento della loro professione, una volta conseguita la laurea.
A tal fine l'Ufficio tirocini tiene conto delle indicazioni del Presidente del Corso di Laurea e del Tutor didattico, al fine di scegliere e promuovere, tra gli stage proposti dagli enti e dalle aziende in convenzione con l'Ateneo, soprattutto quelli altamente formativi per gli studenti, in considerazione del loro Corso di Laurea.
2) Diffusione, tramite la pubblicazione sul sito di Dipartimento, delle "Offerte di tirocinio".
3) Raccolta dei curricula dei candidati in vista della scelta di tirocini o stage.
4) Promozione di "incontri conoscitivi" tra i rappresentanti delle risorse umane delle aziende prese in considerazione da un lato e, dall'altro, gli studenti potenzialmente interessati a presentare la propria candidatura, i quali possono così rendersi conto di quali siano le aspettative delle aziende con riferimento alla preparazione e alle competenze che gli studenti tirocinanti (futuri laureati) devono possedere, per inseririsi agevolmente, una volta conseguito il titolo di studio, nel mondo del lavoro.
5) Selezione (tramite l'indispensabile supporto del tutor didattico) dei curricula maggiormente rispondenti alle richieste delle aziende o enti pubblici in questione.
6) Raccolta delle richieste di attivazione tirocinio/stage e verifica, a partire dalle indicazioni della Commissione tirocini, dell'attinenza del tirocinio richiesto al Corso di Laurea al quale lo studente è iscritto.
7) Invio, da parte dell'Ufficio tirocini e stage, della "richiesta di inserimento" presentata dallo studente, presso l'azienda o l'ente, al fine di verificarne la disponibilità.
8) Raccolta delle disponibilità delle aziende e degli enti ad accogliere gli studenti per un periodo di tirocinio.
9) Supporto nella stesura del Progetto formativo e d'orientamento.
10) Supporto nel fornire la documentazione necessaria durante il periodo di tirocinio (registro presenze) e alla fine dello stesso
(Dichiarazione delle competenze e questionario studenti).
Nell'anno preso in considerazione è stata stipulata un'importante Convenzione di tirocinio con l'emittente televisiva ULTIMA TV e avviata la trattativa per convenzioni con diverse altre emittenti televisive, anche internazionali.
I tirocini del Corso di Laurea in Lettere si sono svolti presso case editrici, redazioni giornalistiche, istituti scolastici, Scuole d'Insegnamento della Lingua italiana a stranieri.
Inoltre, il Corso di Laurea ha contatti diretti con le organizzazioni più rappresentative di servizi e professioni che rientrano tra gli sbocchi professionali del Corso di Laurea stesso (in primo luogo la Regione Siciliana, Assessorato dell'istruzione e della formazione professionale, Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale, con cui è attiva una Convenzione di tirocinio).
Fino al 2018 i contatti con il mondo del lavoro (in particolare con quello delle professioni) sono stati tenuti dai singoli Presidenti dei CdS. Per dare sostegno e regolarità a questa forma di consultazione ed essere guidati nell'individuare, selezionare, attivare tirocini più proficui per mettere in contatto gli studenti con il modo del lavoro. I CdS, riuniti per Aree di Formazione, hanno creato nel 2019 dei Comitati di Indirizzo ai quali sono stati invitati a partecipare Rappresentanti degli Enti e delle Imprese di alto profilo.
Il Prof. Andrea Manganaro è referente per la commissione Rapporti con enti esterni e tirocini.